Wine Dharma

Berlucchi Franciacorta 61 saten: recensione, scheda tecnica, commento, prezzo e abbinamenti

Berlucchi Franciacorta 61 saten recensione, commento, prezzo scheda tecnica Il Berlucchi Franciacorta 61 saten è uno spumante metodo classico tutto giocato all’insegna della morbidezza. I profumi sono caldi, con frutta gialla tropicale, anche gli agrumi sono canditi, il burro, la crosta di pane, i croissant, i confetti, tutto porta piacevolezza. Certo sotto, sotto è tagliente e fresco come ogni buon Franciacorta che si rispetti, tuttavia quello che emerge è una buona bevibilità, piacevolezza e precisione.

Ma d’altronde è uno spumante metodo classico Franciacorta saten, una tipologia che prevede anche una minor pressione dell’anidride carbonica per essere più delicato.

Come nasce il Berlucchi Franciacorta 61 saten

Spremitura soffice e progressiva dei grappoli con frazionamento dei mosti, fermentazione alcolica in tini d’acciaio. Poi si crea la cuvée e sosta per 24 mesi sui lieviti, dove avviene la seconda fermentazione in bottiglia.

Sboccatura e poi 2 mesi di riposo prima di essere messo in commercio. Contrariamente a molti Saten di Franciacorta, non c’è alcun saldo di Pinot Bianco, ma solo Chardonnay. Ed è uno Chardonnay che grazie ai lieviti riesce a mettere in mostra certa sontuosità e una purezza apprezzabile.

Una scelta più difficile, meno immediata diciamo. E infatti, sebbene sia un vino pronto e già apprezzabile, diciamo che il suo sviluppo aromatico è spostato di qualche anno nel futuro. Stappato oggi è molto ricco e fresco, ma con un anno tutte le suggestioni cremose, tropicali e burrose avranno tempo di maturare e mescolarsi a dovere.

Andiamo all’assaggio.

Il colore

Dorato intenso con perlage delicato.

Il bouquet del Berlucchi Franciacorta 61 saten

Naso opulento dove il frutto assume tratti marcatamente tropicali con mango, melone e banana, i lieviti giocano un ruolo fondamentale creando un legante dolce, cremoso, a tratti zuccherino tra le varie parti. Il tutto è arricchito da fiori, acacia, pan di spagna e ritorni minerali che donano ritmo e varietà discreta. Finale di mandorle, miele e canditi all’arancia. Buona persistenza.

Il sapore del Berlucchi Franciacorta 61 saten

Berlucchi Franciacorta 61 saten spumante metodo classico Franciacorta i migliori Al sorso è molto pulito, terso ma piacevolmente caldo e morbido. Agrumi e burro si mescolano con tocco leggero. Media struttura con sapidità che aggiunge sottile fascino. Finale classico con zucchero a velo. Buono, ma aspettate un anno e sarà ancora meglio, più avvolgente. D’altronde è una sboccatura 2015, giovane, non c’è fretta.

Bicchiere in cui servire il Berlucchi Franciacorta 61 saten

Non servite questo spumante in un flute o in un bicchiere dai bardi stretti, ha bisogno di molta ossigenazione e movimento per liberare tutti i suoi ricchi profumi.

Prezzo del Berlucchi Franciacorta 61 saten

25-30 euro, adeguato.

Abbinamenti consigliati per il Berlucchi Franciacorta 61 saten

Spaghetti alla carbonara, quale vino abbinare, Franciacorta Spumante Berlucchi Pesce, sushi, antipasti con salumi e torta fritta, polenta con Puzzone di Moena fuso, fonduta valdostana, vitello tonnato, tortelli di zucca alla mantovana, spaghetti alle vongole, spaghetti di riso con gamberi e verdure, maiale in agrodolce, vitello tonnato, ravioli di erbette alla parmigiana, risotto al tartufo, spaghetti alla carbonara, tagliatelle ai porcini.

Photo credits