Wine Dharma

Malvasia Istriana 2015 cantina Dario Coos: recensione di un vino che sussurrava alle onde

Malvasia Istriana vino del Friuli cantina Dario Coos recensione commento prezzo La Malvasia Istriana è un vino splendido per profumi, intensità e raffinatezza. E in Friuli Venezia Giulia cresce che è una meraviglia, dando origine a vini salini, profumatissimi e di uno spessore interessante. Non aspettatevi un vinone bianco per gli arrosti di maiale, quanto un balletto, un sonetto sussurrato con grazia ed eleganza. I profumi sono scanditi con pulizia incredibile, i fiori sono infiniti e sentirete nel naso rincorrersi mille petali. In bocca è salata, scattante, polposa, ma sempre snella, mai ridondante o troppo corposa.

Se state cercando la definizione di finezza e piacevolezza in un vino, non aprite i manuali da sommelier, ma stappate la Malvasia Istriana di Dario Coos, chiudete gli occhi, annusate e poi assaggiatela. Vi illuminerete.

Abbiamo detto che non è che sia un vinone d’assalto, ma lo spessore e l’alcool non mancano, infatti se controllate nel retro dell’etichetta noterete che è un vino da 15,5 gradi. Non pochi per un vino bianco che all’apparenza potrebbe sembrare leggero.

Certo il corpo è scolpito nella mineralità, ma non è caldo o avvolgente, anzi mantiene rigore e pulizia espressiva. Ma avremo modo di parlare ancora di Malvasia Istriana, è un vino che negli ultimi anni non solo è in grande ascesa commerciale, ma che sa davvero come esprimere al meglio carattere e tipicità e tratti aromatici particolari. Non ultimi una seria di profumi di erbe aromatiche come salvia, timo e rosmarino. Non che i vitigni francesi tipo Chardonnay, Sauvignon e Pinot Grigio siano malvagi, anzi sono ottimi. Tuttavia la crescita di un vitigno autoctono, ok è un migrante “greco” trapiantato nel 1600 dai Veneziani, è da valorizzare e apprezzare, visto che offre un lato insolito, un nuovo protagonista in una zona densa di grandi vini bianchi come il Friuli.

Passiamo all’assaggio.

Colore

Giallo paglierino con riflessi verdolini

Il bouquet della Malvasia Istriana 2015 di Dario Coos

Naso delicato, declinato con eleganza e pulizia aromatica impeccabile. Frutto con mela, pesca, poi suggestioni minerali che si intrecciano ad erbe aromatiche a non finire, mughetto, ciclamino, fiori gialli. È complesso, avvolgente, ma sottile, non aspettatevi burro o calore o frutta tropicale. La connotazione è verde e tagliente, ma la caratteristica pazzesca sono i ritorni marini iodati. Persistenza eccellente.

Il sapore della Malvasia Istriana 2015 di Dario Coos

Se al naso è minerale in bocca è salato, tagliente, ma con il giusto spessore e polpa a non finire. È un vino dal fascino sottile, con ritorni aromatici precisi e molto coerenti con il naso, creando una simmetria perfetta tra sale e acidità. Lungo e gustoso il finale con ricordi di rocce, salvia e fiori.

Questa Malvasia Istriana di Dario Coos è un grand bel vino, tipico, franco, che sa esprimere al meglio l’eleganza sottile di un vino roccioso e affascinante come la Malvasia. Non aspettatevi un vinello smunto e slavato, questo è un caleidoscopio pronto ad esplodere.

Prezzo Malvasia Istriana 2015 di Dario Coos

15-20 euro, un prezzo accettabile per un vino ben fatto.

Abbinamenti consigliati per la Malvasia Istriana 2015 di Dario Coos

Piatti gourmet di pesce, salmone con verdure, grandi chef, vino bianco Tortelli di zucca alla mantovana, spaghetti alle vongole, spaghetti di riso con gamberi e verdure, maiale in agrodolce, vitello tonnato, ravioli di erbette alla parmigiana, risotto al tartufo, spaghetti alla carbonara, tagliatelle ai porcini.

Photo credits