Wine Dharma

DharMag gennaio 2016 Cheesecake ai frutti di bosco: la ricetta originale americana per un dolce da favola!

Cheesecake americana ricetta originale, cheesecake ai frutti di bosco con glassa La ricetta della cheesecake spaventa, a volte si ha paura delle calorie, altre volte si pensa che dietro ci sia un procedimento lungo e laborioso e invece, come molte delle ricette americane, la cheesecake è facile da fare.

Il problema dopo è scegliere il condimento, ossia il frosting, la glassa superiore che può essere di cioccolato o frutta, anche aromatizzata con un distillato per renderla ancora più sontuosa.

Vi stuzzica l’idea?

Bene, oggi vogliamo fornirvi la ricetta definitiva della cheesecake e la decoreremo con frutti di bosco freschi e uno strato di sciroppo di frutta aromatizzata al Porto.

Cucina americana, cheesecake ai frutti di bosco, torta americana con formaggio Niente di difficile, anzi è la quintessenza della semplicità in cucina, ma usate questa ricetta come base di partenza per le vostre prove in cucina. I tempi e gli ingredienti valgono per ogni cheesecake, cotta si intende, la decorazione potrete sceglierla con calma!

Ingredienti per la cheesecake americana

Per uno stampo di 22-24 cm

  • 350 grammi di biscotti secchi
  • 4 cm di zenzero fresco, opzionale ma aggiunge uno splendida nota
  • 150 grammi di burro ammorbidito
  • 700 grammi di ricotta o robiola
  • 150 grammi di zucchero
  • 4 uova
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 100 ml di panna fresca
  • la buccia di mezzo limone biologico non trattato

Per la glassa di frutti di bosco e Porto

  • 500 grammi di frutti di bosco
  • 400 ml di Porto
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 100 grammi di zucchero
  • goccio di limone

Come preparare la cheesecake americana

Prima di tutto un paio di consigli. Primo la cottura, se riuscite a farla a bagnomaria la cheesecake risulterà molto meno “asciutta”, cosa che altrimenti rischierebbe di produrre l’effetto mappazzone in bocca. Ricordiamoci che è sempre un dolce molto grasso e calorico, quindi è importante che la consistenza sia “ariosa”.

Secondo: il formaggio, la cream cheese. Siamo in Italia, patria di formaggio storici nati millenni fa: robiola e ricotta fresche rendono il dolce pura poesia, evitate prodotti industriali.

Basta tutto qui, non ci sono segreti per la cheesecake perfetta. Lo zenzero nella base è opzionale e vedete se è in armonia con il gusto che scegliete per il dolce, in questo caso i frutti di bosco si sposano a meraviglia.

Il limone è consigliatissimo per spezzare e rinfrescare un attimo quella che altrimenti sarebbe un mattone di grassi poco sfumato, provatelo.

Ok, partiamo con la ricetta. Frullate i biscotti con lo zenzero, quindi unite il burro al composto e mescolate.

Imburrate una tortiera di 22-24 cm e stendete sopra la base di biscotti sbriciolati e burro, appiattite, anche aiutandovi con un batticarne e un foglio di carta forno e mettete in frigorifero per 30 minuti.

Cheesecake americana ricetta originale, torta con formaggio biscotti zenzero Se volete potete spalmare la mistura anche ai lati, aggiunge un bell’effetto e risulta croccantina da morire, ma attenti: o date un’infarinata leggera giusto per dorare i lati oppure non fate il bordo troppo sottile e compattate bene.

Mettete il formaggio in una ciotola e unite lo zucchero, poi frullate il tutto per almeno 5 minuti, fino a quando lo zucchero si è sciolto.

Aggiungete le uova una alla volta, non prima che siano state inglobate nell’impasto.

Assicuratevi di mescolare bene, senza lasciare formaggio fuori dall’impasto.

Quando è ben mescolato, aggiungete tutti gli altri ingredienti e fateli amalgamare.

Tirate fuori dal frigorifero la tortiera con la base di biscotti, mettete dentro il composto di formaggio, pareggiate bene con una spatola e preparate un vassoio in cui cuocere a bagnomaria la cheesecake.

Quando il forno è caldo, 170 gradi centigradi, infornare la cheesecake e cuocete per 50-60 minuti.

Per capire se la cheesecake è cotta controllate i bordi, che devono essere cotti e solidificate, mentre il centro deve rimanere leggermente più gelatinoso.

Spegnete il forno e aprite un po’ lo sportello in modo che il dolce finisca di cuocersi lentamente, ancora un’oretta ci vuole.

Togliete la cheesecake dal forno e lasciatela riposare in frigorifero per tutta la notte.

E questa è la ricetta base, da qui in poi potete sbizzarrirvi con gli abbinamenti.

Mirtilli frutti di bosco ingredienti per cheesecake americana ai frutti di bosco Passiamo alla decorazione-condimento: frutti di bosco abbiamo detto. Come compagno possiamo scegliere un buon Porto oppure apricot brandy, ma va benissimo anche un buon passito come Sagrantino, Recioto, Marzemino.

Se usate un vino fatelo ridurre, se propendete per un superalcolico, sfumate la frutta mentre si caramella.

Mettete il Porto in una casseruola e fatelo andare a fiamma media per 6-7 minuti.

Intanto lavate un cestino di frutti di bosco e, in una ciotola, schiacciatene metà con una forchetta, condite con lo zucchero e un goccio di limone.

Unite il tutto al vino e lasciate cuocere i frutti di bosco, 15 minuti.

Passate tutto al colino schiacciando con un cucchiaio.

Rimettete nella casseruola, aggiungete un cucchiaino di amido di mais e cuocete fino a quando il sughetto di frutti di bosco non avrà una bella consistenza sciropposa.

Lasciate raffreddare 10 minuti.

Cheesecake ai frutti di bosco, torta al formaggio con glassa al Porto, ricetta Spalmate lo sciroppo di frutti di bosco sopra la cheesecake, stendete con una spatola e quindi decorate con qualche frutto di bosco per rendere il tutto perfetto.

Quale vino abbinare alla cheesecake con frutti di bosco?

Cheesecake ricetta americana, torta cheesecake con frutti di bosco panna e cream Ovviamente potete abbinare lo stesso Porto che avete usato per la glassa, oppure un nettare come il Recioto della cantina Tamellini.

Se volete abbinare un cocktail, con il Godmother andrete sul sicuro.

Cosa abbinare alla cheesecake al cioccolato e lamponi, Lagavulin 16 whisky Se preferite un distillato in purezza, la torba del Lagavulin 16 è una manna dal cielo.

Photo credits