Wine Dharma

DharMag agosto 2016 Tofu fritto: la ricetta e le varianti di un piccolo grande piatto orientale (e vegano)

Tofu fritto in salsa teriyaki, cucina giapponese, ricette giapponesi Avete mai notato quante ricette orientali sono anche vegane?

Certo non è un caso, molta della cucina giapponese (e cinese) si basa su svariate verdure, ma soprattutto sul tofu, il famoso formaggio di soia.

E prima e poi, il tofu fritto è un passo che amante della cucina orientale e/o vegana deve fare.

Ci sono molte ricette per fare il tofu fritto, la più famosa è quello con salsa teriyaki, ma anche una semplice ciotola di riso al vapore con tofu fritto allo zenzero è deliziosa. Non parliamo poi del tofu fritto con salsa al agrodolce al miele.

Bene, se abbiamo stuzzicato la vostra curiosità, preparatevi, perché oggi si parte per l’Oriente, tofu fritto per tutti!

Ingredienti e dosi del tofu fritto

Per 6 persone

  • 600 grammi di tofu
  • 500 grammi di farina
  • 1 bottiglia di birra gelata
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di sale e pepe
  • olio per friggere

Come preparare il tofu fritto perfetto

Come avete visto dagli ingredienti la ricetta è completamente vegana, quindi niente paura, non serve nessun prodotto di origine animale.

Prima di tutto le dosi, se volete preparare un secondo piatto 100 grammi a testa sono pochini, di solito si accompagna il riso al vapore o qualche verdura saltata per completare il piatto combo.

Se volete offrire il tofu fritto come accompagnamento per l’aperitivo o come antipasto 100 grammi a testa sono più che sufficienti.

Setacciate in una farina, facendola cadere in una ciotola, condite con sale, pepe e 1 cucchiaio di bicarbonato, poi aggiungete la birra e mescolate. I più attenti di voi avranno notato la somiglianza con la pastella del fish and chips, sì esatto è proprio lei.

Non vogliamo una tempura, ma una bella pastella gonfia e spumosa per questo tofu fritto, quindi dateci dentro con il cucchiaio e poi mettete la ciotola in una bacinella piena di acqua ghiacciata.

Scaldate il vostro paiolo da fritto con 1 litro almeno di olio di arachidi e portate l’olio ad una temperatura di 170 gradi centigradi.

Tagliate il tofu a cubetti o fettine, condite con sale e pepe, passatelo nella farina, poi nella pastella e tuffatelo nell’olio.

Cuocete per 4-5 minuti girando i cubetti di tofu e poi scolatelo su carta assorbente e tamponate.

Servitelo con salsa di soia e cipollotto affettato.

E così avete preparato il tofu fritto, adesso vediamo due condimenti perfetti per esaltare questa sfiziosa ricetta orientale.

Tofu fritto con salsa agrodolce al miele

Tofu fritto con salsa agrodolce al miele e zenzero, cucina cinese, cibo cinese Mettete 5 cucchiai di miele in una ciotola, sminuzzate dentro 2 cm di zenzero fresco e un cucchiaino di aceto delicato po mescolate. Se avete il mirin ancora meglio. Mescolate e poi condite il tofu fritto con la salsina agrodolce. Questa ricetta è di origine cinese.

Tofu fritto con riso al vapore e salsa teriyaki

Cucina giapponese vegana, tofu fritto con riso al vapore, ricette giapponesei Più tagliente e pungente come gusto, ma perfetto per un pasto completo, piatto unico da asporto o per comfort food da pic nic. Per la salsa teriyaki mettete 60 grammi di salsa di soia
50 grammi di mirin e 30 grammi di zucchero in un pentolino, rimescolate e fate cuocere per 15 minuti e la salsa è pronta.

Quale vino abbinare al tofu fritto?

Scegliamo un bianco morbido e profumato come l’Isidor, l’incrocio Manzoni di Alessandro Fanti, un vignaiolo dall’incredibile talento, quando si tratta di vini bianchi.

Se volete abbinare un cocktail, il Gin Tonic è il drink ideale.

Photo credits