Wine Dharma

DharMag aprile 2017 Chairàcanon cocktail: la ricetta di un grande bartender per un after-dinner da paura!

 Chairàcanon cocktail con brandy, Biancosarti Fernet Branca e vaniglia Lo Chairàcanon è un cocktail sontuoso, pieno di profumi e dotato di una struttura poderosa. Non si nasconde, non prevede succhi, ma solo brandy, Biancosarti, qualche goccia di Fernet Branca e una deliziosa crusta di vaniglia.

È un cocktail perfetto come after dinner, per rilassarsi e meditare o per aprire il vostro chakra del ballo disarticolato prima di lanciarvi in una competizione di liscio.

Chairàcanon, cocktail con brandy, Baincosarti e vaniglia, ricette cocktail È una creazione del bartender Gianni Zottola, professionista e divulgatore del bere miscelato, che da anni si prodiga nella nobile arte della miscelazione. Date un’occhiata al suo sito per consultare le sue ricette, i corsi e vedere cosa combina.

E adesso, beviamo!

Ingredienti e dosi del cocktail Chairàcanon

  • 4 cl di brandy
  • 1 cl di Biancosarti
  • 2-3 gocce di Fernet Branca
  • vaniglia
  • buccia d’arancia per decorare

Come preparare il cocktail Chairàcanon

Mettete un paio di cucchiai di vaniglia in un piattino e stendetela.

Inumidite il bordo del bicchiere con una fetta di limone, poi immergete il bordo del bicchiere nella vaniglia, girate e fate aderire la vaniglia.

Scrollate delicatamente il bicchiere per eliminare la vaniglia in eccesso.

Biancosarti, cocktail con Biancosarti, liquore bianco italiano, mixing glass In un mixing glass colmo di ghiaccio, versate tutti gli ingredienti, mescolate, quindi versate, filtrando, nel bicchiere.

Decorate con una buccia d’arancia.

Chairàcanon cocktail after dinner dopo cena, cocktail da meditazione, ricette Ed ecco pronto il vostro nuovo cocktail after-dinner!

Altri grandi cocktail da bere come after dinner

Choco Slappy Cup, Golden Dream, Alexander, il Brandy Eggnog, il Grasshopper, il White Scugnizzo, il Ramos gin fizz, l’Irish Coffee, il Golden Cadillac, cocktail Desideria, Olaf Choco Blast, B-52 e ovviamente il White Russian.

Visita il sito di Gianni, do it now!

Photo credits