• Home
  • Ricette
  • Focaccia con scarola e olive di Gaeta: l’antipasto che farà impazzire i vostri ospiti
0 0
Focaccia con scarola e olive di Gaeta: l’antipasto che farà impazzire i vostri ospiti

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Informazioni nutrizionali

100g
dose
210
calorie

Focaccia con scarola e olive di Gaeta: l’antipasto che farà impazzire i vostri ospiti

  • 25 ore e 5 minuti
  • Dosi per 8
  • Difficile

Preparazione

Condividi

La merenda definitiva che i vostri figlia adoreranno? La colazione dei campioni da mangiare fredda? LA leccornia che non deve mai mancare nel cestino del picnic di Cappuccetto Rosso? O l’antipasto rustico a cui nessun commensale riuscirà mai a resistere? Qualunque sia l’occasione, questa deliziosa focaccia con scarola e olive di Gaeta non vi deluderà mai.

I punti salienti: serve tanto tempo, diciamo 25 ore almeno. Ma se volete fare una focaccia digeribile, soffice e gustosa, non accettate compromessi sulla lievitazione. Poco lievito e tante ore di riposo. E poi ovviamente servono le pieghe, da fare durante la prima fermentazione, fondamentale dare struttura e alveolatura all’impasto.

Ingredienti

  • Per l’Impasto:
    • 500g di farina di tipo 0 macinata a pietra
    • 350 ml di acqua fredda
    • 10g di lievito di birra fresco
    • 10g di sale
    • 30 ml di olio extravergine d’oliva
  • Per il Ripieno:
    • 1 grosso mazzo di scarola, lavato e tritato grossolanamente
    • 150g di olive di Gaeta, denocciolate e tritate
    • 2 spicchi d’aglio, affettati sottilmente
    • 2 acciughe sotto olio, tritate (opzionale)
    • Peperoncino in fiocchi, a piacere
    • Sale
    • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Impastare e Formare le Pieghe:
    • Sciogli il lievito di birra nell’acqua fredda.
    • In una ciotola grande, unisci la farina e il sale. Versa gradualmente l’acqua con il lievito e inizia a impastare.
    • Trasferisci l’impasto su una superficie di lavoro e inizia a impastare energicamente.
    • Dopo circa 5 minuti di impasto, effettua la prima serie di pieghe: stendi delicatamente l’impasto in un rettangolo e poi piegalo in tre parti, portando prima un lato verso il centro e poi l’altro sopra. Ruota l’impasto di 90 gradi e ripeti il processo.
    • Lascia riposare l’impasto coperto per 10 minuti e ripeti le pieghe ancora due volte a intervalli di 10 minuti.
  2. Lievitazione:
    • Dopo l’ultima serie di pieghe, forma una palla con l’impasto, ungila leggermente con olio e mettila in una ciotola coperta in un luogo caldo per la prima lievitazione, che durerà circa 1-2 ore o fino al raddoppio del volume.
    • Poi, trasferisci l’impasto in frigorifero e lascialo lievitare lentamente per altre 22-24 ore.
  3. Preparare il Ripieno:
    • Soffriggi l’aglio e il peperoncino in olio d’oliva, aggiungi la scarola e cuoci fino a che non appassisce. Incorpora le olive e le acciughe, cucina per altri 5 minuti e lascia raffreddare.
  4. Assemblare e Cuocere:
    • Preriscalda il forno a 220°C. Stendi l’impasto in una teglia oliata.
    • Lascia lievitare l’impasto a temperatura ambiente per circa 30 minuti prima di spennellare con olio e poi infornare.
    • Cuoci la focaccia per 20-25 minuti fino a che non è dorata e croccante.
    • Lasciala raffreddare, tagliala a metà trasversalmente, quindi farcisci con scarola e olive. Tutto molto semplice, ma il risultato è pura poesia per le papille gustative.

Tempi

  • Preparazione: 40 minuti (più 24 ore di lievitazione)
  • Cottura: 25 minuti
  • Tempo Totale: Circa 25 ore e 5 minuti

Valori Nutrizionali (per 100g)

  • Calorie: circa 210 kcal
  • Proteine: 5 g
  • Carboidrati: 30 g
  • Grassi: 8 g

Quale vino abbinare alla focaccia con scarola e olive di Gaeta?

Le olive di Gaeta sono strepitose, ma invitano alla prudenza ed eliminando dalla tenzone vini rossi particolarmente tannici. E poi di succosità o grassi non ce ne sono, quindi meglio optare per vini bianchi sapidi e profumati e ricchi. Scegliamo Fiano, Timorasso o Ribolla Gialla. Anche uno Prosecco col fondo non sarebbe male.

Se volete abbinare un cocktail, il sapore screziato e coribantico del Gin Tonic è perfect.

Passatelli con sugo di vongole e calamari: la ricetta per fare primo piatto di mare da urlo
precendente
Passatelli con sugo di vongole e calamari: la ricetta per fare un primo piatto di mare da urlo
Cheesecake arancia e cioccolato: la ricetta facile e veloce per fare il dolce perfetto
successivo
Cheesecake arancia e cioccolato: la ricetta facile e veloce per fare il dolce perfetto
Passatelli con sugo di vongole e calamari: la ricetta per fare primo piatto di mare da urlo
precendente
Passatelli con sugo di vongole e calamari: la ricetta per fare un primo piatto di mare da urlo
Cheesecake arancia e cioccolato: la ricetta facile e veloce per fare il dolce perfetto
successivo
Cheesecake arancia e cioccolato: la ricetta facile e veloce per fare il dolce perfetto