Wine Dharma

DharMag gennaio 2017 London Dry gin n°3: recensione, prezzo e i cocktail da fare

London Dry gin n°3 prezzo, recensione e caratteristiche, migliori gin Se state cercando un gin classico, il London Dry gin n°3 è una scelta oculata. Il metodo produttivo è quello classico e tra i botanicals non ci sono ingredienti particolari: vecchia ricetta insomma.

Vecchia ricetta da parte di uno dei più antichi distillatori di Londra: la Berry Bros and Rudd, che guarda caso ha il proprio domicilio al numero 3 di Saint James Street.

I botanicals del London Dry gin n°3

Ma 3 sono anche i principali botanicals vegetali, ossia angelica, pompelmo e arancia e 3 quelli speziati con ginepro, coriandolo e cardamomo.

Ma ciò non significa che sia un gin banale, anzi la sua carica speziata è ben dosata; la vivacità data da zenzero, coriandolo e buccia d’arancia è molto stuzzicante e sa come titillare prima il naso e poi la bocca.

Il bouquet del London Dry gin n°3

Classico, il bouquet è di una pulizia aromatica esemplare, con il giusto equilibrio tra botanicals speziati e vegetali. Aprono le spezie con un ritorno resinoso invitante, ma poi arrivano gli agrumi a sdrammatizzare una buona intensità di base.

Il sapore del London Dry gin n°3

London Dry gin n°3 di Berry Bros and Rudd, recensione dei migliori gin inglesi Il London Dry gin n°3 è un gin tutto d’un pezzo, molto secco, dal buon spessore alcolico, leggermente monolitico, diciamo che non è sfumatissimo, richiama gin d’altri tempi, senza fronzoli, diretti e schietti, ma non è un difetto, anzi!

Il sottofondo di zenzero è un mormorio piacevole che accompagnerà tutto il sorso ed è una delle caratteristiche più interessanti.

London Dry gin n°3 prezzo

Si aggira intorno ai 25-30 euro, 25 è quello giusto.

Quali cocktail fare con il London Dry gin n°3?

È un gin da lavoro, cristallino, che non marca in maniera molto accentuata i cocktail, quindi usatelo in abbinamento con altri ingredienti più estroversi come vermouth e succhi. Gin Gin Mule, Gin Lemon, Gin Fizz, Tom Collins, Martini Dry, cocktail Heidi, Tuxedo, Cocktail Milano, Paradise, Black Mamba Kiss, Alexander, Bramble, Singapore Sling, Ramos Gin Fizz, Negroni, Gin Tonic.

Altri grandissimi gin da assaggiare

Gin 209, Roby Marton Gin, Koval Gin, Panarea Island Gin, Monkey 47, Aviation American Gin, Opihr, Plymouth Gin Navy Strength, Gin Mare, Wenneker Elderflower Dry Gin, Fifty Pounds Gin, Vl 92 Gin, Mayfair Gin, Death’s Door Gin, Botanic W & H gin premium, Hendrick’s Gin, Le Gin 1 & 9 di Vedrenne.

Photo credits