Wine Dharma

Cantine Moser

Degustazione e commento dei vini della cantina Moser, Trento e Trentodoc Non dimenticherete mai una passeggiata tra questi vigneti! Le colline a nord di Trento, nella Val di Cembra, nascondono un piccolo tesoro dell’enologia italiana, la cantina di Francesco Moser: il Maso Villa Warth. È uno spettacolo unico, un maso del 1600 interamente circondato dai vigneti, con le Dolomiti a fare da cornice. Tutto intorno si vedono solo i colori delle montagne, dei boschi e delle vigne. Abbiamo 25 ettari, di cui 10 piantati a vigneto e 15 di bosco.

Filosofia della cantina Francesco Moser

La filosofia parte da una considerazione semplice: in queste colline si sono prodotti grandi vini fin dai tempi dei Romani, grazie a condizioni climatiche uniche, basta “soltanto” saper ascoltare la terra e curare le vigne, senza forzature, rispettare i suoi equilibri. L’esposizione a sud est, la composizione calcarea dei terreni, l’Ora del Garda, che si forma sul lago e sale verso nord portando una brezza che rinfresca in estate e riscalda in inverno, sono i segreti del successo dei vini di Francesco Moser.

Comprare online i vini della cantina Francesco Moser, Trentodoc, Lagrein, Gewurz Dalla bicicletta alla vigna il salto non è così lungo, se c'è la passione A tutto questo uniamo la grinta e la ricerca delle perfezione che hanno da sempre contraddistinto Francesco Moser, vincitore di un Giro d’Italia, tre Parigi-Roubaix, due Giri di Lombardia e una Milano-Sanremo, oltre ad un campionato del mondo su strada e ad uno su pista. Il risultato sono vini di grande carattere, pulitissimi nei profumi e che soprattutto ricalcano fedelmente il roccioso terroir della Val di Cembra.

Stile dei vini Moser

Sorni dà origine a rossi di corpo e polpa, quella di Giovo i bianchi per le basi spumante di Müller Thurgau e Chardonnay, mentre Maso Villa Warth a Gardolo di Mezzo è particolarmente indicata per i bianchi come Riesling, Moscato Giallo e Chardonnay e, tra i rossi, Lagrein. La gamma dei vini Moser punta tutto su eleganza e misura, allungo sapido: sono come il ciclista, tenaci e non mollano mai, perché sanno di avere radici profonde. Due cose da segnalare lo strepitoso rapporto qualità/prezzo, soprattutto dello spumante Trentodoc 51,151 e l’attenzione per l’ambiente: la cantina ha un caldaia a biomassa per l’energia termica e pannelli solari che copre ben oltre il proprio fabbisogno energetico. Quando si dice amore per la propria terra.

Perché dovreste visitare la cantina di Francesco Moser?

Visitare le cantine del Trentino. Itinerari enogastronomici in Val di Cembra Uve sane, sole, vento e Dolomiti, questi sono gli ingredienti dei vini Moser Primo: la cantina è un paradiso immerso tra le Dolomiti e il verde dei vigneti. Secondo: i vini sono brillanti, pieni di carattere e passione, complessi, ma mai difficili, stimolano e rendono giustizia allo splendore della Val di Cembra. Se siete dei duri, provate a raggiungere la cantina in bici.

Trento Brut Moser 51,151 S.A.

Quello della cantina Moser è un Trentodoc roccioso come pochi. Naso cremoso, ricchissimo di rimandi minerali che preludono ad una tempesta di agrumi, pera, nocciole e pan brioche per finire. Al palato è strutturato, brioso nell’allungo sapido, sempre teso, equilibrato, percorso da una freschezza succosa. Un grande Trentodoc da abbinare a sushi, sauté di gamberi allo zafferano, risotto con mele, noci e fontina, spaghetti alle vongole.

Dea Mater

Filetto di manzo con funghi. Quale vino abbinare alla carne? Un Lagrein corposo! Lagrein e filetto di manzo sono un accoppiata sempre vincente! Colore rosso screziato di porpora per questo Lagrein dal naso complesso, terroso e di grande intensità. Tracce di sottobosco si mescolano a piccoli frutti rossi sotto spirito, erbe alpine con sottofondo speziato. La bocca è ampia e calda, polposa, rinvigorita da tannini pieni, ma eleganti, che scorrono fino ad un finale lungo dove si nascondono viole appassite e cacao. Un rosso raffinato da abbinare alla selvaggina: stinco di cinghiale, filetto di capriolo ai frutti di bosco, pappardelle al sugo di lepre.

Moscato Giallo Selezione Francesco Moser

Veste dorata. Naso esplosivo, stratificato, che si apre in tutto il suo splendore aromatico: pesche, ananas, timo, sambuco, rosa gialla e poi ancora scorza di limone per sfociare in un prato di mimose. La bocca è agile, pulita, armonica, dotata della freschezza ideale per mantenere il vino leggiadro e bevibile. Un Moscato Giallo esemplare, da abbinare a tiella barese, carpaccio di branzino, spaghetti con telline.

Gewurztraminer

Sushi, sashimi e maki. Quale vino abbinare al sushi giapponese? Gewurztraminer! Per i vostri migliori sushi andate sul sicuro: Gewurztraminer Giallo paglierino intenso. Apre con sensazioni di frutta matura come pesche e frutto della passione, a cui si legano elegantemente ritorni di rose, iodio, cedro candito, pepe bianco e lavanda. Sorso caldo e denso, ben dosato, pieno di suggestioni che creano un quadro aromatico sontuoso, tuttavia rimane sempre fresco, mai compiaciuto. Ottimo equilibrio per un Gewurztraminer da abbinare a tagliolini agli scampi, spaghetti di riso alla vietnamita, pollo al curry, risotto alla milanese, carbonara di pesce.

Müller Thurgau

Colore paglierino. Naso fiorito con petali in primo piano, ritorni sapidi e pesca bianca. Se al naso è invitante e leggiadro in bocca è sapidissimo, molto bevibile, perfetto per un fritto misto di pesce, baccalà alla romana, canederli al burro fuso, ravioli con pecorino, ricotta e fave.

Riesling

Linguine alle vongole. Quale vino abbinare a vongole e cozze? Un Riesling, claro Questo Riesling è perfetto per piatti sapidi a base di pesce Colore paglierino. Al naso apre con una sequenza serrata di agrumi, erbe aromatiche, melone, resina, anice e un sottofondo affilato e onnipresente di pompelmo. Al naso fine e penetrante corrisponde una bocca elettrizzante e ben modellata, in equilibrio tra freschezza e sapidità. Vino orgogliosamente “Dolomitico”, da abbinare a risotto agli scampi, erbazzone, pansotti alle noci, gnocchi all’Asiago.

Se volete acquistare i vini della cantina Moser oppure prenotare la vostra visita nel Maso Villa Warth per un passeggiata tra vigneti sospesi tra le Dolomiti, contattare Francesca Moser. Sconti e offerte per i lettori-associati Wine Dharma.
Email: [email protected]
telefono: 0461 990786
www.cantinemoser.it
Come raggiungere la cantia Moser: Via Castel di Gardolo 5, I-38121 Trento
Ettari vitati: 10

Photo credits