Wine Dharma

DharMag ottobre 2016 Lingue di gatto: la ricetta originale piemontese dei biscotti più buoni del mondo

Lingue di gatto, biscotti secchi da forno, ricetta originale e foto. Dolci Le lingue di gatto sono dei biscotti tipici del Piemonte, famosi per la loro forma allungata che ricorda la lingua dei nostri amici felini. La ricetta delle lingue di gatto che vi proponiamo è quella classica e semplicissima, fatta solo con farina, panna, uova e zucchero, per ottenere dei biscotti profumatissimi, leggeri e molto sottili, che si sciolgono quasi in bocca. Attenzione, quando diciamo leggeri intendiamo che sono leggeri come piume, ma in realtà sono un concentrato di calorie e zuccheri, quindi non esagerate mai con gli zuccheri.

Questi strepitosi biscotti, sono perfetti per accompagnare il tè, ma anche con crema chantilly o immersi nel caffè e poi adagiati su crema al mascarpone per fare un dolce veloce alla fine di una cena improvvisata.

Il segreto per preparare delle lingue di gatto perfette sta nell’impasto, che deve risultare morbido, infatti come consiglio nella ricetta c’è quello di mettere l’impasto in un sac à poche prima di dare forma ai biscotti.

Storia delle lingue di gatto

Solitamente si considera le lingue di gatto una ricetta francese, ma come spesso accade tra Francia e Italia, quando si tratta di ricette originali di pasticceria e dolci, spesso ci si lascia trasportare da questioni di campanilismo. Sta di fatto che non esistono ricette codificate in Francia, per cui lasciamo in sospeso la questione territoriale e godiamoci questi splendidi biscotti, che siano francesi o italiani poca importa.

Ingredienti e dosi per fare le lingue di gatto

  • 145 grammi di farina
  • 110 grammi di burro, ammorbidito e accuratamente lavorato con la spatola
  • 2 uova intere
  • 110 grammi di zucchero

Come preparare le lingue di gatto

Lavorare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben spumoso, aggiungere poco alla volta le uova e amalgamate bene, aggiungete la farina, impastate il tutto e lasciatelo riposare il composto dei biscotti in frigorifero per 30 minuti, ben coperto.

Mettere il preparato dentro una sacca a poche col beccuccio liscio e sottile.

Imburrate 2 placche da forno o ancora meglio ricopritele di carta forno e, a distanza di 3 cm l’una dall’altra, formare con il sac a poche delle strisce di impasto della lunghezza di 4-5 centimetri l’una.

Cottura delle lingue di gatto

Mettere a cuocere in forno a 200 gradi centigradi e togliere le lingue di gatto quando avranno i contorni dorati.

Lingue di gatto ricetta originale, come fare i biscotti, ricetta facile e veloce Sfornate i biscotti, lasciateli raffreddare e poi conservateli in una scatola sigillata: in questo modo si conservano anche per un paio di settimane. Serviteli con crema inglese, per un tè, inzuppati nel Vin Santo o ricoperti di crema di mandorle.

Quale vino abbinare alle lingue di gatto?

Grappolo di Albana di Romagna passita essiccata al sole. Acini d'uva, grappoli Avete molte possibilità: questi biscottini sono ottimi con il Porto, lo Sherry, il Marsala, ma anche un leggero e profumatissimo Asti Spumante è molto indicato. Passiti come Malvasie ed Erbaluce sono il benvenuto, per non parlare di Vin Santo toscano. Il vino perfetto per le lingue di gatto è l’Albana passito Domus Aurea della cantina Stefano Ferrucci, un vino dolce sontuoso, ricco di sfumature e richiami canditi che renderanno l’abbinamento con le lingue di gatto unico.

Photo credits