Wine Dharma

DharMag maggio 2014 Come cuocere la bistecca perfetta

Come cuocere la bistecca perfetta: guida alla cottura della carne, in padella! Oggi vi svelerò come cuocere la bistecca perfetta, in padella…

Sì avete letto bene: in padella, non alla griglia, non al barbecue, non alla brace. O meglio prima in padella e poi al forno. Lo so, sembra blasfemia alla stato puro anche pensare alla carne in padella, ma sappiate che quando fuori nevicherà e i lupi si aggireranno nel vostro giardino e la temperatura andrà sotto lo zero, allora mi ringrazierete.

Certo, un vero pit master non ha paura di grigliare la carne anche in mezzo ad una tormenta di neve e agli orsi polari, ma a volte, quando avete voglia di una bella bistecca, ma non di accendere il barbecue, ecco come fare. Il processo abbastanza veloce, 40 minuti in tutto per gustare una squisita e succosa bistecca di manzo cotta a puntino, sì anche in padella. Non pensavo che lo avrei mai detto o fatto, ma mi devo ricredere.

Ingredienti per la bistecca perfetta con salsa di scalogno e cavolo verde saltato

  • 2 bistecche
  • sale e pepe
  • olio
  • 15 grammi di burro
  • 3 scalogni affettati finemente

Per il contorno

  • foglie di cavolo verde
  • 1 bicchiere di brodo
  • 3 cucchiai di balsamico
  • olio di oliva
  • dragoncello

Come cuocere la bistecca perfetta in padella

Rib eye e filetto. Consigli e accorgimenti per cuocere la bistecca perfetta. La ricetta è universale, ho scritto “bistecca” ma potete cuocere quello che preferite, la cosa importante è che la carne sia spessa, non cuocete, però, la classica scaloppina alta 3 millimetri, altrimenti diventa una suola…

Come prima accorgimento, tirate la carne fuori dal frigorifero almeno 30 minuti prima di cuocerla.

Accendete il forno, temperatura 150 gradi C. Mettete una padella di ferro sul fornello e lasciate che si arroventi a dovere.

Bistecca in padella. Cuocere la carne in padella. Ricetta per la bistecca top! Condite la carne con sale e pepe. Mettete un po’ d’olio nella padella e poi cuocete la bistecca per 2 minuti al massimo per lato. Giusto il tempo per caramellare la carne e sigillare i succhi all’interno.

A questo punto togliete la bistecca dalla padella e mettetela in un piatto che possa andare in forno o in una pirofila. Infornatela per 15-20 minuti.

Temperatura interna di cottura della bistecca perfetta

La bistecca è pronta (cottura media) quando la sua temperatura interna raggiunge i 55 gradi.

Un piccolo consiglio sulla cottura della bistecca: più che il tempo affidatevi alla temperatura interna della carne, così sarete più sicuri e precisi, poiché molto dipende dallo spessore della bistecca.

Se non avete ancora comprato un termometro istantaneo, il termometro ThermoPro TP20 vale fino all’ultimo centesimo e vi permetterà di cuocere alla perfezione ogni taglio di carne, per non parlare di salse e altri alimenti. Doppia sonda, display doppio, prezzo onesto e grande qualità dei materiali. Un gioiello.

Secondo e ultimo consiglio. Mai, mai e poi mai tagliare la carne con il coltello per controllare se è cotta. È l’errore mortale che rovina tutto il lavoro precedente: i succhi fuoriuscirebbero, quando lo scopo è mantenerli all’interno! Usate il termometro quando siete a fine cottura, nient’altro.

Intanto che cuoce, mettete il burro e stufate gli scalogni per 7 minuti nella padella di ferro dove avete scottato la bistecca.

Quando la bistecca è pronta, toglietela dal forno e lasciatela riposare per 5 minuti mentre vi preparate ad impiattare.

Cavolo verde in padella. Ricetta per il cavolo brasato con aceto balsamico. Come contorno scaldate in una padella dell’olio di oliva e fate stufare del cavolo verde. Lasciate cuocere 3 minuti e poi aggiungete un bicchiere di brodo, dragoncello, sale e pepe e cuocete per 7-8 minuti. Alla fine condite con 3 cucchiai di aceto balsamico e servite a fianco del filetto.

Quale vino abbinare alla bistecca in padella?

Per la bistecca perfetta scegliamo un vino sontuoso, tannico e dai profumi inebrianti come il Primosegno, il Sangiovese, biologico, della cantina Villa Venti, splendido e ricco nei profumi di bosco e amarene, ma con un piglio tannico deciso per domare la carne.

Photo credits