Wine Dharma

maggio 2016

DharMag maggio 2016 Wine & Food tour in Toscana: un viaggio enogastronomico che non dimenticherete mai più

Viaggio enogastronomico in Toscana, wine tour in Toscana, guida alla Toscana From Tuscany with Love Maggio: il mese dei fiori, della Primavera e della rinascita.

E quale migliore periodo, se non il fiore della Primavera, per un viaggio enogastronomico alla scoperta di specialità, buoni vini e qualche piccolo borgo nascosto?

Negroni cocktail, cocktail con Campari e gin, cocktail più famosi, ricette top Sapevate che il Negroni è nato in Toscana? Ogni stagione è splendida per una passeggiata nei vigneti: la primavera con fiori, gemme e la voglia di scrollarsi di dosso il freddo dell’inverno.

L’estate è ottima per sfuggire dalle spiagge e rilassarsi all’ombra delle foglie e assaggiare un buon calice di bianco.

L’autunno è il trionfo dei colori con paesaggi incredibili vanno sorseggiati foglia dopo foglia.

L’inverno crea affreschi surreali con ghiaccio e neve che si intrecciano per decorare le vigne.

Vigneti a Montalcino, wine tour Montalcino, percorsi enogastronomici in Toscana Foto di Carlo Tardani E la nostra destinazione questo mese è la Toscana: una regione che offre una sconfinata serie di vini, gioielli gastronomici e borghi di bellezza unica. Una meta unica per un wine & food tour indimenticabile.

Ci sono tante “regioni” dentro la Toscana che meritano la vostra attenzione e un viaggio, o almeno una sosta.

Tutta la costa è una paradiso per i wine lover. Al nord a Massa Carrara e Lucca si producono grandi vini bianchi, come il Vermentino.

Pappardelle al cinghiale, ricetta toscana, ragù di cinghiale Stappate un Bolgheri di struttura per le pappardelle al cinghiale Scendendo di poco si arriva in provincia di Livorno, una terra splendida e selvaggia, ma che nasconde un gioiello come i grandi vini rossi di Bolgheri. Da non sottovalutare anche le nuove DOC come la Val di Cornia.

Se avete voglia di prendere il traghetto l’isola d’Elba offre una mare cristallino, calette nascoste, una cucina verace di pesce e piccoli gioielli come l’Ansonica, un bianco minerale e profumatissimo e l’Aleatico, un vitigno che trova la sua massima espressione come vino passito, cosa vera anche per l’Ansonica. Davvero se non siete mai stati all’isola d’Elba, è arrivato il momento di programmare un viaggio in un piccolo paradiso per tutti gli amanti del vino.

Bistecca alla fiorentina, cucina toscana, ricette toscane, bistecca alla griglia La migliore amica di un buon Morellino Incastonato nel sud, nel cuore della Maremma, troviamo una grande incarnazione del Sangiovese, il mitico Morellino di Scansano. Ma non dimenticate di assaggiare qualche bottiglia di Montecucco, una zona in costante e strabiliante crescita.

Arezzo è terra di grandi rossi, tanto che ormai il Syrah francese ha trovato una seconda casa a Cortona, quasi meglio dell’Australia.

I gioielli della corona del Senese sono Montalcino, Montepulciano e Pienza, con il Brunello e il Vino Nobile a far da padroni.

Per chi ama i paesaggi bucolici il Chianti e San Gimignano offrono castelli, cantine e una miriade di colline ricoperte di uliveti e vigne in cui perdersi.

Non dimentichiamo il nord della Toscana con Carmignano e Rufina, zone meno celebri, ma che potete visitare comodamente se vi fermate qualche giorno a Firenze e Prato.

Ribollita, grandi piatti toscani, cucina toscana, ricette toscane Bene, c’è molta carne al fuoco e non mancheranno consigli per bottiglie da provare, ristoranti, hotel, percorsi e alcune grandi ricette a partire da pappa al pomodoro, panzanella, tortelli alla mugellana e non dimenticatevi che anche uno dei più celeberrimi cocktail italiani è toscano: il Negroni.

Siete pronti per partire?

Photo credits