Wine Dharma

DharMag gennaio 2020 Gold Rush cocktail: la ricetta originale americana con Bourbon whiskey, miele e limone

Gold Rush cocktail ricetta originale con Bourbon whiskey, miele e limone Il cocktail Gold Rush evoca i bei tempi antichi dei cercatori d’oro del Klondike e invece no! È un cocktail molto recente, una semplice varianti del whiskey sour, ma fatto con Bourbon whiskey, miele e lime o limone. Niente di eccezionale, ma come ben sapete il miele è un arcobaleno di sapori, mentre del misero sciroppo di zucchero è un banale dolcificante.

Basta queste piccole differenze a rendere degno il cocktail Gold Rush? La risposta è uno squillante sì, perché nonostante sia un cocktail molto semplice, immediato e spartano, il Gold Rush non vi farà trovare filoni d’oro, ma tanta piacevolezza sicuramente. Anche la morbidezza che sa dare il miele è tutta un’altra storia e non solo a livello aromatico.

La leggenda narra che il cocktail Gold Rush sia stato inventato dall’istrinico bartender T.J. Siegal, anfitrione del locale Milk & Honey, situato nel Lower East Side di New York. E dalla regia è tutto, prendete lo shaker e diamoci dentro!

Ingredienti e dosi del cocktail Gold Rush

Come fare il cocktail Gold Rush

Partiamo dal premix di miele, molto facile da fare. In base al numero di cocktail da fare regolatevi: l’honey mix si fa mescolando miele e acqua in parti uguali. È un modo pratico per iniziare a diluire e sciogliere il miele. Non è uno sciroppo, ma un premix, quindi usatelo entro la giornata. Non è uno sciroppo, quindi non si conserva per mesi, se volete che il miele si conservi non fate nulla, si conserva da solo!

Bene, adesso passiamo alla preparazione del cocktail vero e proprio. Spremete il limone e filtrate il succo.

Mettete del ghiaccio nello shaker, aggiungete il succo di limone, il bourbon whiskey, il premix al miele e agitate con vigore per almeno 40 secondi. Vogliamo che il miele si amalgami bene e sia perfettamente sciolto, quindi non risparmiatevi.

Photo credits