Wine Dharma

DharMag gennaio 2016 Tagliatelle panna e salmone: fresco o affumicato per una ricetta gourmet?

Tagliatelle panna e salmone fresco con vodka, primo piatto ricetta golosa Le tagliatelle panna e salmone sono uno dei grandi dilemmi della cucina italiana: si preparano con il salmone fresco o quello affumicato?

Questione di gusti, di stile, ma anche di salute, meglio non esagerare con i cibi affumicati, quindi il nostro consiglio è quello di usare il salmone fresco. Più leggero e digeribile e con un gusto che risulta più delicato, per quanto sia tosto il salmone.

Però attenzione con la panna, è vero che è buona e golosa, ma prima di tutto sempre panna fresca e in quantità ridotte, il salmone è già abbastanza grasso di suo e non ne serve molta, non sono tagliatelle in brodo di panna e salmone…

Pasta panna e salmone fresco, ricette facili e veloci, ricette cucina casalinga Osate con ogni tipo di pasta! Un grande classico degli anni 80 era la pasta panna, salmone e vodka. Non che la vodka abbia un grande sapore, anzi è abbastanza neutra, ma riesce ad aromatizzare la panna e a sgrassare, diciamo che la dovete usare per sfumare.

E tutto in questo piatto ruota intorno alle sfumature, perché fatto così nudo e crudo questo piatto è troppo monolitico. Serve freschezza e allegria e allora con alcune piccole aggiunte il piatto decolla.

Il segreto per la pasta panna e salmone perfetta ve lo diciamo subito: è il limone, grattugiate un centimetro di scorza e aggiungerete uno splendido tocco fresco e aromatico ad un condimento buono, ma un filino piatto.

Un altro ingrediente da provare è la paprika, quella dolce, non troppo piccante, anche in questo caso usata per spezzare la grassezza del sugo con un tocco vivace.

Tutto qui, niente di trascendentale, ma con questi piccoli accorgimenti prepararete le tagliatelle panna e salmone perfette!

Ingredienti delle le tagliatelle panna e salmone

Per 6 persone

Salmone, ricette con salmone, pasta con salmone fresco panna vodka primo piatto

  • 600 grammi di tagliatelle
  • 400 grammi di salmone
  • 1 bicchiere di vodka
  • 2 cm di zenzero
  • 1/2 limone biologico, non trattato e 2 cm di buccia
  • 1 cipolla gialla
  • 250 ml di panna
  • 1 cucchiaino di paprika dolce
  • sale e pepe
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di aneto o erba cipollina, se le avete entrambi ancora meglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo

Per le tagliatelle

  • 3 uova
  • 2 etto di farina 00
  • 1 etto di farina di semola
  • 3 cucchiai di olio di oliva

Come preparare le tagliatelle panna e salmone

Lavate il salmone e mettetelo a marinare in una ciotola con il succo di mezzo limone, sale, pepe, lo zenzero sminuzzato e un mezzo bicchiere di vodka, coprite e lasciate riposare in frigorifero per 2 ore.

Se avete tempo preparate le tagliatelle, mettendo la farina su una spianatoia, disponetela a fontana, mettete le uova e l’olio al centro e iniziate ad impastare inglobando la farina poca alla volta, aiutandovi con una forchetta.

Lavorate bene l’impasto per 10 minuti e quando è sodo ed elastico mettetelo in una ciotola, coprite con la pellicola e lasciate riposare per 1 ora.

Infarinate ancora la spianatoia, metteteci l’impasto sopra e iniziate a stenderla a mano con il mattarello, aiutandovi con un po’ di farina.

Quando avrete una sfoglia sottile 1,5-2 mm tagliatela a quadri che poi arrotolerete.

Sfoglina che fa tagliatelle bolognesi, ricetta originale bolognese tagliatelle Tagliatela spessa 8 mm e poi srotolare le tagliatelle e mettetele ad asciugare su un velo di farina.

Tagliatelle bolognesi ricetta, pasta fresca fatta a mano, ricetta tagliatelle Se non volete stendere la pasta a mano, potete anche usare la cara vecchia macchinetta. Noi usiamo sempre il modello della SP150 della Imperia, un ottimo prodotto, con un rapporto qualità prezzo onestissimo e una robustezza inarrivabile. Non sembra, ma fare la pasta mette sotto sforzo questi utensili e l’Imperia non ci ha mai deluso, senza contare che non mancano taglierine aggiuntive e strumenti per ogni tipo di pasta fresca.

Bene, adesso che le tagliatelle sono pronte, passiamo al condimento di panna e salmone.

Tirate fuori il salmone dal frigorifero e cuocetelo in padella per 5 minuti per lato, eliminate la pelle, sfumate con un goccino di vodka (1/4 di bicchiere) e poi sfilacciatelo con una forchetta.

Affettate la cipolla finemente e mettetela a stufare in un pentolino con olio e lo spicchio di aglio. Cuocete a fiamma dolce per 10 minuti, aggiungendo un goccino di acqua di tanto in tanto.

Eliminate lo spicchio d’aglio e aggiungete la panna, condite con sale e pepe e fate cuocere per 2-3 minuti, quindi aggiungete il salmone e l’aneto sminuzzato, sfumate con la vodka (dovrebbe essere 1/4 di bicchiere) e lasciate cuocere per altri 7-8 minuti.

Intanto cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele molto al dente e finite la cottura nel sugo di panna e salmone.

Impiattate, decorate con un ciuffo di prezzemolo e servite le tagliatelle, quindi spolverate con paprika e l’erba cipollina.

Tagliatelle panna e salmone fresco con vodka, primo piatto con panna e salmone Ed ecco fatto, da piatto cheap, bistrattato, le tagliatelle panna e salmone diventano una vera leccornia, buon appetito!

Quale vino abbinare alle tagliatelle panna e salmone?

Scegliamo un bianco sapido, elegante e strutturato come l’Albana della Fattoria Zerbina.

Se volete abbinare un cocktail, scegliamone uno a base di vodka, come il mitico Vesper.

Photo credits