Wine Dharma

DharMag luglio 2014 Tori Karaage: pollo fritto alla giapponese

Tori Karage: pollo fritto giapponese, la ricetta originale dal Giappone. Pollo. Il pollo fritto è un piatto globale, ogni paese ha una propria versione e questa affinità culinaria rincuora e ci rende vicini anche con culture assai distanti. Ovunque andrete troverete del pollo fritto, tranquilli.

E i Giapponesi sono dei maestri nel friggere il pollo: la loro innata precisione unita all’amore zen per le forme perfette, dà origine a piccole opere d’arte dove la presentazione è sempre curatissima, sebbene sia semplice pollo fritto. Tori Karaage significa “pollo fritto”; il Karaage è la tecnica giapponese per la frittura e si usa per molti altri alimenti come calamari e pesce, niente di trascendentale, ma il risultato è divino.

La particolarità di questo pollo fritto è la marinatura classica in salsa di soia, zenzero e aglio che il pollo subisce prima di essere fritto. C’è un solo trucco per questa ricetta: prima di friggere passate il pollo in amido di patate e farina e il pollo avrà una doratura perfetta!

Miglior libro di cucina giapponese, Cucina giapponese di casa vendita online Quella che vi forniamo è la migliore ricetta del Tori Karaage e proviene da un grande libro che ogni appassionato di cucina giapponese dovrebbe avere nella propria libreria: Cucina giapponese di casa di Harumi Kurihara. Un libro vero che parla della vera cucina giapponese e poco di sushi, scritto da una cuoca “vera” che cucina tutti i giorni per la propria famiglia e che in Giappone è considerata un mito. Splendide le ricette, deliziose le foto e piacevolissimo lo stile scorrevole e ricco di aneddoti in puro stile nipponico.

Ingredienti per il pollo Karage

6 persone

  • 800 grammi di pollo senza ossa
  • salsa di soia
  • 50 grammi di zenzero fresco
  • 3 spicchi di aglio
  • farina
  • amido di patate
  • olio di oliva per friggere
  • limone
  • maionese
  • shichimi togarashi, se non lo trovate usate il peperoncino

Come preparare il pollo Karaage giapponese

Cibo giapponese:: pollo fritto giapponese. Tori Karage. Ricette con pollo Partiamo dalla salsa per la marinatura della carne, che preparerete il giorno prima. In una ciotola mettete la salsa di soia e aggiungete due agli schiacciati e lo zenzero sminuzzato. Lasciate insaporire la salsa per una notte.

Tagliate il pollo a bocconcini e mettetelo a marinare nella salsa di soia aromatizzata con aglio e zenzero per almeno mezz’ora.

In una padella capiente mettete l’olio preparatevi per friggere. Su una spianatoia mettete amido e farina in rapporto di 1 a 2, 100 grammi di amido e 50 di farina.

Scolate il pollo dalla salsa di soia e passatelo nella farina e poi gettatelo nell’olio bollente. Rigirate i bocconcini e poi scolateli su carta assorbente quando sono pronti.

Pollo fritto giapponese in pastella e salsa di soia. La ricetta del Tori Karage! Spolverate il pollo con il shichimi togarashi e servite sempre accompagnato da una fetta di limone e una piccola dose di maionese.

Fatto, con poco sforzo, preparerete un Tori Karaage perfetto, ma se amate la cucina giapponese, fatevi un bel regalo e comprate la Cucina giapponese di casa di Harumi Kurihara: troverete un sacco di ricette casalinghe, una più buona dell’altra.

Quale vino abbinare al pollo Karaage giapponese?

Scegliamo un vino floreale, vivace, con sapidità e freschezza per sgrassare l’untuosità del piatto. Il Lambrusco Grasparossa della cantina Cavallotti è il vino giusto.

Se preferite un cocktail il Daiquiri è il compagno ideale per il piatto.

Photo credits