Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Bucatini all’amatriciana: la ricetta originale
0 0
Bucatini all’amatriciana: la ricetta originale

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Bucatini all’amatriciana: la ricetta originale

  • 30 minuti
  • Facile

Preparazione

Condividi

La pasta all’Amatriciana è uno dei grandi piatti italiani: semplice eppur divina. È un piatto che nasce dalla Gricia, nel 1700 quando vennero importati i primi pelati nel regno borbonico.

Da quel momento la vecchia Gricia, nata come piatto della transumanza, fatto solo con ingredienti da “pastori” altamente conservabili, come guanciale e pecorino, si tinse di rosso, diventando ancora più buona.

Guanciale artigianale per fare i bucatini all'Amatriciana. I grandi prodotti. L’ingrediente principale della pasta all’Amatriciana è il guanciale, ancora meglio se riuscite a trovare quello amatriciano condito con peperoncino e affumicato.

Una piccola nota: nella ricetta originale della pasta all’Amatriciana la cipolla non è contemplata.

Basta, tutto qui, non c’è altro da dire. Il piatto è semplicissimo, di quella semplicità che incanta e rende unica la cucina italiana.

Adesso andiamo alla ricetta dell’Amatriciana della Sig.ra Miriam Battistelli del ristorante lo Scoiattolo di Amatrice, dove la famiglia produce anche salumi artigianali, tra cui un guanciale affumicato che è a dir poco sublime.

Ingredienti e dosi della pasta all’Amatriciana

6 persone

  • 580 grammi di bucatini
  • 250 grammi di guanciale
  • 8 pomodori San Marzano
  • 20 grammi di olio extra vergine di oliva
  • 5 grammi di sale
  • 7 grammi di pepe in grani
  • 300 grammi di pecorino romano

Come preparare la vera pasta all’Amatriciana

Per guadagnare tempo mettete subito a bollire l’acqua per i bucatini e poi salatela. Sbollentate i pomodori per pochi secondi, pelateli, eliminate i semi, fateli a pezzi e teneteli da parte.

Tagliate il guanciale a listarelle sottili, ma fatelo con amore, trattatelo con rispetto.

Mettete i grani di pepe nel mortaio e macinatelo finemente.

In una padella mettete 2 cucchiai di olio di oliva e rosolate il guanciale tagliato, poi aggiungete i pomodori, condite con sale e pepe, e fate rassodare il pomodoro per 25 minuti a fuoco moderato. Se siete pigri o volete velocizzare usata un’ottima passata di pomodoro.

A questo punto non resta che cuocere i bucatini, scolateli qualche minuto prima che siano pronti e finite la cottura nel sugo, dopo aver aggiunto un mestolo di acqua di cottura. Tenete qualche mestolo di acqua di cottura da parte, nel caso il sugo si asciugasse troppo.

Spaghetti all'amatriciana. Pasta. Ricetta originale della pasta all'amatriciana

Condite con abbondante pecorino e servite i vostri bucatini all’Amatriciana.

Rigatoni all'amatriciana, primo piatto, ricetta pasta con guanciale e pomodoro

Ma non limitatevi solo a bucatini e spaghetti, anche i formati di pasta corta, ma rigata come sedanini, rigatoni e conchiglioni sono ottimi per il sugo all’amatriciana! Se vi garba, spolverate con ulteriore pepe.

Quale vino abbinare alla pasta all’Amatriciana?

Scegliamo il Pinot Nero della cantina Brunnenhof: un vino rosso speziato e vellutato, con freschezza viva per ripulire la bocca ad ogni boccone. Se siete indecisi, vini di struttura come Amarone della Valpolicella, Frappato, Aglianico e Barbaresco, Refosco, Brunello di Montalcino.

Se volete abbinare un cocktail, scegliete il gusto fresco e aromatico del Moscow Mule.

Ricetta su gentile concessione del ristorante lo Scoiattolo.
Telefono: 0746 825086
Via Ponte Tre Occhi 1, 02012 Amatrice Rieti

Mai Tai cocktail Tiki ricetta con ingredienti e dosi, drink a base di rum chiaro, rum scuro e orzata
precendente
Mai Tai cocktail: la ricetta originale
Mangoneada. Cocktail con mango fresco, tequila, lime e peperoncino. Chamoy.
successivo
Il cocktail dell’estate: Mangoneada
Mai Tai cocktail Tiki ricetta con ingredienti e dosi, drink a base di rum chiaro, rum scuro e orzata
precendente
Mai Tai cocktail: la ricetta originale
Mangoneada. Cocktail con mango fresco, tequila, lime e peperoncino. Chamoy.
successivo
Il cocktail dell’estate: Mangoneada