Wine Dharma

DharMag agosto 2016 Enoturismo: itinerari del gusto alla scoperta dei migliori vini italiani, perché tutte le strade portano al vino

Serrapetrona, enoturismo, cosa significa enoturismo, vacanze del vino Serrapetrona, opera di Claudio Scarponi Enoturismo. Una parola dal suono astruso e poco edificante, ma che in realtà cela tutto un mondo da scoprire.

Ma prima di tutto: cosa significa enoturismo? Turismo del vino, facile, ma siamo in Italia, patria di 200 vitigni autoctoni, di grandi vini rossi come il Barolo e il Nero d’Avola, di nettari deliziosi come il Gewurztraminer, ma anche di piccole gemme come la Vernaccia di Serrapetrona, che nasce tra le splendide colline delle Marche, tra Macerata e Matelica, a sua volta patria dell’omonimo, delizioso Verdicchio.

Vigneti, viaggi enogastronomici, turismo del vino, enoturismo in cantina I vigneti baciati dalle Dolomiti del Maso Bellaveder Leggere la mappa dei vini italiani è un piacere che va oltre la zona ricettiva del palato, coinvolge mente e fantasia e ci spinge a viaggiare, vigneto dopo vigneto, collina dopo collina, a solcare i mari per raggiungere le coste di Pantelleria o a scalare le Dolomiti per raggiungere piccole oasi annidate tra le rocce, come la cantina di Manni Nössing o il caveau di Arpepe.

Ma enoturismo non è solo un lento e giocondo girovagare per cantine e tra le vigne, è soprattutto conoscere persone che hanno tanto da dare, non solo vino, ma puro entusiasmo dionisiaco, che spesso sfocia in follia e dedizione degna di un monaco cistercense.

Sì perché un vignaiolo è spesso un sognatore che usa il vino come mezzo di espressione alchemica, alcuni sono taciturni, ma poi basta toccare il tasto giusto e scoprirete che non esiste alcun dio del vino.

È l’uomo che facendo il vino si avvicina per un attimo e sfiora il divino.

Vi diciamo questo solo per darvi un piccolo consiglio: fate visita ai vignaioli, non solo alle grandi attrazioni del vino. Certo, se non ci siete mai stati, una visita alle cantine Coppo, al Castello della Sala o agli svariati castelli del Chianti meritano, eccome, sono un pezzo di storia, ma ricordatevi che l’uva viene dalla terra.

E quale migliore mese se non il torrido agosto per scappare dalle spiagge o dalle ferrate per fare un salto in cantina? Non vi preoccupate, vi forniremo idee, itinerari enoturistici a iosa e consigli per rendere uniche le vostre vacanze!

Appassimento dei grappoli per Amarone, arele, cantine dell'Amarone, enoturismo Controllate la sezione itinerari e scegliete il viaggio che fa per voi! A parte i grandi classici come l’Amarone tour vi proponiamo percorsi meno battuti, ma dal potenziale enorme, come il viaggio nel Monferrato astigiano alla scoperta di Grignolino, Ruchè e Barbera.

Per quel che riguarda cocktail & barbecue estivi, niente paura, il vecchio Mike Lang, ci ha mandato fiumi di ricette barbecue per riscaldare la vostra fantasia. Come cocktail del mese invece vi proponiamo il Sedanito un cocktail glaciale, ottimo per rinfrescare le vostre notti estive!

Photo credits