Wine Dharma

DharMag aprile 2015 Come preparare il cocktail Cape Cod o Cape Codder: ricetta, ingredienti e dosi

Cape Cod cocktail, la ricetta originale del cocktail con vodka e cranberry Il cocktail Cape Cod, o Cape Codder, è una semplice miscela di vodka e succo di cranberry, un drink che pochi conoscono, anche per la scarsa diffusione del mirtillo americano in Italia, ma è una drink basilare che aiuta a capire come si sono evoluti i cocktail.

Il potere della vodka nel mondo della miscelazione è incredibile. Questo distillato bianco e tranquillo, con una sapore così sfuggente, quando si mescola agli ingredienti giusti diventa una bomba ed esplode in mille sapori.

Non tanto per il suo sapore in sé, ma perché amplifica il sapore dei succhi di frutta senza snaturarli, li rinvigorisce innalzandoli a vette di gusto inaspettate, ma rimane in sottofondo.

Oggi vedremo come preparare questo cocktail minimale, fatto solo con vodka e succo di mirtillo rosso americano, ma che ha dato il via a molte varianti che sono diventati cocktail storici. Il Sea Breeze che prevede anche succo di pompelmo , il Sex on the Beach più complesso e dolce grazie a succo di arancia e liquore alla pesca e per finire il mitico Cosmopolitan nella cui miscela finiscono anche triple sec e succo di limone.

E torniamo al discorso di prima: vodka e un succo insieme sono fenomenali, quindi se volete sperimentare e trovare cocktail nuovi, partite da questa base, studiatela e fate delle varianti.

Ingredienti e dosi del Cape Cod cocktail

  • 4 cl di vodka
  • 8 cl di succo di cranberry
  • fetta di lime o ciuffo di menta per decorare
  • ghiaccio

Come preparare il cocktail Cape Cod

Cape Cod cocktail, cocktail con vodka e succo di mirtillo rosso americano Come per il Gin & Tonic non esiste una ricetta codificata, dipende dall’ora e dalla funzione del cocktail. Le dosi solitamente partono da un goccio di vodka per rinforzare un succo, fino al rapporto di vodka e succo di mirtillo di 1 a 2 per un drink con un grado alcolico impegnativo.

Colmate un bicchiere con ghiaccio, versate la vodka, completate con il succo di mirtillo e decorate con un ciuffo di menta o una fetta di lime. Volendo il lime si può anche spremere, ci sta bene.

Se vi piacciono i cocktail a base di vodka, potreste trovare interessanti anche: il vodka tonic, il Sex on the Beach, il Dirty Martin, il Sea Breeze, il Bloody Mary, l’Apple Storm, la Caipiroska, il Kamikaze, lo Screwdriver e chiudiamo con il Moscow Mule.

Photo credits