Wine Dharma

DharMag agosto 2019 Filetti di branzino in padella al vino bianco: una ricetta facile e veloce di pesce

Filetti di branzino in padella al vino bianco, ricetta facile e veloce di pesce I filetti di branzino in padella al vino bianco sono un ricetta di pesce super veloce, pratica e facilissima da fare. È il classico piatto da tenere sempre a portata di mano, quando si vuole mangiare un pesce per cambiare un po’ menu, ma soprattutto quando si vuole stare leggeri e mangiare pochi grassi.

Considerate che basta aggiungere un contorno di bietole bollite e poi ripassate in padella con burro o un’insalata o anche delle carote al vapore e avrete preparato una cenetta deliziosa, proteica e con pochissimi grassi, così giusto per tenere le calorie al guinzaglio.

A volte si va di fretta e si sa che il pesce congelato è molto comodo, tuttavia cercate di comprare pesce fresco, pescato e non di allevamento, almeno siete più sicuri. Se volete usare i filetti di branzino surgelati, abbiate l’accortezza di scongelarli almeno 4 ore prima, mettendoli in frigorifero, attenti a non contaminare altri cibi, per cui copriteli o metteteli in un contenitore.

Per fare la salsa di accompagnamento dei branzini non servono molti ingredienti, anzi è molto spartana: un bicchiere di vino, sale, pepe, olio extra vergine di oliva e uno spicchio di aglio. Il consiglio per rendere la salsa stuzzicante, è quello di usare un vino leggero, non troppo acido e molto profumato, come un Gewurztraminer, un Moscato, una Malvasia o un Sauvignon Blanc. Per un abbinamento perfetto, cercate sempre di abbinare al piatto finale lo stesso vino che avete usato per cucinare.

Ingredienti e dosi per fare i filetti di branzino in padella al vino bianco

Per 4 persone

  • 4 filetti di branzino
  • 1 spicchio di aglio in camicia
  • 1 bicchiere di vino bianco secco e aromatico
  • pepe
  • 400 grammi di bietole
  • 2 fette di limone
  • 2 rondelle di zenzero, opzionali, ma ci stanno molto bene

Come fare i filetti di branzino in padella al vino bianco

Preparate i filetti di branzino, lavandoli e poi asciugandoli con carta da cucina. Passate il pollice lungo la parte centrale del filetto per individuare eventuali spine, la prudenza non è mai troppa. Ne trovate spine toglietele con un paio di pinzette.

In una padella di ferro scaldate 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva, poi mettete dentro l’aglio in camicia e lo zenzero e fate stufare dolcemente per 4 minuti.

Infarinate leggermente i filetti di branzino, in farina di riso se volete fare una ricetta gluten free, e adagiateli in padella, quindi alzate appena la temperatura per rosolare bene il pesce.

Abbassate la fiamma e girate i filetti di branzino, quindi sfumate con il vino bianco e muovete leggermente la padella per mescolare bene la salsa. Aggiungete un filo di olio extra vergine di oliva e spolverate con una pizzico di pepe, quindi mettete dentro due-tre fette di limone e portate a termine la cottura dei filetti di branzino. In questo modo, emulsionando olio e vino e quel poco di farina iniziale, riuscirete a fare una salsina densa e gustosa, ma attenzione, non salate il piatto. Correggete solo alla fine se necessario, il sapore del pesce è già abbastanza sapido e intenso, quindi meglio non rischiare di rovinare il pesce con l’aggiunta di sale.

Filetti di branzino in padella al vino bianco, ricette facili e veloci, cucina Come contorno bollite delle bietole e poi ripassatele in padella con un 10 grammi di burro e poi condite con sale, pepe e uno schizzetto di limone e così preparerete un contorno fresco e delizioso, ottimo per accompagnare la carnosità saporita del branzino.

Quale vino abbinare ai filetti di branzino in padella al vino bianco?

Come detto in precedenza, abbinate sempre il vino che usate per cucina, in questo modo ci sarà grande armonia tra calice e piatto e ritroverete gli stessi sapori, ma con intensità diverse. È proprio questo lo scopo del vino in cucina! Un Sauvignon Blanc o una Malvasia dei Colli di Parma sono perfetti, ma anche uno speziatissimo Gewurztraminer è un ottimo accompagnamento per il branzino in padella.

Photo credits