Wine Dharma

DharMag agosto 2013 Adios Motherfucker: la ricetta con ingredienti e dosi del cocktail più forte e alcolico di tutti i tempi

Adios Motherfucker cocktail, cocktail forte e molto alcolico, cocktail blu Il cocktail Adios Motherfucker è abbastanza recente, figlio degli anni 80 e la sua principale caratteristica è quella di essere blu, di un blu mare caraibico splendido. Il gusto è leggermente meno esaltante, visto che è una mistura fatta più per sballarsi che per gustare un buon cocktail.

Il concetto è quello di prendere i quattro principali distillati (gin, tequila, rum e vodka), mescolarli e camuffare il sapore con il blue curacao. Assomiglia molto al cocktail invisibile e al progenitore il Long Island cocktail, ma solitamente le dosi sono pompate al massimo.

Cocktail blue con tequila, gi, vodka, rum, cocktail forte per drinking game Attenzione l’Adios Motherfucker è uno dei cocktail più forti in assoluto e il suo grado alcolico è molto alto, da non sottovalutare.

Ve lo proponiamo più come pezzo di storia dei cocktail, non tanto da bere, visto che in giro trovate di meglio.

Adios Motherfucker cocktail, cocktail più alcolici e forti, cocktail blu Il nome deriva dal fatto che una volta che l’hai bevuto, parti, ti sballi, è come dire addio belli, ci vediamo domani con un colossale mal di testa…

Ingredienti e dosi del cocktail Adios Motherfucker

  • 1,5 cl di gin
  • 1,5 cl di rum bianco
  • 1,5 cl di tequila
  • 1,5 cl di Blue Curacao
  • 1,5 cl di vodka
  • 2,5 cl di succo di limone
  • 3 cl di sciroppo di zucchero

Come preparare il cocktail Adios Motherfucker

Spremete un limone e filtrate il succo.

Adios Motherfucker cocktail ricetta originale, con dosi e ingredienti, cocktail Mettete tutti gli ingredienti in un tumbler capiente, pieno di ghiaccio, mescolate delicatamente e decorate a piacere.

Bevete con moderazione!

Se volete assaporare veri cocktail e non miscugli tossici ecco qualche cocktail da provare: il Moscow Mule, il Mojito Cubano, il Tuxedo, il Gin Tonic, il Daiquiri, il Dry Martini

Photo credits