Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Donuts: la ricetta per fare le ciambelle vegane definitive senza burro né uova né lievito
0 0
Donuts: la ricetta per fare le ciambelle vegane definitive senza burro né uova né lievito

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Informazioni nutrizionali

197
calorie

Donuts: la ricetta per fare le ciambelle vegane definitive senza burro né uova né lievito

  • 2 ore e 20 minuti
  • Dosi per 25
  • Medio

Preparazione

Condividi

Chiamateli come volete, chiamateli doughnuts se siete in Gran Bretagna o donuts se siete negli Stati Uniti d’America oppure chiamatele semplicemente ciambelle fitte, il risultato non cambia: sono dei dolci buonissimi. Ma giustamente sono anche pesanti, pieni di grassi e infine fritti, un vero e proprio invito ad affogare nel colesterolo. E quindi come possiamo fare?

La soluzione è questa ricetta per fare i donuts vegani, senza la minima traccia di grassi animali e quindi con un contenuto di grassi ridicolo. Certo sono sempre dei dolci fritti, quindi attenzione a non esagerare, ma almeno in questa ricetta delle ciambelle fritte non troverete chili di burro o uova, ma solo olio di oliva.

Certo ci sono alcuni trucchi del mestiere per sostituire uova e burro, senza rinunciare a quella paradisiaca sofficiosità, a quella pasta lievitata così morbida e paffuta. Ma niente paura: vi diciamo subito i sostituti. Prima di tutto olio extra vergine di oliva al posto del burro e patate e cremor tartaro per sostituire le uva senza rinunciare ad un solo grammo di morbidezza.

Non vi scandalizzate le patate sono ricche di amido, un sostituto naturale delle uova, sia come agente lievitante sia come legante. Pensate a quanta fecola avete usato in mille delle vostre ricette…

Ultima cosa. Il lievito: meno ne usate meglio è, usate cremor tartaro e bicarbonato e farete ciambelle più digeribili e leggere. Serve più tempo per la lievitazione? No, anzi, il processo è più veloce. Senza contare che il cremor tartaro e bicarbonato non hanno sapore, non sono lievito e gonfiano l’impasto con la cottura, liberando anidride carbonica, quindi rendendolo più soffice e gonfio. Non esiste un solo motivo al mondo per non usarli.

Come ultima cosa, la draconiana quantità di zucchero, diamoci un taglio netto: vi facciamo notare che per fare 25 donuts, andremo ad usare solo 50 grammi di zucchero, non ne serve molto e poi basta spolverare alla fine, la pasta delle ciambelle non deve risultare stucchevole.

Ingredienti e dosi per fare i donuts vegan perfetti

Per 25 ciambelle circa

  • 600 grammi di patate
  • 600 grammi di farina
  • 50 grammi di zucchero
  • 150 ml di latte di soia
  • 14 grammi di cremor tartaro
  • 14 grammi di bicarbonato
  • 1 bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di limone
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • buccia di limone biologico e non trattato, opzionale
  • olio di semi di girasole per friggere
  • zucchero per spolverare

Come fare i donuts definitivi

Lavate le patate, mettetele in una pentola con acqua bollente e cuocete per 30 minuti.

Intanto preparate tutti gli altri ingredienti. Lavate il limone e grattugiate la buccia, quindi mettetela in una ciotola capiente. Aggiungete la farina, lo zucchero e la vaniglia e rimescolate.

Quando le patate sono cotte, sbucciatele e schiacciatele con lo schiaccia-patate direttamente nella ciotola con gli ingredienti secchi. Rimescolate energicamente.

A questo punto mettete il bicarbonato e il cremor tartaro nel latte di soia, rimescolate e aggiungete al composto. Continuate a lavorare l’impasto e aggiungete l’olio di oliva. In base anche al tipo di patate correggete con altra farina.

