Informazioni sull’uso dei cookie

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di terze parti per la visualizzazione di annunci pubblicitari. Se accetti questo avviso, fai scorrere questa pagina o accedi a un’altra pagina del sito, acconsenti all’uso di questi cookie. Per ulteriori informazioni o negare il consenso, consulta l’informativa sulla privacy.

Wine Dharma

DharMag luglio 2014 Spritz: la ricetta originale del cocktail veneto con ingredienti, storia e dosi per un aperitivo perfetto

Spritz Aperol cocktail, ricetta originale Spritz veneto con vino bitter e soda Iniziamo subito col dire che una ricetta originale dello Spritz made in Veneto non esiste, l’IBA ha codificato la ricetta che riteneva più opportuna, ma questo è tutto un altro discorso. Generalizzando possiamo dire che è un cocktail a base di vino bianco, selz e bitter, guarnito con una fetta d’arancia o buccia di limone.

Ok, ma chi ha inventato lo Spritz?

A metà dell’800, nei territori veneti sotto il dominio del regno austro ungarico, gli austriaci erano soliti allungare il vino con l’acqua di selz, un’acqua particolarmente gassata, visto che non erano abituati a vini così intensi. Con una spruzzatina d’acqua il vino scivolava molto meglio e così nacque lo Spritz, dal tedesco spritzen (spruzzare).

Aperol spritz ricetta originale del cocktail veneto. Spritz veneziano. Aperol Con l’andare del tempo la ricetta dello Spritz ha subito molte influenze e oggi se entrate in un bar e ordinate uno Spritz vi verrà servito un bicchiere con acqua gassata e… e qui si apre un mondo.

Se siete a Treviso troverete Prosecco e a scelta Aperol o Camapri rosso con fetta d’arancia oppure oliva, ma già se vi spostate a Venezia il vino è fermo e si usa il Select o anche il Cynar volendo.

A Udine è d’obbligo farlo con il (Tocai) Friulano, Aperol/Campari e decorare con una buccia di limone, mentre a Trieste sono all’antica, è ancora in uso lo Spritz austro-ungarico: vino e acqua gassata.

Spritz: vino bianco, bitter, acqua gassata e buccia d'arancia. Ricetta cocktail Piccolo capolavoro (Alan Spedding foto) La più bella, si fa per dire, è la ricetta ufficiale IBA, chiamata Spritz veneziano, fatta con l’Aperol, quando la ricetta veneziana originale è l’unica a vederlo molto raramente l’Aperol…

Spritz ricetta, ricetta spritz. Preparazione Spritz. Spritz ingredienti e dosi. È interessante vedere come il mondo cambi, senza che in realtà cambi nulla. Da cicchetto per vecchi da baretto o per lanzichenecchi appena di ritorno da una ronda, oggi lo Spritz è la bevanda “giovane” per eccellenza, un drink per tutte le ore, poco impegnativo e da compagnia. Senza contare che se avete per le mani un vino non proprio eccezionale, basta trasformarlo in Spritz ed ecco fatta la magia.

Oggi vi forniremo una ricetta dello Spritz buona per ogni evenienza, non specificando alcun bitter, fate pratica e cercate quello che vi piace di più. Ricordate che, di regola, più il vino è buono e meno bitter serve.

Ingredienti e dosi per fare il cocktail Spritz

  • 6 cl di vino bianco
  • 3 cl di bitter
  • spruzzatina di acqua gassata
  • fetta d’arancia

Come fare il vero Spritz veneto

Spritz ricetta originale del cocktail veneto. Storia, dosi e ingredienti. In un tumbler o in un calice, se preferite una presentazione più stilosa, mettete del ghiaccio.

Versate il vino, aggiungete il bitter e colmate con acqua gassata.

Decorate con una fetta d’arancia e servite e lo Spritz.

Se volete preparare qualche altra variante, ecco lo Spritz con il Cynar, lo Spritz Hugo oppure lo Spritz blu.

Ma il mondo dei cocktail sparkling è molto ampio e vario, provate anche: il Rossini, il cocktail Champagne, il Bellini, il cocktail Lady Oscar, il Kir Royal, il cocktail Pino, il Tintoretto e il mitico French 75.

Quali piatti abbinare al cocktail Spritz?

Aperol Spritz, cocktail Spritz con vino e Aperol, cocktail italiano Lo Spritz è l’aperitivo definitivo, potete abbinarlo ad una miriade di finger food e cicchetti, ma eccelle soprattutto con pesce, salumi, carni bianche e cibi piccanti. Evitate carni rosse: piatti consigliati: piadina farcita con salmone e bufala, enchiladas di pollo, hot dog ripieno di Cheddar e jalapenos, paella mista.

Photo credits