Quantcast
  • Home
  • Ricette
  • Bartender life: come fare il Laurino Especial, il liquore di bacche di lauro, con la ricetta perfetta
1 0
Bartender life: come fare il Laurino Especial, il liquore di bacche di lauro, con la ricetta perfetta

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Informazioni nutrizionali

40
calorie

Bartender life: come fare il Laurino Especial, il liquore di bacche di lauro, con la ricetta perfetta

  • 15 giorni
  • Medio

Preparazione

Condividi

Arriva prima o poi il momento nella vita di ogni bartender di preparare il liquore di bacche di alloro, anche chiamato confidenzialmente Laurino dalle nonne. Il segreto è trovare il giusto grado di morbidezza, lo zucchero va dosato con attenzione, altrimenti si rischia di sommergere il sapore aromatico e delicato delle bacche di alloro nel glucosio. E non sarebbe bello.

Il periodo migliore per raccogliere le bacche di lauro è dopo la metà di agosto, tuttavia se siete fuori stagione le trovate tranquillamente in erboristeria. Con 300 grammi di bacche di lauro riuscirete a fare un litro di liquore, quindi non ne servono molte.

Ok, partiamo, questa è la nostra ricetta campagnola, fatene buon uso e se volete aggiungete qualche fiore di sambuco, anice o china, solo quando il liquore è già pronto. La fase di infusione del lauro è lunga ed è meglio non mettere troppi aromatizzanti insieme o si rischia di fare confusione.

Ingredienti e dosi per fare il liquore di bacche di alloro

  • 5 litri di alcol a 96 °
  • 3,6 kg di zucchero
  • 3,6 litri di acqua
  • 1,2 kg di bacche di lauro

Come fare il liquore al lauro, il Laurino special

Prendete un vaso, un’anfora o un bottiglione di vetro e metteteci dentro le bacche di lauro, aggiungete lo zucchero, poi l’alcol e sigillate ermeticamente. Lasciate riposare per 15 giorni, ricordandovi di agitare la giara o il contenitore due volte al giorno.

Passati 15 giorni aprite il contenitore, assaggiate e vedete un po’ come è venuto. Già così dovrebbe avere un buon equilibrio, ma se lo volete più dolce eventualmente correggete con massimo 400 ml di sciroppo di zucchero.

A questo punto il Laurino è quasi pronto: rimescolate bene, poi filtrate il liquore con un colino fine o anche uno straccio per eliminare ogni impurità. Imbottigliate il liquore di lauro e lasciatelo riposare al buio e al fresco, massimo 18 gradi, per un mese.

Fatto questo il Laurino è pronto, stappate con una sciabolata e assaggiate un vero liquore fatto come dio comanda. Da maneggiare con cautela: è materiale esplosivo!

Molti si chiederanno, ma perché sbattersi tanto? Perché non usare la vodka o la grappa che sono già pronte per l’infusione senza dover aggiungere zucchero? Il motivo è semplicissimo: l’alcol a 96 gradi è più difficile e lungo da lavorare e bisogna prestare attenzione alle proporzioni, ma è fondamentale per estrarre tutte le sostanze aromatiche, i profumi e i sapori si fanno molto più intensi, quasi a livello di un estratto.

Donuts vegani ricetta originale americana con ingredienti e dosi, doughnuts, ciambelle fritte
precendente
Donuts: la ricetta per fare le ciambelle vegane definitive senza burro né uova né lievito
Caprese molecolare al Bloody Mary con petali di bottarga, cocktail molecolare
successivo
Caprese molecolare al Bloody Mary con petali di bottarga: la ricetta per fare l’aperitivo estivo perfetto
Donuts vegani ricetta originale americana con ingredienti e dosi, doughnuts, ciambelle fritte
precendente
Donuts: la ricetta per fare le ciambelle vegane definitive senza burro né uova né lievito
Caprese molecolare al Bloody Mary con petali di bottarga, cocktail molecolare
successivo
Caprese molecolare al Bloody Mary con petali di bottarga: la ricetta per fare l’aperitivo estivo perfetto