Wine Dharma

aprile 2014

DharMag aprile 2014 Il menu di Pasqua, un calice di rosato e il Vinitaly in arrivo

Vigneti e fiori in Alto Adige Primavera fiori. Cantina Niklas Immagine primavera La primavera è arrivata Aprile è un mese caldo, non solo per il vino che fermenta nelle botti. Gli eventi e i temi da affrontare sono molti, soprattutto nei primissimi giorni, con la poco lungimirante sovrapposizione di Vinitaly, Villa Favorita e Cerea. Non dilunghiamoci sulla guerra ideologica nel mondo del vino, né sulle strategie commerciali di queste iniziative, diciamo solo per l’eno-appassionato la settimana si presenta come un tour de force poco invitante. Se è vero che una persona appassionata di vini naturali propende per Cerea e Villa Favorita e snobba il Vinitaly, ricordiamoci che dentro la bolgia veronese troviamo il Vivit, una delle poche novità degne di nota degli ultimi anni. Per cui preparatevi a macinare chilometri e calici…

Aragosta piatto da grande chef stellato. Il menu di Pasqua. Ricette di Pasqua Ritratto di aragosta Chiusa la parentesi fiere, passiamo alla polpa dello speciale. I rosati e le ricette di Pasqua. La sezione eventi ospiterà i menu pasquali dei grandi chef e vi proporremo una miscellanea di ricette studiate appositamente per rendere il vostro pranzo pasquale un successo. Come al solito ci saranno ricette per novizi e alcune creazioni pindariche per chi non ha paura di passare una giornata in cucina.

Ma perché abbiamo scelto i rosati?

Vigne e vigneti di Montepulciano tra le montagne dell'Abruzzo. Vigne naturali Troverete roccia e seta nei rosati dell'Abruzzo Perché sono dei piccoli grandi vini, non più vino da salasso, ma bottiglie che nascono con un’identità propria. Facili da bere, leggeri e profumatissimi, stuzzicano con una cascata di piccoli frutti rossi e non hanno paura né del pesce né della carne. Una blanquette di coniglio con senape e lavanda, è perfetta per un vino rosato, faticherete a trovare un vino migliore del Montepulciano Cerasuolo della cantina Praesidium per questo abbinamento. Un rosso sarebbe troppo aggressivo, un bianco leggermente timido.

Santera, grappoli di Negroamaro Puglia, Leone de Castris Rosato Grappoli di Negroamaro La forza dei rosati è proprio questa, la grandiosa capacità di abbinamento con il cibo unita ad un fascino etereo: ha il potere di suggestionare come un grande vino rosso, ma senza tutto quel corpo-tannino da gestire. E mai come negli ultimi anni si assiste ad una riscoperta e ad un aumento della cura da parte dei vignaioli, senza contare che in alcune regioni come in Puglia—vedi i rosati da Negroamaro del Salento—e in Abruzzo—Montepulciano Cerasuolo— sono un culto, e non una moda scoppiata con l’aumento del consumo casual del vino.

Ramen noodles, spaghetti giapponesi in brodo con alghe nori, maiale, rape brodo Il ramen adora i rosati! Potrete sbizzarrirvi con gli abbinamenti cibo-vino, grazie all’infinita varietà di bottiglie che si trova in tutta la penisola, dalla Schiava e dal Lagrein Kretzer del Trentino Alto Adige, fino giù in Calabria e in Sicilia, dove non mancano ottimi rosati da vitigni autoctoni come Magliocco, Gaglioppo e Frappato, passando per i sontuosi spumanti di Franciacorta, Oltrepò Pavese e Trentodoc.

Panino grigliato con prosciutto rucola e fichi. Affettati, salumi e vini rosati. Panino grigliato con prosciutto rucola e fichi, perfetto per il rosato di Eugenio Rosi Con i salumi, con lo splendido panino grigliato che vedete qui sopra, qui trovate la ricetta per farlo, perfetti per un fritto di mare, ma anche per un piatto di pesce saporito come un’aringa con spuma di scalogno e rafano. A parte grigliate e selvaggina, può accompagnare qualsiasi piatto: arrosti delicati, curry indiani, ravioli cinesi, tataki di tonno con senape, sushi, spaghetti di riso con gamberi e verdure, pollo fritto al limone, soufflé vegetariani, flan di porcini. Gli amanti del tannino possono consolarsi con le sofisticate note burrose dei lieviti oppure con una vivacità di profumi floreali che non ha eguali, caratteristiche che fanno dei rosati i vini perfetti per le cucine piccanti e ricche di pesce come quella coreana, thai, di Sichuan (四川菜) e messicana.

Photo credits