Wine Dharma

Emilia-Romagna

Guida ai vini e ai vitigni dell’Emilia Romagna

Vista di Comacchio, canali, barche, colori accesi, lo specchio d'acqua. Comacchio Fin dall’antichità questo territorio è stato oggetto di contesa, sia per la sua posizione strategica sia per la sua leggendaria fertilità. Le rocche che costellano tutta la regione sono la testimonianza delle guerre e dei popoli che si sono susseguiti nel corso della storia: non esiste un cocuzzolo che non esibisca sulla propria cima un castello o almeno un malinconico rudere.

Per i Romani fu una provincia fondamentale, una delle prime ad ottenere il privilegio della cittadinanza. Nel Medioevo nacquero i primi Comuni indipendenti, molti dei quali ebbero l’ardire di ribellarsi al Barbarossa e muovergli guerra. Bologna vide la nascita della prima università europea e per secoli fu la capitale del sapere giuridico, ereditato dal corpus di leggi romane. Durante il Rinascimento la frammentazione politica in signorie favorì il rifiorire delle arti, grazie alle corti che diedero asilo ad artisti, filosofi e poeti.

Paioli con mosto cotto per la produzione di aceto balsamico tradizionale Modena Cottura del mosto durante la preparazione dell'aceto balsamico di Modena Oggi lo spirito belligerante degli emiliano-romagnoli si è placato, ma non spento. Si punta sul recupero delle ricette ataviche, sulla cura dei prodotti ereditati dalla tradizione, come il Culatello di Zibello. Si parla di produzioni limitatissime patrocinate da accademie sorte per garantirne gli elevatissimi standard qualitativi. E la stessa premura è stata riposta nella salvaguardia dei tesori che sono i centri storici cittadini, oasi in cui è possibile rivivere in tranquillità i secoli trascorsi.

Ogni intenditore sa bene che sono i sedimenti, strato dopo strato, vita dopo vita—anche quella di una conchiglia!—che creano un terreno adatto alla crescita della vigna, e difficilmente troverete un luogo in cui l’alternarsi del tempo e dei grandi personaggi della Storia abbia esercitato un’azione altrettanto benefica.

San Vitale Ravenna. Visita virtuale, foto, esterna, pizza. Pini marittimi. San Vitale A Ravenna e ai suoi mosaici bizantini fanno da contraltare gli Appennini romagnoli, dove sorgono castelli, terme naturali, ristoranti con stelle Michelin e nebbiosi monasteri in cui i monaci preparano, secondo rituali segreti, elisir a base di erbe medicinali. Il tutto accompagnato da un calice di Sangiovese di Romagna, ovviamente.

La trinità della P, ossia, Parma, galassia del gusto, dell’architettura romanica e dell’antiquariato; Parmigiano, il re incontrastato dei formaggi; e il Prosciutto, unico e inimitabile nel mondo, a cui tradizionalmente si abbina la Malvasia dei colli parmensi.

San Luca Bologna, gradini, portico, cielo con nubi minacciose. Panorama. Veduta di San Luca E ancora potrete passeggiare sotto i chilometrici portici di Bologna, a caccia delle cento torri che le famiglie aristocratiche fecero erigere come residenze fortificate e per dare lustro al proprio nome. Se riuscite, inframmezzate qualche pausa nei ristoranti della tradizione emiliana, che presenta richiami della cucina rinascimentale.

Tortellini bolognesi con crema di panna, fonduta di Parmigiano Reggiano Oppure andate sul classico: semplici, squisiti tortellini accompagnati da un bicchiere di Lambrusco! Intorno a queste specialità c’è ancora oggi una disputa tra Bologna e Modena, che ricorda gli antichi scontri tra i due comuni.

  • Gallegati

    Scheda sui vini della cantina Gallegati, info, mail, prezzi: guida ai vini.

    Ovvero i Fratelli del Sangiovese, perché quando si parla dei vini Gallegati si parla di Sangiovese, di vini tipici di Romagna. Questi due estrosi viticoltori sono, infatti, fermamente convinti che le argille delle colline di Brisighella possano dare grandi risultati con il Sangiovese di Romagna.

    Leggi tutto

  • Azienda agricola Lamoretti

    Veduta del castello di Torrechiara, immerso nei vigneti dorati. Autunno. Vino

    L’azienda agricola Lamoretti è il fiore all’occhiello dei Colli di Parma. I 21 ettari della cantina si estendono nelle colline della Valle del Parma, tutto intorno al castello di Torrechiara creando un suggestivo paesaggio dove storia e natura si fondono e convivono da secoli. La “Food Valley” di Parma è famosa per la bontà dei propri salumi, Prosciutto di Langhirano e Culatello in primis, ma anche i vigneti traggono beneficio dalle condizioni particolari di questo territorio altamente vocato per la produzione di vini di qualità.

    Leggi tutto

  • Fattoria Zerbina

    Cantina Fattoria Zerbina: scheda, informazioni, mail e degustazione dei vini.

    Scheda della Fattoria Zerbina: informazioni, commenti, foto, recensione, degustazione e commento dei vini: tutto quello che dovete sapere su una delle più rinomate cantine dell’Emilia Romagna!

    Leggi tutto

  • Fattoria Ca' Rossa

    Vigneti di Albana a Bertinoro. Visita alla cantina Fattoria Ca' Rossa, vini DOC.

    L’azienda agricola Fattoria Ca’ Rossa sorge tra le colline di Bertinoro, in una zona ad alta vocazione viticola. Passeggiare tra i 15 ettari di vigneto è un piacere, i filari sono ordinati e le piante non sono troppo fitte, anzi sono libere di crescere senza forzature.

    Ed è questo che ci piace della Fattoria Ca’ Rossa, l’equilibrio tra tradizione, sperimentazione e l’entusiasmo dei due proprietari Massimo e Liana Masotti, che curano con amore e attenzione le proprie vigne per produrre nel massimo rispetto della natura.

    Leggi tutto

  • Tenuta Santa Lucia

    Scheda della tenuta Santa Lucia con degustazione dei vini, info e prezzi.

    Tra le colline di Mercato Saraceno si annida una piccola, splendida cantina che merita una visita: la tenuta Santa Lucia. Il panorama lascia a bocca aperta, alterna la roccia nuda dei calanchi al verde dei boschi, con in mezzo i vigneti e la struttura della cantina, costruita secondo i criteri della bio-architettura che coniuga risparmio energetico e materiali “naturali”.

    Leggi tutto

  • Cantina Fratelli Piacentini

    Degustazione e commento dei vini DOC della cantina Fratelli Piacentini.

    L’azienda agricola Fratelli Piacentini sorge tra le colline della Val Tidone, a Ziano Piacentino, una delle zone vinicole più rappresentative dei Colli di Piacenza. Questa zona non ha bisogno di presentazioni, fin dai tempi dei Romani in queste terre la vite è coltivata con successo, tanto che la parola Gutturnio deriva da gutturnium una coppa d’agento di due litri, ritrovata nel 1878 durante alcuni scavi a Velleia.

    Filosofia della cantina Fratelli Piacentini

    Leggi tutto

Photo credits