Wine Dharma

ottobre 2013

DharMag ottobre 2013 Autunno, tempo di vendemmia e viaggi, non solo tra le botti

Grappoli di Lambrusco in autunno. Pronti per la vendemmia. Natura viva Con l’arrivo dell’autunno si ritorna a viaggiare: è il periodo d’oro per foodies e appassionati di enoturismo. Per quanto sia frenetica la vendemmia—non dimentichiamoci che è il periodo più delicato per le cantine e spesso le visite non sono permesse—rappresenta il culmine di tutti gli sforzi fatti durante l’anno e non c’è nulla di più toccante della vista di un vigneto pieno di grappoli e persone intente a raccogliere. La fatica è immane, ma la soddisfazione contagiosa. Se volete capire cosa significa lavorare in vigna e quel misto di passione, scaramanzia e antica magia che regola la vita in campagna, allora ottobre è il vostro mese.

Abbiamo scelto per voi alcune destinazioni, sagre, temi e suggerimenti a tema autunnale per guidarvi tra le mille opportunità che si offrono al viaggiatore per approfittare di questa meravigliosa stagione.

Il foliage autunnale dei vigneti: dipinti a cielo aperto

Vigneti tra le montagne a Serrapetrona. Itinerari di gusto tra vigne e montagna. I colori di Serrapetrona Le giornate si accorciano, la campagna inizia ad addormentarsi lentamente e i colori si fanno scuri, con le foglie che si tingono d’oro fino a diventare marroni, passando per il rosso fuoco del Lambrusco Grasparossa. Passeggiare in un vigneto circondati dai colori autunnali è un’esperienza che ritempra, stimola, soprattutto se siete fotografi.

Feste del vino

Vendemmia. Grappoli ramati. Uva Gewurztraminer. Maso Bellaveder Trentino Vendemmia! Dopo tante fatiche il vino è finalmente nelle botti a fermentare ed è tempo di festeggiare. Non mancano in ottobre le feste dell’uva, della vendemmia, degustazioni ed eventi a sfondo enologico. Per una lista completa degli eventi di Ottobre vi rimandiamo alla sezione eventi, ma da non perdere sono la festa dell’Uva a Merano, l’evento dedicato al Lambrusco Grasparossa, ottimo per poi per visitare lo splendido borgo di Castelvetro.

Tour gastronomici

Castello estense, Ferrara. Info, notizie, ricette, itinerari su Ferrara città Castello Estense, Ferrara I prodotti della campagna hanno sapori unici, soprattutto la zucca, che si presta a svariati piatti in cucina: vellutate, con le vongole, in tempura, ma è buonissima anche solo fatta al forno e con una fetta di Gorgonzola. La sfida è tra Ferrara e Mantova, zona prediletta dalla zucca dove i plurisecolari tortelli-cappellacci sono una tradizione. Due ricette diverse, ma che ci spingono volentieri a trascorrere un week end in entrambe le città, ricche di monumenti, musei, il palazzo dei Diamanti ospita le opere di Zurbarán. A Mantova, Palazzo Te offre “Amore e Psiche. La favola dell’anima”.

Fiere del vino

Il programma autunnale è molto caldo, pieno di iniziative e degustazioni interessanti: Autochtona a Bolzano, il 21 e 22 ottobre 2013. Enologica a Bologna. Il Merano Wine Festival.

Porcini

Porcini. Borgo Taro. Fiera del porcino. Fanno quasi tenerezza! Borgo Taro, nel cuore del solitario appennino parmense, a cavallo di Emilia, Toscana e Liguria, è un paesello piacevole da cui partire per delle passeggiate nei boschi a caccia di porcini. Ricordatevi di prendere il patentino giornaliero, il bracconaggio da porcino non è ben tollerato. Da non perdere Berceto, famosa per la spongata e Monte delle Vigne, una cantina con rossi rocciosi che fanno onore all’Appennino.

Raccolta delle mele

Castel Thun in Val di Non. Vacanze e itinerari in Trentino tra castelli e vino! Castel Thun Val di Non. Una valle tutta da esplorare e da addentare. Una gita per una succo di mela appena fatto e l’occasione per visitare il meraviglioso Castello di Thun e il Santuario di San Romedio. Da non perdere lo strudel e la cantina di Panchieri Pietro, un vignaiolo che ha dedicato i propri sforzi alla produzione di un solo vino autoctono trentino, il Groppello di Revò: velluto puro!

Birre artigianali

È il momento di preparare menù autunnali, con polenta, cacciagione, castagne, zucca. Sapori forti e netti che si sposano alla perfezione con una bella birra scura, una pale ale. Perché allora non visitare qualche birrificio artigianalmente? Considerata al stagione da provare è la birra ai marroni e vi facciamo subito un nome: Cajun. Appennino toscano. Raggiungibile anche in treno+bici per raccogliere funghi e perdervi nell’Appennino tosco-romagnolo più selvaggio.

Photo credits