Wine Dharma

DharMag marzo 2020 Chupito: cosa sono, come si fanno, cosa significa e quali sono le ricette dei migliori shottini

Chupito cosa sono, come si fanno, chupito etimologia, chupito ricette facili Che cos’è un Chupito, che tipo di cocktail ricadono sotto questa categoria che sembra non avere mai fine?

Il Chupito è il nome spagnolo per il bicchierino da shot, cocktail o bevute singole da buttare giù tutto in un sorso, quello che in italiano vengono chiamati shottini, tra cui troviamo il mitico cocktail B-52. Quindi un chupito è un bicchierino di rum, di tequila o uno shottino tricolore, ma tutti gli ingredienti devono essere contenuti nel bicchierino per essere chiamato chupito.

Chupito rum e pera: un chupito che non esiste

Molti pensano che il doppio shot con rum e pera (o rum e succo di pesca) sia un chupito, ma in realtà non lo è, continuiamo pure a chiamarlo chupito rum e pera, ma è uno improprio.

Origine del Chupito

Il chupito e lo shot nascono nei vecchi saloon e nelle cantinas, dove venivano serviti alcolici in piccoli bicchierini da tracannare tutto d’un fiato. I distillati di un tempo erano rozzi, alcolici e al limite della tossicità, quindi si buttava giù in gola per sentire il calore alcolico e non tanto il sapore.

Quanti cl in un chupito?

I più piccoli contengono 3 cl di liquido, ma se volete fare gli shottini prendete quelli più grandi da almeno 5 cl, ancora meglio quelli da 6 cl.

Adesso che abbiamo chiarito alcuni dubbi amletici su chupito e shottini, vediamo quali ricetta cocktail potete fare.

Chupitos tres rones

Chupito tres rones ricetta, tre bicchierini di rum chiaro, oro e scuro Prendete tre bicchierini e versate una dose di rum bianco cubano, un rum carta oro e un rum giamaicano scuro e forte. Non è che sia un’esperienza così trascendentale, ma provate se non avete niente meglio da fare.

Tequila sale e limone

Chupito ricette facili da fare a casa, Tequila sale e limone, shottino ricette Non si vive di solo rum! Prendete un chupito e riempitelo di tequila, tagliate uno spicchio di lime, bagnate la parte della mano tra il pollice e l’indice e metteteci sopra del sale e poi bevete il chupito di tequila, leccate via il sale e mordete il lime per finire. Sapori primordiali, ma sempre molto invitanti. La ricetta per fare il chupito tequila, sale e limone.

Tequila bum bum

La difficoltà nel fare questo shot sta tutta nel non rompere il bicchierino. Mettete 2 cl di tequila nel chupito, aggiungete 2 cl di acqua tonica, coprite con uno tovagliolo e sbattete con decisione il bicchierino su un tappetino da bar o uno strato di materiale elastico e poi bevete subito. Solo per veri duri, ecco la ricetta della tequila bum bum.

B-52 shot

Chupito tricolore ricetta, B-52 cocktail, cocktail shot ricette facili da fare Iniziamo a fare sul serio, il B-52 è l’unico cocktail riconosciuto in questa lista di shottini, ma bisogna ammettere che se vi piacciono i cocktail dolci è davvero buono. Per fare un cocktail B-52 perfetto servono un minimo di pratica e una buona manualità. Gli ingredienti sono 2 cl di liquore al caffè, poi 2 cl di crema di whiskey e poi triple sec o Cointreau. Il segreto per fare uno shottino tricolore impeccabile sta nel versare i liquidi aiutandosi con un cucchiaio, tenendolo appoggiato alla parete del chupito. Per foto, consigli e info, ecco la ricetta originale del B-52.

Chupito cervello di scimmia

Gli shot più coreografici sono quelli che ricordano la forma di un cervello e il più famoso è il Monkey Brain. In realtà è molto semplice da fare. Mettete prima la granatina, poi la vodka e lasciate cadere la crema di whiskey a gocce da un cucchiaio. In questo modo le gocce si raggrumeranno sul fondo creando un piccolo grappolo a forma di cerebro. Per consigli, foto e info ecco la ricetta del chupito Monkey Brain.

Chupito Hiroshima: the nuclear shot

Chupito tricolore ricette facili, come fare lo shot tricolore nucleare ricetta Un altro grande classico, divenuto famoso non tanto per il gusto, sempre dolciastro, quanto per l’effetto. Versate uno “strato di sambuca”, poi la crema di whiskey, fate cadere delle gocce di granatina e finite con l’ultimo strato di Assenzio. La ricetta dell’Hiroshima Shot.

Orgasm shot

Altro chupito molto dolce e vellutato, fatto a strati, classico. Uno strato di Grand Marnier, uno di crema di whiskey e poi triple sec. Ridondante e non molto ispirato, ha comunque una platea di ammiratori imperterriti ed entusiasti. La ricetta del cocktail Orgasm.

Cocktail Magneto’s slipknot

Una piccola bomba, una supernova di gusto tutta giocata su sapori fruttati e speziati. Non è il classico chupito dolce, anzi ha carattere e spessore grazie al liquore Galliano. Vodka, Galliano e Williamine da alternare in un chupito piccolo da 3 cl. La ricetta da provare.

Oyster Shooter chupito

Uno shot diverso dal solito, molto salato e pepato, fatto con succo di pomodoro, 1 ostrica, salsa Worchestershire, 2 gocce di Tabasco, sale e pepe. Gustoso e molto ricco di sapori umami, da provare. La ricetta dell’oyster shooter.

Slippery Nipple

Il capezzolo scivoloso è un cocktail facile e dolce, niente di eccezionale, ma è un classico che trova ancora consensi. sambuca, crema di whisky e un tocco di granatina finale. La ricetta dello Slippery Nipple.

Photo credits