Wine Dharma

DharMag luglio 2018 Amaro Mule cocktail: la ricetta per fare una variante del Moscow Mule tutta italiana

Amaro Mule cocktail, Moscow Mule con bitter, liquore alla erbe, ricette cocktail Tra tutte le infinite varianti del Moscow Mule, l’Amaro Mule è uno dei più seri e intriganti. Come avrete intuito dal nome è un cocktail che al posto della vodka usa l’amaro, il classico liquore italiano a base di erbe e spezie che vengono fatta macerare per infusione in una base di alcol.

Adesso la domanda da un milione di dollari è: quale amaro usare?

Ce ne sono centinaia in giro e ogni giorno sembra che ne sbuchi fuori uno nuovo, per cui non vi resta che fare qualche prova per trovare il liquore giusto. Perché mentre il Moscow Mule è un cocktail universale, ma dal gusto semplice e immediato a cui pochi sanno resistere, l’Amaro Mule è tutto un altro genere. La nota amara del liquore viene esaltata dallo zenzero della ginger beer e dalla ruvidità del limone, quindi state attenti, provate più amari e magari correggete con un filo di sciroppo se serve.

Detto questo il cocktail è un aperitivo da paura, fresco, aromatico, tagliente e asciuttissimo, un drink dissetante che in questo periodo estivo vi saprà rinfrescare le vostre serate infuocate.

Ingredienti e dosi per fare l’Amaro Mule cocktail

  • 4,5 cl di amaro
  • 0,5 cl di succo di limone
  • 12 cl di ginger beer

Come preparare l’Amaro Mule cocktail

Spremete il limone e filtrate.

Mettete il succo di limone in un bicchiere o in un boccale di rame pieno di ghiaccio.

Amaro, cocktail con amaro italiano, ricette cocktail con liquore alla erbe Aggiungete l’amaro.

Ginger beer in boccale, cocktail italiani con ginger beer, ricette cocktail Versate la ginger beer.

Rimescolate delicatamente.

Decorate con una fetta di limone e servite un cocktail estivo favoloso, dissetante e sprezzante come pochi.

Altri grandi cocktail da aperitivo da non perdere

Negroni, Mojito, Moscow Mule, Gin Tonic, Dark and Stormy, Daiquiri, Aqua Vitae, Cocktail Martini Gin Gin Mule, Cocktail Hansel, Spritz, Hugo e finiamo con il mitico cocktail Volpina di felliniana memoria.

Photo credits