Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Come preparare il grog perfetto: la ricetta cocktail, con ingredienti e dosi, del cocktail dell’inverno!
0 0
Come preparare il grog perfetto: la ricetta cocktail, con ingredienti e dosi, del cocktail dell’inverno!

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Aggiusta le dosi:
6 cl di rum scuro
1 Triple sec
1 anice
5 grammi di cannella
2 chiodi di garofano
1 cl di sciroppo di zucchero
bucce di agrumi arance, mandarini. cedri, bergamotto
6 cl di acqua bollente 1 tazza

Informazioni nutrizionali

235
calorie

Come preparare il grog perfetto: la ricetta cocktail, con ingredienti e dosi, del cocktail dell’inverno!

  • 10 minuti
  • Dosi per 1
  • Facile

Ingredienti

Preparazione

Condividi

Non c’è Natale senza grog, la tipica bevanda calda che allieta i nostri inverni e porta allegria durante il periodo delle festività. Forse è molto più diffuso nel nord Europa, ma è davvero un peccato, perché assieme a Brandy Egg Nog, vin brulè e Irish coffee è uno dei migliori cocktail invernali che potrete preparare a casa vostra con tutta calma.

La principale caratteristica del grog è che è molto facile da preparare e lo potrete personalizzare a piacere, cosa che lo rende perfetto per svariate occorrenze: cena gourmet, party con gli amici o per risvegliare nonni che si addormentano sotto l’albero.

In sostanza si prepara mescolando acqua calda, rum, spezie e liquori vari per renderlo morbido e ancora più profumato.

Ma in origine il grog era molto diverso e non era di certo il cocktail di Natale da sorbire davanti al caminetto scoppiettante. La sua storia è antica, risale alla seconda metà del 1700; pensate che è nato quasi per caso, quando l’ammiraglio Edward Vernon allungò l’acqua della flotta inglese con del succo di limone.

Senza saperlo aveva posto fine all’annoso problema dello scorbuto e reso l’acqua potabile per molti marinai ormai rassegnati a bere una brodaglia poco allettante.

Attenzione a non fare confusione con l’altro cocktail a base di rum, il punch, che può essere servito sia caldo che freddo, ma in combinazione con succhi di frutta. Piccole differenze, ma che vanno tenute a mente non solo per amore del distillato di canna da zucchero, ma anche per non fare figuracce.

Ok, torniamo alla ricetta del nostro grog, ma ricordate che una ricetta originale non esiste, il bello di questo cocktail è che si adatta ad ogni occasione e palato.

Solitamente si serve come after dinner, perfetto in abbinamento con cioccolato e torte pesanti tipo cheesecake, o come digestivo, grazie al suo gusto speziato e caldo.

Ma se volete servire un Grog leggero e speziato, si presta egregiamente come aperitivo di benvenuto per gli ospiti infreddoliti. Basta regolarsi con le dosi di rum e lo potrete usare al posto della tisana della buona notte.

Le dosi che vi forniamo sono singole, ma se potete preparatelo in anticipo, almeno mescolando zucchero, rum, spezie e bucce di agrumi.

Ingredienti e dosi del Grog

Anice e cannella, ingredienti del grog originale, ricetta hot cocktail

  • 6 cl di rum
  • 1 cl di triple sec, Cointreau, Grand Marnier
  • 1 anice
  • 2 cm di cannella
  • 2 chiodi di garofano
  • 1 cl di sciroppo di zucchero o 1 cucchiaino
  • buccia di arancia o mandarino o limone o cedro o bergamotto
  • 6 cl di acqua bollente

Come preparare il Grog perfetto

Prima di preparare il grog pensate agli ingredienti e alla situazione, il distillato di base è il rum, che ha un gusto pieno, caldo e avvolgente, meglio se usate quello scuro, più costoso, ma morbido e complesso. Il blanco sinceramente è più adatto a cocktail freschi come il Daiquiri.

Mettete a scaldare l’acqua e poi passate agli altri ingredienti. Come dose di acqua, vi consigliamo una quantità uguale a quella del rum, poi dipende dalla situazione e dall’ora e dalla funzione del drink, ma la prima volta partite con un rapporto 1 a 1.

Lavate e sbucciate 1 mandarino e mettete mezza buccia in un bicchiere o un tankard. Ricordate che il grog va servito bollente, quindi il bicchiere deve essere adeguato allo scopo: un manico per non ustionarsi e godersi il grog con calma sarebbe l’ideale.

Mettete anche le spezie, lo zucchero e poi versate il rum, quindi finite con l’acqua calda.

Rimescolate piano e godetevi il profumo inebriante del grog, un vera e propria magia alchemica che scalda il cuore e scaccia il freddo dalle ossa.

E adesso che avete imparato a fare la ricetta base del grog, passiamo a qualche variante master level per stuzzicare la vostra fantasia.

Grog stiloso nelle arance

Tanta roba queste arance: l’aspetto è innocente, ma il contenuto è esplosivo. Calcolate 1 arancia a testa, svuotatela con un cucchiaio, preparate il grog classico e versatelo.

Grog alla mela con cannella e zenzero

Grog alla mela con cannella anicechiodi di garofano, grog ricetta speciale Andiamo sul creativo, ma sempre molto invernale: 1 fetta di mela e 1 cm di zenzero e sostituite 3 cl di Cognac al rum e 1 cl di calvados al triple sec. Il risultato è un grog stellare! Da provare anche con il sidro.

Santa Claus' Shotgun cocktail, shottini ricette, shottino tricolore Jägermeister
precendente
Santa Claus’ Shotgun: lo shottino tricolore da bere tutto in un sorso!
Cheesecake americana ricetta originale, cheesecake ai frutti di bosco con glassa
successivo
Cheesecake ai frutti di bosco: la ricetta originale americana per un dolce da favola!
Santa Claus' Shotgun cocktail, shottini ricette, shottino tricolore Jägermeister
precendente
Santa Claus’ Shotgun: lo shottino tricolore da bere tutto in un sorso!
Cheesecake americana ricetta originale, cheesecake ai frutti di bosco con glassa
successivo
Cheesecake ai frutti di bosco: la ricetta originale americana per un dolce da favola!