Wine Dharma

DharMag maggio 2020 Ilegal mezcal reposado: recensione, scheda tecnica e prezzo di un distillato leggendario

L’Ilegal mezcal reposado è un distillato stupendo, ricco, ampio nei rimandi fruttati, con un pizzico di fumo, tanta polpa, sentori di caramello, spezie, ma anche un’eleganza sottile ed erbacea che rende questo distillato di agave un piccolo capolavoro.

È un mezcal artigianale, fatto con cura certosina, seguendo una lavorazione lenta che parte da una grandissima materia prima, ossia l’agave Espadin. Spesso il grande problema del Mezcal è che è o troppo blando o troppo affumicato e speziato, mortificato dal legno. In questo caso l’equilibrio tra suggestioni speziate, sapori dolci e tropicali, le spezie e la morbidezza generale è un capolavoro di distillazione e affinamento.

Come viene fatto l’Ilegal mezcal reposado

Ma la bontà di questo distillato non deve stupire: ogni piccolo dettaglio è stato seguito da mani esperte, a partire dalla scelta e dalla raccolta delle piñas, che vengono cotte nei tradizionali forni scavati nella terra, ricoperti di fogli e poi di pietre. Quando le piñas sono cotte vengono macinate con la macina tahona, la classica ruota di pietra azionata da un asino e poi si fa fermentare il mosto, solo ed esclusivamente grazie ai lieviti autoctoni presenti sui frutti e nell’aria. Non si usano lieviti chimici né coloranti, il prodotto è il più naturale possibile. Il mosto fermentato viene distillato due volte in alambicchi discontinui in rame nella Destileria Tlacolula di Oaxaca e poi il distillato affina per quattro mesi in botti di rovere americana.

Caratteristiche organolettiche dell’Ilegal mezcal reposado

Una lavorazione del genere, così rispettosa preserva i profumi più delicati erbacei e floreali del mezcal, aggiungendo un tocco di fumo splendido, ma fine, non è un make-up, ma una suggestione. Infatti, il bouquet è delicato, pungente, solare e polposo, pieno di frutta come mango e banane, poi vaniglia, cannella, sandalo e cedro, liquirizia, eucalipto e toni più erbacei e poi fiori. Nel complesso è variegato e ampio e ben disegnato.

Al palato è stupendo, un distillato immaginifico, lisergico per la sontuosità del sorso, dove mille e più sapori danzano come ninfe al chiaro di luna. Sapidità, fumo e freschezza donano slancio e struttura a tutti questi sapori, per cui non risulta mai flaccido o ripetitivo. Finale balsamico di lunghezza infinita.

Prezzo dell’Ilegal mezcal reposado

50 euro: un prezzo onesto per una bottiglia incredibile, fatta con precisione, seguendo una ricetta antica, quella vecchia maniera, dove la tecnologia non è contemplata. Distillato di vita e amore.

Come bere il mezcal reposado Ilegal

Servitelo a 16 gradi per apprezzare il suo sontuoso fascino aromatico in tutta la sua magnificenza.

Photo credits