Wine Dharma

Sangiovese Re Nero Trerè 2018: recensione, scheda tecnica e prezzo di un classico vino rosso romagnolo

Sangiovese Re Nero Trerè 2018 recensione, scheda tecnica, prezzo, sapore Il Sangiovese Re Nero Trerè 2018 è un vino rosso goloso e ricco, non troppo strutturato, fruttato, ma con il giusto equilibrio tra potenza tannica, acidità e frutto. Fa un affinamento abbastanza veloce in legno piccolo, ma quel tanto che basta per renderlo maturo e rotondo, senza però rinunciare alla sua tipica freschezza.

Come viene fatto il Sangiovese Re Nero Trerè 2018

Sangiovese in purezza, con le uve che provengono da vigne vecchie di 30 anni. Dopo la vendemmia le uve vengo pressate e il mosto fermenta in acciaio, poi affina per sei mesi in barriques. Il risultato è un vino fruttato e molto morbido, speziato il giusto, pulito e bevibile.

Il bouquet del Sangiovese Re Nero Trerè 2018

Naso pulito, immediato e dotato di tipicità: varietà nella norma. Ciliegie, viole, tracce speziate e finale di cacao. I profumi sono disegnati con precisione e semplicità, ma risultano chiari e ben scanditi.

Il sapore del Sangiovese Re Nero Trerè 2018

Al palato è di media struttura, con frutto maturo, ma non marmellatoso per fortuna. Acidità domata, ma ancora vispa, tannici dinamici che danno consistenza ed equilibrio al sorso. Nel complesso è un vino piacevole, scorrevole, non troppo impegnativo e di facile lettura. Forse se vogliamo trovare una pecca non particolarmente ispirato, ma è ben fatto, pulito e con il giusto volume. Nato per piacere e accompagnare la grassa cucina romagnola o il castrato alla brace. Se lo abbinate ad una grigliata di carne è perfetto.

Prezzo del Sangiovese Re Nero Trerè 2018

9-11 euro: un prezzo accettabile per un vino prodotto con attenzione.

Abbinamenti consigliati per il Sangiovese Re Nero Trerè 2018

Grigliata di carne mista, abbinamento per Sangiovese Re Nero Trerè 2018 Non è un vino strutturatissimo o molto tannico, ma la stoffa per domare ogni piatto di carne c’è. Abbinatelo al tagliatelle al ragu, lasagne, supplì e risotti ai funghi. Piatti consigliati: lasagne al forno, risotto al tartufo, pulled pork, empanadas di carne argentine, burritos, polenta al ragù, carne alla griglia; filetto di manzo ai porcini; cheeseburger.

Ringraziamo l’enoteca regionale di Dozza che ci ha accolto e ospitato per la degustazione del vino.

Photo credits