Wine Dharma

agosto 2014

DharMag agosto 2014 La cucina indiana abbinata al vino italiano

Taj Mahal, Agra, India. Viaggio in India e nei suoi sapori, la sua cucina. Il Taj Mahal, sontuoso come la cucina indiana Agosto è un mese sempre impegnativo. Ci sono le vacanze, lo snorkeling, le vacanze, bisogna pensare alla grigliata di Ferragosto e a quali birre stappare, l’abbronzatura, il beach volley: insomma un lavoraccio. Ma non temete, abbiamo pensato ad una serie di ricette, degustazioni di birre e vini e consigli per gli acquisti per rendere le vostre vacanze speciali. Soprattutto per il menù di Ferragosto.

Piatti indiani, le migliori ricette indiane, curry e stufati indiani, cucina Ma veniamo all’argomento di questo mese: la cucina indiana. Molti vi voi ci hanno chiesto un viaggio tra le spezie e i piatti della tradizione indiana e la proposta ci è sembrata intrigante. La grande sfida rappresentata dall’abbinamento del vino con spezie e sapori così avvolgenti, ma spesso piccanti, della cucina indiana merita un approfondimento. Ma ricordiamoci che siamo in estate e vi proporremo anche abbinamenti con le birre più adatte.

Cucina indiana: curry di pollo, lenticchie e riso basmati: le migliori ricette. Curry di pollo, riso basmati e lenticchie: combo divina! Il bello della cucina indiana è la facilità con cui è possibile riprodurre a casa i piatti più semplici senza fatica, ormai i vari ingredienti di base sono presenti in tutta Italia e i negozi di specialità indiane sono in ogni dove, altrimenti basta un click e tutto si trova online.

Affrontare un argomento così vasto è un’impresa ardua, considerato che la “cucina indiana” è a sua volta composta da almeno quattro grandi cucine, che corrispondono alle principali regioni dell’India. Ed è questa varietà, questa continua mescolanza di tradizioni, religioni e influenze culturali e climatiche a rendere unica la cucina indiana.

Pasto indiano con piatti vegetariani e nanna. Guida alla cucina indiana. Un tipico pasto vegetariano Partiamo dicendo che ci sono tre grandi religioni in India: i musulmani, che non mangiano maiale, i buddisti, ossequiosi vegetariani e gli indù, che considerano le vacche sacre. A questo uniamo una spolverata di sapori portoghesi, soprattutto nella regione occidentale che corrisponde agli antichi domini dei conquistadores e capirete che è meglio parlare di cucine indiane.

Ghi burro chiarificato indiano, ricette indiane con ghi, ghee, cucina indiana Nel nord dell’India dominano i sapori forti e i protagonisti della cucina sono lo yogurt, il ghi (burro chiarificato), la frutta secca. È molta diffusa anche la carne, specialmente l’agnello, la grande specialità del Kashmir.

Cocco, ricette con il cocco, cucina indiana, guida alla cucina indiana Nella regione sud è il cocco (e i suoi derivati) a tenere banco: troviamo una cucina molto speziata, con una serie infinita di peperoncini e spezie a condire molti piatti, soprattutto di pesce.

A est troviamo pesce a volontà e una buona dose di piccante, si iniziano a sentire le prime influenze della cucina cinese. Una tappa obbligatoria è in Bangladesh per deliziosi piatti di pesce e riso, anche se il culmine della cucina è rappresentato dai dessert a base di latte e yogurt.

Cucina indiana, le spezie indiane nella cucina indiana, ricette indiane, cibo La cucina del Kerala è un crocevia di sapori, una delle più stimolanti con un miscela incredibile di influenze e stili diversi, dove pesce, verdure, latte di cocco e spezie dominano incontrastati.

Chiudiamo segnalando una tappa a Delhi, dove “è nato” il tandoori, il bbq indiano, che significa semplicemente grande coccio. La parola è diventata simbolo di una cucina vecchia di millenni ed è comune a tutta la zona caucasica, vedremo che non esiste solo il chicken tandoori, ma tutta una serie infinita di piatti che ci ricordano ancora una volta quanto siano vicini i popoli, anche se ci sembrano lontani anni luce.

Photo credits