Wine Dharma

DharMag maggio 2020 Drambuie: che cos'è, quali sono gli ingredienti, il prezzo e le ricette cocktail da fare con questo liquore di whisky

Drambuie liquore di whiskey recensione, caratteristiche, scheda tecnica prezzo . Il Drambuie è un liquore vellutato fatto con Scotch whisky, miele d’erica, erbe, fiori, spezie e agrumi. È un liquore storico che riesce ad imbottigliare i sapori della Scozia, unendo sapori forti, delicati e dolci in un’unica sinfonia di gusto.

Il Drambuie è un liquore leggendario prodotto da secoli, è il corrispettivo scozzese del Falernun, un liquore a base di rum, miele e spezie, solo che non siamo nei Caraibi e quindi troviamo il potente Scotch. Il suo uso nella miscelazione dei cocktail è stato fondamentale per renderlo immortale e sebbene in Italia non sia molto usato e rinomato, tutti conoscono un cocktail mitico come il Rusty Nail (chiodo arrugginito) a base di Scotch whisky e Drambuie.

Come viene prodotto il liquore Drambuie

Non è un distillato, ma un blend di vari whisky aromatizzati con miele e innumerevoli botanicals, tra cui troviamo buccia di arancia, cannella, noce moscata, anice erbe e fiori. Gli ingredienti, le dosi, i tempi di macerazione e la ricetta di questo liquore a base whisky sono segreti, soltanto tre persone al mondo la conoscono e nessun altro. Non fate domande oppure vedrete comparire sotto casa vostra un furgone in stile A-Team pieno di loschi ceffi…

Caratteristiche organolettiche del liquore Drambuie

Oltre alla base alcolica fatta di whisky, l’ingrediente più importante è il miele d’erica, che aiuta non soltanto a dare dolcezza, ma anche grande aromaticità e questo è facilmente percepibile al naso. I profumi sono quelli del whisky, biscotto, malto, frutto pungente. Le spezie sono presenti in gran quantità, dolci, piccanti, pepe, noce moscata, ce ne sono a bizzeffe. Gli agrumi portano un tocco di freschezza. Erba ed erica chiudono in grande stile, rendendo molto scozzese il profilo aromatico. Sono i profumi della brughiera, del muschio che si sentono passeggiando tra queste meravigliose colline.

Adesso veniamo al grande problema di questo liquore. Nel 2014 il “marchio Drambuie” è stato venduto e la nuova gestione ha pensato di svecchiare la ricetta e tutta la grafica di questo prodotto. La questione è molto semplice, prima era un liquore che aveva ricordi di miele, spezie, freschezza e una corposità gustosa, ma anche un bel piglio erbaceo. Era più austero e sottile. Oggi hanno aggiunto più zucchero, più che un cambiamento è uno stravolgimento, si è andati incontro all’esigenza del grande pubblico drogato di zucchero e sapori banali a buon mercato.

Drambuie caratteristiche, opinioni, come si beve e come si fa Prima era un liquore amato soprattutto dagli appassionati di whisky, che lo consideravano un interludio leggiadro, un modo per addomesticare un whisky troppo brusco o torbato. Adesso si è persa quella dimensione eroica, non rappresenta così precisamente la Scozia e i suoi sapori, anzi è diventato una sorta di liquore dolce in stile triple sec. Cerchiamo di essere chiari: il liquore in sé non è malvagio, per nulla, è ben fatto. Se non avete mai assaggiato la versione precedente, questo è un prodotto discreto, ma se eravate abituati al vecchio questo è una delusione.

Storia del Drambuie

La storia è affascinante: siamo a metà del 1700, il principe Charles Edward Stuart, conosciuto anche come Bonnie Prince Charlie, in fuga dagli uomini del re d’Inghilterra, trova rifugio sull’isola di Skye (dove sorge la Talisker). Il capo clan locale, John MacKinnon, lo aiutò a scappare e così il buon principe ripagò la sua gentilezza, regalandogli la ricetta del suo liquore personale. Splendido il nome, che deriva dalle parole dette un giorno da due avventori che assaggiarono questo liquore: dram buidheach, che in gaelico significa la bevanda che appaga. Dopo varie avventure, nel 2014 la William Grant & sons distillers ltd, quelli del Gelnfiddich, comprò il brand.

Prezzo del liquore Drambuie

25 euro: prezzo nella norma, nella stessa fascia dei liquori simili in stile Grand Marnier, Cointreau.

Cocktail da fare con il Drambuie

Cocktail con il Drambuie, Rusty Nail after dinner con whisky scozzese Rusty Nail, Don Rodrgio, Drop a Dime, Punch me in the Face, Bobby Burns.

Come si beve il Drambuie

Servitelo freddo, a 8 gradi, o anche con due cubetti di ghiaccio per domare la sua dolcezza e renderlo più affilato.

Photo credits