Wine Dharma

DharMag dicembre 2015 Alexander cocktail: la ricetta originale, con ingredienti e dosi, di un drink da sogno

Alexander cocktail ricetta originale, cocktail con panna cognac e crème de cacao L’Alexander è uno dei cocktail più famosi, sontuosi e particolari che ci siano. Partiamo subito dagli ingredienti del cocktail Alexander, che lo rendono unico nel suo genere: panna, crème de cacao scura, cognac e per finire una spolverata di noce moscata.

Esatto, ancora un cocktail a base di panna, ancora un grande, se non forse il più grande di tutti gli after dinner, ossia quei cocktail perfetti per il dopo cena, diciamo da meditazione.

Noce moscata, ricette cocktail con noce moscata, Alexander cocktail ricetta Ma non pensate che sia un cocktail banale o piatto o grasso o ridondante, la sua particolare miscela dolce e avvolgente è perfettamente stemperata e bilanciata dalla noce moscata, che aggiunge un tocco speziato delizioso, rendendo il cocktail unico e sempre molto bevibile.

Se servito ben ghiacciato l’Alexander è un cocktail che non teme le stagioni e che si presta anche come aperitivo, soprattutto sulle tavole delle festività. Quindi per questo Natale perché non iniziare il pranzo in famiglia con un buon calice di Alexander? Farete un figurone e intanto riscalderete l’atmosfera!

Cocktail Alexander, cocktail con panna gin e crème de cacao, cocktail più famosi Provate anche con un misto di cannella e noce moscata Se poi avete voglia di sperimentare, provate anche la ricetta originale dell’Alexander, fatta con il gin, sempre molto piacevole e con uno raffinato retrogusto di bosco oppure la variante con il rum scuro. Fate qualche prova e qualcosa di buono salterà sempre fuori! Attenzione però a non fare confusione: la ricetta IBA è con il cognac, ma la prima codificata è a base di gin.

Storia del cocktail Alexander

Cognac, ricette cocktail con il cognac, Alexander cocktail ricetta originale In realtà non si sa nulla di certo: il fatto che la ricetta originale prevedesse il gin ha fatto pensare che venisse dall’Inghilterra, ma molti ritengono che sia stato inventato da un fantomatico bartender di New York di nome Alexander poco prima che scoppiasse il Proibizionismo. Una delle prime ricette scritte compare nel libro di Hugo Ensslin, Recipes for Mixed Drinks, sebbene non sia menzionato con questo nome.

Ingredienti e dosi del cocktail Alexander

  • 3 cl di cognac (o gin se volete l’original)
  • 3 cl di panna fresca
  • 3 cl di crème de cacao scura

Come preparare il cocktail Alexander

Come avete visto il cocktail gioca molto sull’equilibrio degli ingredienti, presenti in parti uguali, ma se volete un cocktail meno abboccato e più snello, potete mettere anche solo 2 cl di crème de cacao.

Raffreddate una coppetta o un bicchiere con del ghiaccio.

Riempite uno shaker con altro ghiaccio.

Versate tutti gli ingredienti nello shaker e agitate per 15 secondi.

Riempite la coppetta con il cocktail e grattugiate un po’ di noce moscata sulla superficie del drink.

Basta tutto qui, ma il risultato non smetterà mai di stupirvi per la piacevole complessità del cocktail.

Cocktail più famosi, cocktail Alexander con noce moscata cannella e anice Potete anche provare a fare un Alexander più informale, in tazza, allungando le dosi e sostituendo con latte di cocco e aggiungendo anice stellato.

Se vi piacciono i cocktail pannosi o un po’ decadenti, ecco il Ramos Gin Fizz, Porto Flip, il Brandy Egg Nogg, White Scugnizzo, l’Irish Coffee, Rusty Nail, il Grasshopper, B-52, il White Russian e il Golden Dream.

Photo credits