Wine Dharma

DharMag ottobre 2015 Come preparare il minestrone di verdure perfetto: grandi ricette casalinghe

Minestrone di verdure, ricetta casalinga, minestrone perfetto ricetta casalinga Molto spesso il minestrone di verdure è visto come un piatto triste e deprimente, l’occasione per mangiare le verdure a tutti i costi, più ne metto e meglio è, tanto poi con una passata di mixer diventa una bella vellutata e con due crostini diventa anche un piatto appetibile.

Ma noi vogliamo dire basta e ridare dignità al minestrone di verdure con una ricetta base e qualche variante per rendere unica, golosa e irripetibile questa piccola, grande ricetta casalinga.

Certo è che entriamo in un campo minato, ogni casa, ogni cuoca/o ha una ricetta nel cuore che ricalca ricordi e preferenze, ma ricordate che fare il minestrone è facile, ma preparare il minestrone perfetto è tutta un’altra cosa.

Ci sono errori e ostacoli su cui è facilissimo inciampare, prima di tutto il cavolo nero, l’ingrediente principe di ogni minestrone contadino, rustico, home-made che si rispetti. Se lo trovate mettetelo sempre, ma attenzione al suo sapore amaro.

E poi i legumi, imprescindibili e vorticosi atomi di bontà che aggiungono proteine nobili, spessore e gusto anche al più tristanzuolo dei minestroni. E quando si parla di legumi non limitiamoci solo ai fagioli, ma osiamo con ceci, lenticchie, fave se di stagione, piselli.

Ma soprattutto quando usate i legumi usate quelli freschi o quelli secchi o quelli congelati, ma solo in casi disperati affidatevi a quelli in barattolo made in Galápagos.

Meglio poche, ma buone e fresche verdure, che lo zibaldone preconfezionato. E dopo questo richiamo al bucolico, partiamo con la ricetta del minestrone perfetto!

Ingredienti del minestrone di verdure

Per 6 persone

  • 400 grammi di fagioli secchi
  • 5 carote
  • 3 cipolle
  • 3 zucchine
  • 1 costa di sedano
  • 4 pomodori
  • 2 broccoli o 1/2 cavolfiore
  • 200 grammi di fagiolini (se di stagione)
  • 3 foglie di cavolo nero
  • 3 patate
  • 2 porri
  • sale e pepe
  • 2 litri di brodo vegetale
  • 1 foglia di alloro
  • erbe aromatiche a volontà: maggiorana, timo, origano, salvia, rosmarino

Come preparare il minestrone di verdure perfetto

La ricetta è molto semplice, è solo questione di trovare le giuste dosi per bilanciare sapori verdi e dolci per ottenere un buon equilibrio. E ovviamente olio di gomito, perché per lavare, pulire e sminuzzare tutte le verdure serve un bel po’ di lavoro. Diciamo che è un esercizio zen fantastico, fate tanti cubetti tutti uguali, senza fretta. È un ottimo modo per meditare e rilassarsi.

Ok, partiamo con la ricetta! Mettete i fagioli in ammollo la sera precedente, dopo averli lavati con cura, poi al mattino cuoceteli, 1 ora e mezza, in una pentola capiente con 2 litri di acqua leggermente salata e una foglia di alloro. Scolateli.

Lavate tutte le verdure, state attenti soprattutto al porro, al cui interno si annidano spesso residui di terra.

Sbucciate le patate e tagliatele a dadini con le carote, il sedano, i broccoli, le zucchine e le cipolle. I porri vanno bene a rondelle.

Portate a bollore una pentola con dell’acqua tuffate i pomodori per 20 secondi, quindi raffreddateli in acqua ghiacciata, spellateli, tagliateli a pezzi ed eliminate i semi. Raccogliete il sugo per non perdere nulla!

Mettete un goccino di olio in una pentola capiente dal fondo spesso, adagiate le cipolle e fatele stufare per 15 minuti, aggiungendo un goccino di acqua di tanto in tanto.

Aggiungete il brodo, i fagioli, le carote, le patate, il broccolo, i fagiolini, il cavolo nero e il sedano e cuocete per 20 minuti, quindi buttate in pentola anche le zucchine e i pomodori, condite con sale e pepe, le erbe aromatiche e cuocete per altri 20 minuti.

Con una forchetta saggiate la consistenza delle verdure: se sono cedevoli allora è pronto.

Tutto qui, non serve molto per fare un buon minestrone di verdure, anzi molto spesso è la classica ricetta svuota frigorifero per recuperare tutti gli avanzi di verdure ormai vicine alla scadenza, ma nulla vi vieta di sperimentare ed aggiungere i vostri ortaggi, e legumi, preferiti. Ad esempio il minestrone con le rape è delizioso!

Due parole sul cavolo nero. Non è proprio una verdura main stream, anzi prima di imparare ad apprezzare (e a gestire) il suo gusto intenso, balsamico e ferroso servono alcune ricette di prova, ma se scatta il colpo di fulmine, non farete mai più minestroni senza.

Se proprio il cavolo nero non vi garba, provate a sostituire con degli spinaci.

Minestrone di verdure con pasta gobbetti, minestra di verdure con pasta, ricetta Se volete preparare la minestra di verdure con la pasta, portate il minestrone a bollore e poi buttate 60 grammi di pasta per ogni commensale e cuocete.

Quale vino abbinare al minestrone di verdure?

Scegliamo un vino profumato, con rimandi floreali per rendere aggraziato l’abbinamento: il Pignoletto della cantina Bonzara è una piccola gemma di eleganza.

Se volete abbinare un cocktail, optate per il gusto netto e tagliente della Caipiroska.

Photo credits