Wine Dharma

DharMag agosto 2015 Grasshopper cocktail: la ricetta originale con ingredienti e dosi di un drink a base di panna e crème de menthe

Grasshopper cocktail, cocktail verde con panna crème de menthe ricetta cocktail Il Grasshopper è un cocktail particolare, atipico, a partire dal colore che riconoscerete subito per la sua veste verdolina.

La ricetta del Grasshopper è abbastanza semplice: due liquori (crème de menthe e crème de cacao) e panna, in parti uguali, più che un cocktail è quasi un frappè alla menta, sbilanciandoci potremmo dire un sorbetto.

Storia del Grasshopper cocktail

È un classico cocktail after dinner, quasi più un dolce, infatti la storia vuole che questi cocktail pannosi, gli altri due solo il Golden Cadillac e il Golden Dream siano nati negli anni 50 a New York per compiacere il palato delle stelle del cinema in cerca di sapori vellutati e delicati.

Grasshopper cocktail alcolico, cocktail verde con crème de menthe crème de cacao Oggi come oggi il Grasshopper, che tradotto è cavalletta, è un cocktail desueto, di vecchia concezione, ridondante e dal gusto monocorde, ma ciò non toglie che abbia un fascino ancora vivo, almeno una volta nella vita dovreste provarlo. Non ha una grandissima bevibilità, ma il suo gusto è unico, soprattutto se vi piace la menta.

Ingredienti e dosi del Grasshopper cocktail

  • 2 cl di crème de menthe
  • 2 cl di crème de cacao
  • 2 cl di panna fresca

Come preparare il Grasshopper cocktail

Cocktail alla menta, Grasshopper, cocktail più famosi, ricetta storiche Come avete visto con gli ingredienti non potete sbagliare, anzi se riuscite preparatene 2-3 alla volta così si mescola meglio la panna.

Comunque la ricetta è pronta in meno di 2 minuti: versate le due crème e la panna in uno shaker colmo di ghiaccio, chiudete e agitate con forza per 15 secondi, quindi versate in una coppetta ghiacciata.

Se volete decorate con una foglia di menta, basta tutto qui, niente di difficile.

Se vi piacciono i cocktail pannosi o un po’ decadenti, ecco il Ramos Gin Fizz, Porto Flip, il Brandy Egg Nogg, White Scugnizzo, l’Irish Coffee, il Grasshopper, il White Russian e il Golden Dream.

Photo credits