Mescolate bene fino ad ottenere una pasta elastica, ma soda, deve essere morbida al tatto, ma facilmente lavorabile. Infatti dovrete prendere dei pezzi di impasto e lavorarli esattamente come gli gnocchi, solo che il diametro deve essere di due centimetri.

Impasto per fare i donuts americani, ricetta originale delle ciambelle fritteArrotolate sulla spianatoia tanti rotolini di pasta e tagliateli a pezzi lunghi 12 centimetri, quindi formate delle delle ciambelle a forma di O o come vi pare, coprite con uno straccio e lasciate riposare per un’ora. Vi ricordiamo che l’agente lievitante formato da cremor tartaro e bicarbonato è completamente privo di ingredienti animali e adatto anche a chi è intollerante al lievito.

Passata un’ora, mettete 1 litro di olio di semi di girasole in una pentola, accendete il fornello e portate la temperatura dell’olio a 170 gradi. A questo punto prendete le ciambelle e tuffatele nell’olio bollente e cuocete per un paio di minuti per lato.

Scolate i donuts su carta assorbente e tamponate, quindi mettetele in una ciotolina piena di zucchero, fate aderire bene lo zucchero, poi scrollate leggermente per eliminare quello in eccesso.

Se preferite una cottura più sana e leggera, cuocetele al forno a 180 gradi per 15 minuti, se avete il forno ventilato 170 gradi.

Ok, adesso che avete fatto i donuts vegani definitivi, dobbiamo pensare a qualche glassa per renderli unici, si parte!

Donuts con glassa al cioccolato

Donuts americane con glassa di cioccolato fondente, ricetta originale Calcolate 15 grammi di cioccolato fondente per ogni ciambella. Un pezzetto piccolo di burro per fluidificare il composto. Se è un ottimo cioccolato, il burro non serve. Mettete il cioccolato e il burro, in un pentolino e sciogliete dolcemente a bagnomaria. Con un cucchiaio di legno rimescolate, poi quando è la glassa è cremosa, spegnete e immergete le ciambelle tendendole parallele. Non c’è bisogno di metterle su graticole e far colare, a meno che non vogliate fare video di foodporn. Per fare le strisce bianche, sciogliete 15 grammi di cioccolato bianco e fate colare sopra, ricreando le righe.

Donuts con glassa al limone

Passiamo ad un frosting classico negli Stati Uniti, la glassa al limone o lime. Niente di difficile, ma rinfresca che è una meraviglia la pesantezza untuosa delle ciambelle. 100 grammi di zucchero a velo, il succo e la buccia di 2 lime e poca acqua tiepida (2 cucchiai al massimo). Versate lo zucchero in una scodella, grattugiate e spremete il lime e rimescolate. La consistenza della glassa deve essere sciropposa e densa, ma comunque liquida per essere versata sopra le ciambelle.

Quale vino abbinare ai donuts vegani?

Scegliamo vini liquorosi e distillati intenti, alcolici per poter tagliare la pasta soffice, ma dolce e ricca di questi splendidi dolci: vermut dolce, vino di Porto, Marsala, vino Madeira, Sherry, Brandy, Cognac e Calvados sono perfetti.

Se volete abbinare un cocktail, intingeteli nel White Russian.

Panino di Natale hamburger gourmet con polpo, patate hummus di ceci mele fritte
precendente
Il Panino di Natale: hamburger gourmet con polpo, patate, hummus di ceci e mela fritta
Liquore al caffè ricetta facile e veloce fatta in casa, come fare i liquori
successivo
Liquore al caffè: la ricetta perfetta per fare un liquore cremoso e gustoso a casa
Panino di Natale hamburger gourmet con polpo, patate hummus di ceci mele fritte
precendente
Il Panino di Natale: hamburger gourmet con polpo, patate, hummus di ceci e mela fritta
Liquore al caffè ricetta facile e veloce fatta in casa, come fare i liquori
successivo
Liquore al caffè: la ricetta perfetta per fare un liquore cremoso e gustoso a casa