Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Porno Slave cocktail: un cocktail con grappa e crusta di popcorn
3 0
Porno Slave cocktail: un cocktail con grappa e crusta di popcorn

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Informazioni nutrizionali

171
calorie

Porno Slave cocktail: un cocktail con grappa e crusta di popcorn

  • 5 minuti
  • Dosi per 1
  • Facile

Preparazione

Condividi

Il cocktail Porno Slave è il nostro grido di rivolta che rivolgiamo a questa società anonima e cruda, sconnessa nella sua inestricabile prigionia di connessione neurale. Dove l’animo umano perde ogni significato per astrarsi in sogni di etere e porno immagini di silicone.

Noi vogliamo dire sì al drinkporn e perciò offriamo come olocausto un cocktail nuovo, rutilante e decadente, ma che saprà darvi profondità di pensiero e gioia.

È un cocktail che parte da un concetto di cocktail antico, quando la mixology era arte della perfezione minimale e non moda hipster. È un cocktail crusta a base di grappa, ma non significa che sia statico anzi.

Gli ingredienti del cocktail Porno sono grappa, latte di mandorla, sciroppo di miele con fichi, vaniglia e sandalo e triple sec per dare un finale agrodolce al cocktail. Detto così sembra difficile, ma per fare lo sciroppo di miele ci metterete 10 minuti e poi lo dovrete far riposare 12 ore, ma il lavoro da fare è minimo.

Ingredienti e dosi per fare il cocktail Porno Slave

  • 4 cl di grappa invecchiata
  • 3 cl di latte di mandorla
  • 0,5 cl di triple sec
  • 0,5 cl di liquore amaretto
  • 1 cl di sciroppo di miele con fichi, vaniglia e sandalo
  • un goccio di liquore al caffè per bagnare il bordo del bicchiere
  • 2 mandorle e un po’ di popcorn da tritare per fare la crusta

Come fare il cocktail Porno Slave

Pensiamo subito alla crusta del bicchiere. Macinate le mandorle finemente con i popcorn per ottenere una farina fine.

Bagnate il bordo del bicchiere con un poco di liquore al caffè, mettete la farina di mandorle e popcorn in un piatto, appoggiate sopra il bicchiere e fatelo ruotare fino a quando la farina non aderisce bene.
Mettete tutti gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio, agitate per 15 secondi e versate nel bicchiere filtrando con il colino.

Servite il vostro nuovo aperitivo.

Come fare lo sciroppo di miele con fichi, vaniglia e sandalo

Sorge un problema con questo sciroppo: se ne fate troppo poco, dovrete usare quantità ridicole di fichi, quindi magari fatene almeno 100 grammi, in modo da aromatizzare il miele con 3 fichi secchi. Quindi partiamo da una base di 100 grammi di miele, aggiungete 3 fichi secchi, 2 grammi di vaniglia in polvere e 2 gocce di essenza di sandalo. Mettete in un pentolino e aggiungete 100 grammi di acqua e cuocete a fiamma dolce per 15 minuti. Spegnete, lasciate raffreddare, sigillate in un contenitore, sigillate e lasciate riposare in frigorifero per 12 ore. Filtrate e così lo sciroppo è pronto per essere usato. Non serve shakerare per 2 ore, sotto forma di premix, il miele è già disciolto e quindi basta agitare nello shaker normalmente.

Altri grandi cocktail a base di grappa da provare

Ciuco cocktail, il cocktail Booby, cocktail Geppetto, Grappa Sour e il Grappalicious.

Quali piatti abbinare?

Torta di mele.

Daiquiri al mirto con rum bianco, lime, le migliori da aperitivo con mirto e rum
precendente
Daiquiri al mirto: la variante sarda
Spumoni cocktail, cocktail giapponese con Campari e succo di pompelmo
successivo
Spumoni cocktail: la ricetta originale giapponese con ingredienti e dosi di un ottimo drink da aperitivo
Daiquiri al mirto con rum bianco, lime, le migliori da aperitivo con mirto e rum
precendente
Daiquiri al mirto: la variante sarda
Spumoni cocktail, cocktail giapponese con Campari e succo di pompelmo
successivo
Spumoni cocktail: la ricetta originale giapponese con ingredienti e dosi di un ottimo drink da aperitivo