Wine Dharma

DharMag agosto 2019 Pasta con radicchio trevigiano e pancetta: come fare un primo piatto facile e gustoso

Pasta con radicchio trevigiano e pancetta e gorgonzola, ricetta facili e veloci Uno dei primi piatti più facili e gustosi da fare in autunno è la pasta con radicchio rosso trevigiano e pancetta, uno di quei classici immortali della cucina di casa. L’accoppiata pancetta e radicchio trevigiano è perfetta, una di quelle sinfonie di gusto e profumi incredibili, dove la dolcezza affumicata della pancetta trova sollievo nel gentile sapore amarognolo del radicchio rosso.

Se proprio vi sentite golosi potete mantecare la pasta con radicchio rosso trevigiano e pancetta con 50 grammi di Gorgonzola dolce, per rendere il piatto più cremoso e avvolgente, ma anche tremendamente calorico.

Come unico consiglio per fare questa deliziosa pasta con radicchio rosso trevigiano e pancetta, vi suggeriamo l’uso dello scalogno per fare un piccolo e veloce soffritto per cuocere radicchio e pancetta. In questo modo la sua aromatica delicatezza renderà il piatto più sfumato, senza però andare a coprire il suggestivo fascino del radicchio con sapori troppo intensi.

Ingredienti e dosi per fare la pasta con radicchio rosso trevigiano e pancetta

Per 6 persone

  • 550 grammi di pasta corta tipo rigatoni o penne
  • 600 grammi di radicchio rosso trevigiano
  • 30 grammi di burro
  • 1 scalogno
  • 100 grammi di pancetta affumicata
  • 40 grammi di Parmigiano Reggiano
  • noce moscata
  • sale e pepe

Come fare la pasta con radicchio rosso trevigiano e pancetta

Tagliate la pancetta a piccole fettine, petali quasi, in modo che possano rosolare e diventare croccanti. Cuocete in padella per 10 minuti, fino a quando non è ben rosolata. Scolate la pancetta e mettetela in una piatto.

Sciogliete il burro nella pentola, con il grasso della pancetta, poi buttate dentro lo scalogno sminuzzato finemente e fatelo appassire.

Intanto lavate bene e tagliate il radicchio rosso trevigiano a striscioline, poi buttatelo in padella con lo scalogno, condite con sale, pepe e un filo di noce moscata e fatelo appassire per 7-8 minuti. Non dovete cuocerlo troppo, meglio che resti più croccante. Aggiungete la pancetta, rimescolate e fate insaporire, poi spegnete.

Cuocete la pasta molto al dente e intanto bagnate con un mestolo di acqua di cottura il radicchio ed emulsionate, a fiamma moderata, per fare un sughetto leggermente più liquido. Scolate la pasta, buttatela in padella con il radicchio e la pancetta e intanto mantecate con il Parmigiano Reggiano. In questo modo si creerà una sorta di cremina di amido e grassi, per cui non è necessario usare panna, che andrebbe ad appiattire delicato, ma gustoso, equilibrio di questo piatto, così ricco di contrasti.

Se volete un piatto più leggere usate l’olio extra vergine di oliva al posto del burro. Se al contrario vi sentite oltremodo golosi, mantecate il piatto durante la cottura in padella con un cucchiaio di Gorgonzola.

Photo credits