Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Margarita: la ricetta, gli ingredienti e la storia del mitico cocktail a base di tequila
0 0
Margarita: la ricetta, gli ingredienti e la storia del mitico cocktail a base di tequila

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Aggiusta le dosi:
3,5 cl di tequila
2 cl di Triple sec
1,5 cl di Succo di lime
Sale per fare crusta

Informazioni nutrizionali

150
Calorie

Margarita: la ricetta, gli ingredienti e la storia del mitico cocktail a base di tequila

  • 5 minuti
  • Dosi per 1
  • Facile

Ingredienti

Preparazione

Condividi

Quando si parla di cocktail, il Margarita è la quintessenza dell’eleganza. È un cocktail storico, il portabandiera dei colori messicani, visto che l’ingrediente principale è la tequila, la famosa acquavite distillata dall’agave.

Il Margarita ricade nella categoria dei cocktail sour, ossia quei drink preparatati con un distillato, succo e correttore. La ricetta è semplice e cristallina e racchiude in sé tutto il sapore del Messico: tequila, triple sec e succo di lime o limone. Un’evoluzione del classico short di Tequila, sale e limone, che mantiene invariato il fascino di questo cocktail dalla gradazione alcolica bella pesante.

Cocktail Margarita, cocktail sour a base di tequila, lime e triple sec. Ricetta. Il risultato è una miscela aromatica in perfetto equilibrio, una sinfonia di agrumi, dove il gusto poderoso della Tequila si stempera nel succo del lime fresco e nei rimandi zuccherini e suadenti del triple sec, un liquore aromatizzato con l’olio essenziale di arance amare molto dolce e caldo, che molto spesso sostituisce lo sciroppo di zucchero.

Storia del Margarita

Sembra che il nome del Margarita venga da Marjorie King, un’attrice americana dei primi anni del Novecento, allergica ad ogni alcolico a parte la nostra amica Tequila. Così uno dei tanti barman senza nome che costellano la storia dei cocktail inventò questo drink per la diva. Il resto è storia…

È un cocktail da bere a tutte le ore del giorno, perfetto come aperitivo, ma delizioso anche nel dopocena per mantenersi idratati e pimpanti.

Ingredienti e dosi del cocktail Margarita

Come preparare il cocktail Margarita originale

Mettete del ghiaccio in una coppa da Margarita per raffreddarla, 2 minuti.

Togliete il ghiaccio dalla coppetta e con una fetta di lime bagnate leggermente metà del bordo del bicchiere.

Immergete il bordo della coppetta nel sale e girate velocemente, scuotete per togliere l’eccesso di sale e adesso passiamo al cocktail vero e proprio.

Spremete un lime o un limone e filtratene il succo.

Mettete tutti gli ingredienti, assieme a del ghiaccio, in uno shaker e scuotete per 12 secondi.

Versate il drink filtrando nella coppa orlata di sale.

Ricordatevi che il dolcificante per questa ricetta è il triple sec: se volete un cocktail più dolce aggiungete qualche goccia in più.

Se siete amanti della tequila, potreste provare anche: la Tequila Sunrise, Angelo di fuoco, La Fenice, Pocholito, Agua de Vita, Bocca di Rosa, Cocktail Sirenita, Margarita al cocomero, e chiudiamo con un cocktail strepitoso e piccante con fragole e peperoncino, il Devil’s Tongue al peperoncino.

Quali piatti abbinare al cocktail Margarita?

Il Margarita è perfetto per rinfrescare la bocca dal cibo piccante e grasso, abbinate il Margarita a fritture, tutta la cucina messicana, paella, pasta all’amatricianatacos di carne, fajitas di carne, fish and chips, satay di pollo, pad thai, spaghetti alla carbonara.

Cocktail Mimosa, succo di arancia e Champagne. Ricetta cocktail facile e veloce per fare aperitivo leggero ed elegante
precendente
Come preparare i cocktail Buck’s Fizz e Mimosa: i gemelli diversi
Breakfast Martini cocktail ricetta originale con gin limone e marmellata
successivo
Breakfast Martini cocktail: la ricetta originale con gin, limone, triple sec e marmellata
Cocktail Mimosa, succo di arancia e Champagne. Ricetta cocktail facile e veloce per fare aperitivo leggero ed elegante
precendente
Come preparare i cocktail Buck’s Fizz e Mimosa: i gemelli diversi
Breakfast Martini cocktail ricetta originale con gin limone e marmellata
successivo
Breakfast Martini cocktail: la ricetta originale con gin, limone, triple sec e marmellata