Wine Dharma

DharMag settembre 2016 Canederli con speck e formaggio: ecco la ricetta perfetta dei knodel

Canederli con speck e formaggio, ricetta originale Trentino Alto Adige I canederli sono i classici gnocchi di pane che si mangiano in inverno in brodo di carne o in brodo di burro, ancora più golosi. Ma non solo, i canederli sono una tradizione delle cucina del nord e li potrete trovare a partire dal Trentino Alto Adige per arrivare fino alle sconfinate lande della Germania, passando per tutta l’area mitteleuropea. In Austria e Germania però i canederli diventano knodel e accompagnano ogni pasto o piatto di carne arrosto che si rispetti.

I canederli sono un piatto povero, nato dalla necessità di riciclare gli avanzi di pane, ma sono anche un modo creativo per mettere mano ad una ricetta che ha subito mille interpretazione.

I canederli base per intenderci sono quelli con speck e prezzemolo serviti in brodo o in brodo di burro fuso di malga, una vera leccornia, un piatto dal gusto intenso e rustico, ma se volete potete provare i canederli gourmet con rafano e funghi dell’Antica Trattoria Sorni, tra i migliori che abbiamo mai assaggiato.

Canederli del Trentino Alto Adige, knodel ricetta, gnocchi di pane con speck Oggi vi presentiamo una ricetta base da servire in brodo o brodo di burro e poi qualche variante, in modo che possiate assaporare tutte le sfumature di quello che fin troppo spesso è un piatto banalizzato e poco coraggioso. Ma ricordate che basta poco per cambiare volto ai vostri canederli e renderli unici!

Ingredienti per i canederli con speck

Per 8 persone

  • 650 grammi di pane raffermo
  • 200 grammi di speck
  • 100 grammi di salsiccia, luganiga
  • 3 uova
  • manciata di prezzemolo
  • manciata di Trentingrana
  • latte per impregnare il pane: 1 bicchiere
  • farina
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe

Come preparare i canederli con speck

Tagliate il pane a cubetti e metteteli in una ciotola profonda, coprite con il latte e rimescolate.

Il pane di deve inzuppare, ma non troppo, non deve spappolarsi, giusto insaporirsi.

Strizzate con cura e scolate via il latte.

In una padella mettete 4 cucchiai di olio di oliva, scaldate e mettete la luganiga sbriciolata e cuocete per 5-6 minuti. Aggiungete lo speck tagliato a brunoise e cuocete ancora per 3-4 minuti. Se volete sfumare con un goccio di vino bianco male non fa.

Tritate il prezzemolo.

Rompete le uova e mettetele nel pane bagnato, aggiungete speck e luganiga, una spolverata di farina e il prezzemolo.

Il composto deve essere pastoso e denso, non liquido, quindi se non avete strizzato bene il pane aggiungete un poco di farina.

Condite con sale e pepe, rimescolate e lasciate riposare in frigorifero per 2 ore.

Gnocchi di pane tirolesi, ricetta canederli dell'Alto Adige, ricette tedesche E così l’impasto dei canederli è pronto, quando volete fate delle palline grandi come palle da ping pong e assicuratevi che siano dense e compatte come una pallina di pongo.

Mettete il brodo in una pentola e quando bolle buttate i canederli e cuoceteli per 10 minuti.

Canederli con speck e formaggio in brodo di carne, ricetta invernale facile Adesso potete servirli in brodo oppure scolarli e servirli con burro fuso aromatizzato con una foglia di salvia.

Canederli gourmet, ricetta knodel dei grandi chef italiani, ricette invernali I migliori canederli gourmet che abbiamo mai mangiato li fanno alla trattoria Vecchia Sorni, località Sorni, 15 chilometri a nord di Trento, dove i canederli vengono aromatizzati con rafano e serviti anche con funghi di bosco o capriolo. In una sola parola: divini!

Quale vino abbinare ai canederli allo speck con burro fuso e salvia?

Restiamo in zona, a pochi chilometri e scegliamo un bianco possente, sapido e profumatissimo come il Gewurztraminer della cantina Cobelli.

Se volete abbinare un cocktail, il Dry Martini è l’ideale!

Photo credits