Wine Dharma

DharMag agosto 2019 Crema inglese: la ricetta tradizionale per fare la crema perfetta

Crema inglese ricetta tradizionale, come fare la crema inglese perfetta La crema inglese è una ricetta fondamentale della pasticceria, una splendida preparazione che vi servirà per accompagnare torte di mele, pan di Spagna, panettone, pandoro, ma è ottima anche se servita come piccolo dessert in coppe o se ci intingete i frollini al burro. Avete presente quando mettono la salsa nel piatto e poi ci mettono sopra i dolci? Ecco, quella, 99 volte su cento la crema a specchio è la nostra amica inglese.

Ma che cos’è la crema inglese, così spesso confusa con la crema pasticcera? La crema inglese è una preparazione a base di tuorli, latte o panna, vaniglia e zucchero. Tutto qui, assomiglia molto alla crema pasticcera ma è più fine, meno densa e più liquida, perché non contiene farina né amido di mais. Ed è proprio per questo che è così impegnativo fare questo ricetta classica di pasticceria: amido e farina evitano che la crema impazzisca, invece con la crema inglese non potete sbagliare temperatura, non ci sono paracaduti o seconde chance. Se la temperatura del latte è troppo alta la crema si cuoce e si formano dei coaguli di tuorlo che compromettono la riuscita della preparazione.

Come eliminare i coaguli nella crema inglese?

Certo un trucco per recuperare e salvare la crema è quello di frullare con il minipimer: immergete, frullate e la crema torna più o meno liquida, ma questo è un rimedio estremo per non sprecare nulla, tuttavia il risultato sarà approssimativo.

E allora come fare? Il segreto di Pulcinella per fare la crema inglese perfetta è quello di lavorare con calma e usare un termometro istantaneo per evitare che la crema superi gli 85 gradi centigradi, la temperatura di non ritorno.. In questo modo avrete il controllo assoluto della ricetta, che non è per nulla difficile, se sapete cosa e come fare i vari passaggi della preparazione. Una volta che la crema è cotta è necessario raffreddarla subito: quindi o la mettete in congelatore per qualche minuto o molto semplicemente immergete la pentola dove avete cotto la crema in un recipiente pieno di acqua e ghiaccio per raffreddarla velocemente. Basta, tutto qui, non servono lauree in chimica o metodi astrusi, ma solo un termometro istantaneo da pochi euro e diventerete i maghi della crema inglese.

Panna o latte nella crema inglese?

Ultima nota prima di partire: solitamente per fare la crema inglese si usa il latte, ma per renderla più ricca e sontuoso, ma anche grassa e calorica, si sostituisce parte o tutto il latte con della panna. Sta a voi decidere, ma se la crema è la protagonista del dessert, tipo una crema servita in coppa allora potete anche farla con la panna, ma se dovete farcire dolci già grassi e calorici, meglio dare un taglio al colesterolo e al massimo usare una parte di panna, ma non il 100%.

Ingredienti e dosi per fare la crema inglese

Per 6 persone, 1 litro di crema inglese

Ingredienti per fare la crema inglese, uova, latte, panna zucchero vaniglia

  • 800 ml di latte o panna o una miscela dei due ingredienti 700 ml di latte e 100 di panna sono una buona proporzione
  • 200 tuorli
  • 200 grammi di zucchero
  • 1 baccello di vaniglia o buccia di 1 limone biologico non trattato

Come fare la crema inglese perfetta

La chiave non sta solo nella gestione della temperatura, ma anche nell’organizzare razionalmente il lavoro per non perdere attimi preziosi, quando la crema sarà cotta. Per cui preparate tutto in anticipo: ciotola con acqua e ghiaccio in freezer.

Mettete il latte e la panna in una casseruola dal fondo spesso e accendete il fornello a temperatura media.

Incidete il baccello per il lungo ed con il coltello estraete la vaniglia e mettetela nel pentolino.

Intanto sbattete i tuorli con lo zucchero in una piccola ciotola per qualche minuto con una frusta.

Controllate la temperatura del latte e quando raggiunge gli 70-75 gradi versate il composto di tuorli e zucchero dentro e continuate a cuocere a fiamma bassa, rimescolando di continuo con la frusta per evitare che si formino coaguli.

Forse non lo sapete, ma la se controllate gli ingredienti, la crema inglese è identica alla creme brûlée, solo che in questo caso non vogliamo stracuocere il composto, ma farlo addensare leggermente. E per farlo basta cuocere con attenzione la crema, magari togliendola dal fornello se la temperatura sale, ma evitando tassativamente di superare gli 85 gradi. Per cui cuocete, rimescolate con una mano e controllate con l’altra.

Per capire se la crema inglese è cotta, rimescolatela con un cucchiaio e se aderisce leggermente, forma un velo e non scivola via troppo velocemente è cotta. Adesso c’è il passaggio più delicato: dovete raffreddarla subito. Quindi prendete il ghiaccio e mettetelo nella bacinella piena di acqua e appoggiate dentro la pentola con la crema e lasciatela raffreddare.

Crema inglese con torta di mele, ricetta facile e veloce per crema inglese Aspettate qualche minuto, po mettetela in frigorifero oppure usatela per accompagnare torte e ogni tipo di lievitato dolce. Con la torta di mele è un sogno!

Si può aggiungere amido alla crema inglese?

Molti consigliano di aggiungere un po’ di amido per facilitare la preparazione di questa crema, ma voi non avete bisogno di queste scorciatoie, diventerebbe un’ibrida, sarebbe come giocare sporco e voi volete fare la ricetta originale, quella perfetta, altrimenti fate la crema pasticcera. Per cui niente amido, basta essere precisi e attenti e la crema non impazzirà. Col tempo riuscirete a “farci l’occhio” e non avrete bisogno più del termometro: capirete quando la crema è pronta soltanto mescolandola, ma per iniziare a fare questa ricetta, meglio non rischiare.

Photo credits