Wine Dharma

DharMag giugno 2017 Grappa Connection: il nuovo cocktail blu per un aperitivo estivo che non potrete rifiutare!

Grappa Connection cocktail, aperitivo con grappa e anice, aperitivo italiano Il cocktail Grappa Connection è un tentativo di unire due mondi agli antipodi: Italia e Caraibi, dove il Blue Curacao è nato. A dire vero dove è nato il triple sec, di cui il Blue è un cugino con pigmentazione alla Dottor Manhattan, ma va bene lo stesso.

Bene, che dire di questo drink blu: è un aperitivo resinoso e delicato, sfumato da toni agrumati dolci, amari e tendente all’affumicato per la presenza della grappa barricata. Scegliete quella che vi piace di più, ma state attenti a non usare una grappa aromatica come quella di Moscato. È già abbastanza aromatica l’unione di blue curacao, lime, anice e menta, quindi meglio non esagerare, altrimenti il cocktail potrebbe perdere equilibrio e una certa eleganza di fondo.

Preparatelo nello shaker con molto ghiaccio, non pestate la menta e dategli il tempo di riprendersi un attimo nel bicchiere. Va bene diluirlo un po’ per renderlo più leggero e sbarazzino, ma non trasformatelo in un long drink…

Ingredienti e dosi del cocktail Grappa Connection

  • 3 cl di grappa barricata
  • 1 cl di blur curacao
  • 1 cl di sciroppo di zucchero
  • 3 foglie di menta
  • 1 anice stellato
  • 1 cl di succo di lime

Come fare il cocktail Grappa Connection

Spremete il lime e filtrate il succo.

Raffreddate una coppa Martini.

Riempite uno shaker con del ghiaccio, versate la grappa, poi il blue curacao, il succo di lime, quindi aggiungete la menta e agitate per 20-30 secondi.

Svuotate la coppa e versate il cocktail, filtrando con lo strainer.

Se vi piace la grappa, potreste trovare interessanti anche il Ciuco cocktail, il Caffè della Peppina, il Genzianito, il cocktail Geppetto e il Grappalicious.

Photo credits