Wine Dharma

DharMag marzo 2017 Cardhu Gold Reserve recensione, commento e prezzo di un whisky morbido e speziato dallo Speyside

Cardhu Gold Reserve recensione, commento, caratteristiche e prezzo, whisky Il Cardhu Gold Reserve è un Single Malt Whisky nato nello Speyside, regione famosa per i suoi whisky morbidi ed erbacei.

Tuttavia questo Cardhu Gold Reserve è leggermente diverso rispetto alla linea di produzione classica e vanta una rotondità e una dolcezza aromatica notevoli.

Tutto merito delle botti americane tostate e selezionate una per una come ci tengono a fare sapere nell’etichetta della bottiglia.

Siamo sinceri: è un whisky discreto, ben fatto, senza sbavature, ma troppo appesantito da sentori melliflui, vanigliati e zuccherini.

Cardhu Gold Reserve: i profumi

Bottiglia di whisky scozzese Speyside, Cardhu Gold Reserve recensione La base fruttata è abbastanza fresca e vanta profumi di mele, pera, anche tracce di zenzero e bucce d’arancia ad alleggerire, ma è sovrastata da spezie e pepe e note tostate.

Attenzione però, non troverete neanche il minimo accenno di torba. Erbe, fiori, toffee e caramello a volontà, ma la parola d’ordine è morbidezza. Non vogliamo dire che è ruffiano, ma poco ci manca.

Appena lo stappate e annusate sembra quasi un amaretto, poi si apre e seduce con note ampie e sontuose, quasi un caleidoscopio, ricchissimo, tuttavia non è whisky dal profilo rigoroso.

Il sapore del Cardhu Gold Reserve

In bocca è altrettanto generoso, pieno, ma con un buon piglio e un sapore pepato che sconfina nelle erbe amare.

Cardhu Gold Reserve whisky single malt bottiglia, opinioni e degustazione Finale ammandorlato, persistente il giusto senza strafare, che sfocia in un misto di noci e miele.

Non è un duro, non vuole fare a pugni o cantare le lodi del mare di Scozia, anzi è un whisky soffice per chi ama i distillati soffici.

Cardhu Gold Reserve prezzo

40 euro. La sostanza c’è, ma magari assaggiatelo prima di comprarlo, visto la sua natura molto particolare. Se amate i whisky torbati e burrascosi lasciate perdere.

Se vi piacciono i whisky scozzesi, potreste anche assaggiare: il Col Ila 12, l’Ardbeg 10, Laphroaig quarter cask, il Nikka Whisky from the Barrel, il Talisker Skye single malt whisky, l’Oban 14 anni, il Single Malt Glenfiddich 12 anni, il Lagavulin Islay Single Malt 16, il Whiskey Coffey Malt Nikka e chiudiamo con lo Springbank 10.

Quali piatti abbinare al Cardhu Gold Reserve?

Crostata di frutta, quale vino o distillato abbinare, Cardhu Golden Reserve Terrina di coniglio, crostata di cioccolato, muffin al cioccolato.

Photo credits