Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Ricette barbecue: ali di pollo alla griglia con rub al tamarindo
0 0
Ricette barbecue: ali di pollo alla griglia con rub al tamarindo

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Informazioni nutrizionali

315
calorie

Ricette barbecue: ali di pollo alla griglia con rub al tamarindo

  • 1 ora
  • Dosi per 4
  • Medio

Preparazione

Condividi

Le ali di pollo alla griglia sono un jolly inestimabile, una di quelle ricette da tenere sempre a portata di mano per le serate estive. Facili da fare, abbastanza veloci, ma soprattutto irresistibili.

Vi potrete sbizzarrire con mille rub, salse e contorni, tanto non serve marinare la carne e le potrete preparare anche senza tanto anticipo.

A dir il vero, in passato, vi abbiamo proposto già un paio di ricette di ali di pollo molto sfiziose, ma sempre accompagnate da salse, come quelle piccanti allo zenzero o quelle con il chimichurri, ma oggi la ricetta è ancora più semplice.

Queste sono semplici ali di pollo al barbecue insaporite da un rub al tamarindo, un condimento facilissimo da preparare, ma che ha un sapore unico, speziato, ma delicato, con un buon equilibrio tra dolcezza e sapidità.

Ingredienti per le ali di pollo alla griglia con rub al tamarindo

Per 4 persone

  • 32 ali di pollo

Per il rub

  • 5 grammi di tamarindo in polvere
  • 10 grammi di sale
  • 7 grammi di pepe
  • 5 grammi di cumino
  • 6 grammi di cardamomo

Per la basting sauce

  • 60 grammi di miele
  • 5 grammi di tamarindo in polvere
  • 10 cl di whiskey

Come preparare le ali di pollo alla griglia con rub al tamarindo

Un consiglio prima di iniziare con la ricetta. Assaggiate il tamarindo: ha un gusto particolare, molto esotico e agrodolce, le dosi per questo rub sono abbastanza pesantucce, se vi sembra troppo intenso come sapore, diminuite, fate una prova e la prossima volta aumentate le dosi, sempre che vi siano piaciute.

La ricetta in sé è molto facile, una scusa per stappare un paio di birre e invitare qualche amico per il venerdì sera.

Per il rub, macinate e mescolate tutti gli ingredienti e metteteli in una ciotola.

Lavate le alette e asciugatele con cura. Ungetele con olio e poi passatele nel rub, massaggiando bene per far aderire il condimento alle alette.

Per la salsa mescolate tutto in una ciotolina e mescolate.

Mentre le alette riposano, accendete la brace e preparate il barbecue con due zone di calore, una calore diretto e una a calore indiretto.

Come sempre con le alette, preferisco una cottura più lenta, indiretta, per avere più tempo per applicare la basting sauce. Potete anche cuocerle a calore diretto per 10-12 minuti e poi condirle con la salsa.

Io preferisco cuocerle 20-22 minuti a fuoco indiretto, girando una volta. Dopo i primi 10 minuti, applicate la salsa e poi chiudete il coperchio del barbecue, portate a fine cottura e date un’ultima spennellata prima di servire le vostre fantastiche alette al tamarindo.

Altre grandi ricette BBQ da fare

Pulled pork, brisket, hamburger, cosciotto di agnello, pollo alla griglia, ribs con salsa BBQ e rub al caffè, pollo cotto sulla lattina.

Quale vino abbinare alle ali di pollo con rub al tamarindo?

Scegliamo un vino sapido, croccante e succoso come il Pecorino della cantina Pepe si sposa a meraviglia con la freschezza del tamarindo.

Se preferite un cocktail il gusto amaricante dell’Americano è particolarmente indicato.

Risotto pere e Gorgonzola ricetta facile e golosa
precendente
Risotto pere e Gorgonzola: una ricetta facile e veloce per fare un piatto incredibile
Squacquerone e fichi caramellati ricetta facile e veloce per fare il panino dolce perfetto
successivo
L’angolo del panozzo is back: panino con Squacquerone e fichi caramellati, dalla Romagna con furore
Risotto pere e Gorgonzola ricetta facile e golosa
precendente
Risotto pere e Gorgonzola: una ricetta facile e veloce per fare un piatto incredibile
Squacquerone e fichi caramellati ricetta facile e veloce per fare il panino dolce perfetto
successivo
L’angolo del panozzo is back: panino con Squacquerone e fichi caramellati, dalla Romagna con furore