Wine Dharma

DharMag febbraio 2014 La cucina dei grandi chef: spaghetti di Gragnano con pane all'aglione, ricci di mare e salsa di seppie

Ricetta e foto degli Spaghetti di Gragnano con pane all'aglione, ricci di mare Spaghetti di Gragnano, seppie e ricci di mare, un trio perfetto per una grandissima ricetta di mare direttamente dalle cucine del ristorante “Al Cambio” di Bologna!

Ingredienti per fare gli spaghetti di Gragnano con pane all’aglione, ricci di mare e salsa di seppie

4 persone

  • 320 g di spaghetti di Gragnano
  • 10 pomodori del Piennolo
  • 10 foglie di prezzemolo fresco
  • 10 g di concentrato di pomodoro (possibilmente fatto in casa, altrimenti di ottima marca)
  • 2 spicchi di aglio
  • 30 g di olio evo
  • 50 g di di ricci di mare freschissimi
  • 50 g di polpa di seppia pulita
  • 20 g di vino bianco aromatico
  • pepe bianco
  • 2 manciate di pane grattugiato
  • 1 peperoncino fresco

Come preparare gli spaghetti di Gragnano con pane all’aglione, ricci di mare e salsa di seppie

Tagliare a metà il pomodoro del Piennolo e farlo andare dolcemente in padella con uno spicchio di aglio, il peperoncino e l’olio di oliva fino a che non raggiunge una consistenza cremosa e tenere in caldo dopo aver aggiustato di sale e pepe. Fare scaldare in un un tegame poco olio con l’altro spicchio di aglio tritato, aggiungere il concentrato di pomodoro e fare insaporire, a tostatura avvenuta aggiungere il pane e far assorbire olio e pomodoro.

Mettere in una pentolina le seppie con il vino e fare cuocere senza far arrivare al punto di bollore per 3/4 minuti, salare e pepare e frullare con il frullatore per ottenere una salsa densa (aggiungere il liquido di cottura poco alla volta per avere il controllo della cremosità).

Ricci di mare. Ricette con ricci di mare freschi. Interno di un riccio di mare Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scaldare l’olio rimasto, aggiungere il pomodoro del Piennolo e il prezzemolo tritato, scolare la pasta molto al dente e con un poco di acqua di cottura mantecarla in padella con la salsa di pomodori, disporre la pasta in 4 piatti, spargere il pane all’aglione sulla pasta, guarnire con la salsa di seppie e finire con i ricci di mare crudi, ma non freddi di frigo.

Quale vino abbinare agli spaghetti di Gragnano con pane all’aglione, ricci di mare e salsa di seppie?

Scegliamo uno spumante profumato e sapido per completare la sinfonia di mare, il Trentodoc della cantina Revì.

Se volete abbinare un cocktail il gusto fresco e delicato del Daiquiri è perfetto.

Ricetta su gentile concessione dello chef Massimiliano Poggi
Ristorante Al Cambio
Via Stalingrado, 150, 40128 Bologna, Italia
Email: [email protected]
Telefono: 051 328118
Cellulare: 051 328124

Photo credits