Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Come preparare una terrina di coniglio perfetta
0 0
Come preparare una terrina di coniglio perfetta

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Aggiusta le dosi:
200 grammi di coniglio disossato
100 grammi di fegato di coniglio
100 grammi di collo di maiale
100 grammi di Prosciutto Cotto
150 grammi di pancetta
150 grammi di funghi porcini se non li trovate usate i funghi Champignon
240 grammi di scalogno
2 Uova
30 grammi di scorza di limone biologica, non trattata e sbiancata in acqua
2 foglie di alloro
2 rametti di timo
1 spicchio di Aglio degerminato
4 cl di cognac
sale e pepe
10 fette pancetta per la copertura del paté durante la cottura
Per la marinata
120 grammi di vino bianco
2 chiodi di garofano pestato nel mortaio
4 grammi di cannella
4 grammi di noce moscata
30 grammi di timo tritato
1 foglia di alloro tritata
5 grammi di Pepe

Informazioni nutrizionali

221
calorie

Come preparare una terrina di coniglio perfetta

  • 2 ore + 5 ore per la marinatura della carne
  • Dosi per 6
  • Medio

Ingredienti

  • Per la marinata

Preparazione

Condividi

Le terrine sono una specialità della cucina italiana. Si possono fare terrine di mille tipi, aromatizzate con il vermouth, il Marsala, le erbe aromatiche e le gelatine. Si possono aggiungere frutti, canditi, funghi, salumi: c’è soltanto l’imbarazzo della scelta. E poi tutto viene frullato, quindi non dovete preoccuparvi per consistenze diverse o di amalgamare gli ingredienti.

Ma oggi volevamo fare la ricetta della terrina di coniglio perfetta e allora siamo anditi sul classico e ci siamo rivolti ad un ristorante piemontese, specializzato in questo tipo di preparazioni: il Ristorante Santisè. Non perdiamo altro tempo e lasciamo la parola a Marco, affinché ci spieghi come fare questa grande ricetta di coniglio.

Ingredienti per fare la terrina di coniglio

Dosi per 6 persone

  • 200 grammi di coniglio disossato
  • 100 grammi di collo di maiale
  • 100 grammi di fegato di coniglio
  • 100 grammi di prosciutto cotto grasso
  • 150 grammi di pancetta stesa
  • 150 grammi di funghi porcini (o champignon)
  • 3 scalogni
  • 2 uova
  • scorzetta di limone sbianchita
  • 2 foglie di alloro
  • 2 rametti di timo
  • 1 spicchio di aglio degerminato
  • Cognac
  • sale, pepe
  • fette di pancetta per la copertura del paté in cottura

Per la marinata

  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 1 chiodo di garofano pestato
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 pizzico di noce moscata,
  • timo tritato
  • 1 foglia di alloro tritata
  • pepe

Come preparare la terrina di coniglio

Preparare la marinata. Tagliare a tocchetti il coniglio disossato ed il collo di maiale, porre tutto in una ciotola e bagnare con la marinata. Lasciare marinare per 4 5 ore in un luogo fresco.

Far stufare i funghi con uno spicchio di aglio. In una padella con un pezzetto di burro far stufare gli scalogni tritati ed unire i fegatini di coniglio tagliati a pezzetti. Cuocere molto rapidamente, aggiungere il prosciutto e la pancetta sminuzzati, il timo, l’alloro, i funghi precedentemente stufati e fiammeggiare il tutto con un po’ di Cognac. Eliminare la foglia di alloro e tritare grossolanamente con un mixer. Sgocciolare i tocchetti di carne di coniglio e di maiale e tritarli insieme alla scorzetta di limone sbianchita.

Versare in una ciotola, aggiungere la farcia di fegato, le uova, amalgamare bene e controllare il sale ed il pepe.

Foderare una terrina con tante fette di pancetta, inserire la farcia, coprire con altre fette di pancetta. Coprire la terrina con un foglio di alluminio, forare il foglio e inserire un maccherone affinché svolga la funzione di camino.

Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per un po’ più di un’ora. Lasciarlo completamente raffreddare mettendo dei pesi sul foglio di alluminio. Prima di togliere la carne dalla teglia versare via il grasso in eccesso.

Quale vino abbinare alla terrina di coniglio?

Per questo piatto sontuoso scegliamo un vino sontuoso e mellifluo: il Picolit della cantina Falcon, dei Colli Orientali del Friuli. Un passito ambrato, caratterizzato da dolcezza ed eleganza, ottime per accompagnare la sapidità grassa della terrina, creando un connubio riuscitissimo. Se volete, potete osare anche con Sherry, Porto e Calvados.

Se volete abbinare un cocktail, il French Connection è perfetto.

Ricetta su gentile concessione del Ristorante Santisè
Strada Castelletto 2, Calliano, Asti
Telefono: 0141 928747

Rabaton di ricotta e spinaci ricetta originale piemontese con ingredienti e dosi
precendente
Rabaton di ricotta ed erbette: la ricetta originale piemontese di un grande ristorante
Scuola di cocktail: Portofino, un drink semplicemente indimenticabile
successivo
Scuola di cocktail: Portofino, un drink semplicemente indimenticabile
Rabaton di ricotta e spinaci ricetta originale piemontese con ingredienti e dosi
precendente
Rabaton di ricotta ed erbette: la ricetta originale piemontese di un grande ristorante
Scuola di cocktail: Portofino, un drink semplicemente indimenticabile
successivo
Scuola di cocktail: Portofino, un drink semplicemente indimenticabile