Wine Dharma

Marzemino: il vino della Vallagarina

Grappoli di Marzemino: il vino della Vallagarina. Vendemmia tardiva. Grappoli di Marzemino che sfidano l'autunno (Foto di Luigi Piazzi) Il Marzemino è un vitigno ben radicato in Veneto e Trentino Alto Adige tanto da poter essere considerato un autoctono, soprattutto nella Vallagarina, la parte meridionale del Trentino che parte da Rovereto e procede verso sud ovest fino ad arrivare alle pendici del monte Baldo.

Storia del Marzemino

Si narra che il Marzemino sia stato portato in Trentino dai soldati della Repubblica di Venezia nel 1600, anche se le ultime scoperte ampleografiche hanno appurato che il vitigno è originario dell’Asia Minore e che una lenta migrazione abbia avuto luogo nel corso dei secoli, attraverso scambi commerciali, rotte navali e scambi di barbatelle. È arrivato in sordina, non è un colonizzatore in stile Cabernet Sauvignon.

Caratteristiche organolettiche

Il Marzemino è un vino splendido, vivace, che non si nasconde e che non ha bisogno di una affinamento complesso, con un bouquet avvolgente a base di frutti rossi, prugna e fiori appassiti. L’acidità è solleticante, la struttura snella, ma decisa, con picchi di mineralità esaltanti e tannini molto delicati. Non è un vino da lasciare in cantina per 10 anni, ma offre finezza, profumi leggiadri e grande bevibilità, tanto che lo stesso Mozart, nel Don Giovanni ne canta le lodi: “Che si versi l’eccellente Marzemino!”

I volti del Marzemino sono molti, in Emilia e Veneto il vino spesso è frizzante, semplice, da bere entro l’anno, in Trentino fa affinamento leggero in botte per arrotondarsi e non di rado vanta una buona personalità, ma una delle versioni più incantevoli è il passito. Purtroppo sono poche le cantine che si sobbarcano una tale onere per produrre poche bottiglie di passito, ma cercate in giro il Marzemino di Eugenio Rosi e preparatevi ad assaporare il Paradiso nel calice.

Se volete fare un tour sul Marzemino vi consigliamo di partire da Rovereto e dopo una gita in città, dedicate un week end a questa piccola perla nascosta dell’enologia italiana. Avio, Calliano, Isera, Volano, tutti piccoli borghi che ospitano cantine a gestione familiare che offrono una qualità media molto alta e anche scorci di una valle verde che si affaccia sulle prime Dolomiti.

Può fregiarsi della DOC Trentino Marzemino, e nella DOC Garda, dove è prodotto anche in purezza.

Il Marzemino abbinato al cibo

Quando stappate un Marzemino pensate prima di tutto alla sua acidità vivace e ricordate che per quanto soffici i suoi tannini sono sempre ben presenti, per cui non è un vinello da pesce, anzi è orgogliosamente carnivoro. Abbinatelo a carne alla griglia, pisarei e fasò, braciola di vitello alla griglia con salsa di peperoni e lasagne alla bolognese, gnocchi di zucca con provola affumicata per le bottiglie più beverine.

Photo credits