Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Tartare di salmone con kiwi: una ricetta estiva facile e veloce
2 0
Tartare di salmone con kiwi: una ricetta estiva facile e veloce

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Tartare di salmone con kiwi: una ricetta estiva facile e veloce

  • 96 ore oppure 3 ore
  • Dosi per 6
  • Facile

Preparazione

Condividi

La soluzione a tutti i problemi estivi (in cucina) è la tartare di salmone con kiwi. Un piatto semplice, immediato e che non richiede la maestria di uno chef, ma un coltello e un freezer.

Nel pieno dell’estate cucina è un tormento, soprattutto in questa estate 2022 che si presenta infuocata ancora prima di iniziare.

Inappetenza, caldo soffocante e voglia di vacanze remano contro la voglia di cucina, ma abbiamo risolto il problema con una ricetta facile, facile. Senza contare che veloce da fare, molto semplice come concetto e soprattutto fresca.

Non dovrete accendere il fornello, ma soltanto il freezer. Se state cercando un piattino gustoso e dal gusto invitante per una cena tra amici o per rompere la noia delle cene quotidiane, lo avete trovato!

 

Ingredienti e dosi per fare la tartare di salmone con kiwi

Per 6 persone

  • 800 grammi di salmone
  • 1 limone biologico, non trattato
  • 6 kiwi
  • 5 grammi di zenzero
  • 35 grammi di olio extra vergine di oliva
  • 8 grammi di sale
  • 8 grammi di pepe
  • 100 grammi di germogli di cipolla o erba cipollina per decorare e dare un tocco aromatico
  • 1 spicchio di aglio, opzionale e sole se siete coraggiosi

 

Come fare la tartare di salmone con kiwi

La difficoltà sta tutta nel congelare il salmone e lasciarlo a riposo a -18 gradi per 96 ore per uccidere eventuali larve e batteri. Se non avete così tanta pazienza comprate del salmone già abbattuto dal vostro pescivendolo di fiducia.

Passiamo al condimento. Spremete il limone e grattugiate la buccia, mettete in una ciotola, aggiungete il sale, il pepe macinato al momento, l’olio extra vergine di oliva.

Tritate finemente lo zenzero fino a ridurlo in pasta e aggiungetelo al condimento. Tagliate il kiwi a fettine e mettetelo dentro alla ciotola.

Mescolate, coprite con un piatto e lasciate a riposare in frigorifero per 3 ore. Tanto dovete aspettarne 96, niente fretta.

Una volta trascorse 96 ore, scongelate il salmone e quando raggiunge una temperatura umana, tagliatelo sottilmente con un coltello affilato e mettetelo su un piatto. Buttate l’aglio e condite le fette di salmone con la kiwiagrette, quindi adagiate sopra i germogli.

Quale vino abbinare alla tartare di salmone con kiwi?

Il salmone è grasso e avvolgente, il resto del condimento è acido come una pugno in faccia dato da Elsa, per cui il vino farà fatica a trovare armonia. Anyway, uno Champagne roccioso o un Franciacorta o un Trentodoc ancora meglio possono farcela. Se volete abbinare un vino fermo, cercate morbidezza e frutto per cui uno Chardonnay o un Gavi possono fare al caso vostro.

Se volete abbinare un cocktail, il Daiquiri è perfetto.

Carpaccio di ricciola con ciliegie e pistacchi ricetta estiva facile e veloce
precendente
Carpaccio di ricciola con ciliegie e pistacchi: la ricetta estiva definitiva
Sciroppo di fiori di sambuco, la ricetta facile e veloce per fare il perfetto home made
successivo
Sciroppo di fiori di sambuco: la ricetta perfetta
Carpaccio di ricciola con ciliegie e pistacchi ricetta estiva facile e veloce
precendente
Carpaccio di ricciola con ciliegie e pistacchi: la ricetta estiva definitiva
Sciroppo di fiori di sambuco, la ricetta facile e veloce per fare il perfetto home made
successivo
Sciroppo di fiori di sambuco: la ricetta perfetta