Informazioni sull’uso dei cookie

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di terze parti per la visualizzazione di annunci pubblicitari. Se accetti questo avviso, fai scorrere questa pagina o accedi a un’altra pagina del sito, acconsenti all’uso di questi cookie. Per ulteriori informazioni o negare il consenso, consulta l’informativa sulla privacy.

Wine Dharma

Pedalando in Romagna in cerca di gusto

Municipio di Bertinoro, percorso di vino e cibo tra le colline della Romagna Municipio di Bertinoro Un wine & food tour incentrato sulle cantine e sui vitigni autoctoni della Romagna, che oltre ad ottimo cibo—salumi di Mora Romagnola, grigliate di Vitellone Romagnolo, formaggio di Fossa, Olio di Brisighella e mirabolanti piatti di pasta—vanta un’impressionante patrimonio vinicolo. Focus quindi su Sangiovese di Romagna, Albana, Centesimino, Famoso, Uva Ruggine, ma non solo, perché esploreremo una terra dove storia e arte si sono fuse con un paesaggio bucolico. Inoltre abbiamo selezionato i ristoranti più caratteristici che uniscono fantasia e capacità alla grande tradizione culinaria della Romagna.

Corso di cucina romagnola in agriturismo. Pasta al mattarello, tagliatelle. Master in tagliatelle e tortellini Tra le città che visiteremo spiccano Ravenna con i suoi magnifici mosaici; Faenza, la mecca delle ceramiche; la Terra del Sole, una piccola città metafisica nascosta tra gli Appennini e per finire Brisighella, splendido esempio di architettura medievale. In ogni zona andremo alla scoperta delle prelibatezze più sfiziose, visitando le cantine che meglio incarnano (imbottigliano) lo spirito di rinnovamento che sta portando alla ribalta il vino della Romagna.

La particolarità di questo wine tour è che, considerata la bellezza delle colline, raggiungeremo le cantine pedalando, ma non vi preoccupate, il tour è studiato per offrirvi la possibilità di scegliere tra uno percorso arduo, per chi ha molte energie da spendere, ed uno più agevole per godere del panorama in tutta tranquillità.

Programma

Day 1

Pedalare sulle colline della Romagna, da Imola e Rimini visitando cantine! Vigneti della cantina San Biagio Vecchio, sullo sfondo si staglia la Torre di Oriolo Dall’aeroporto di Bologna trasferimento nel nostro resort nel mezzo dei vigneti, sulle colline di Faenza: La Sabbiona, dove si producono vini tipici, ma anche uno Syrah sorprendente. Dopo pranzo, pedalata fino alla cantina San Biagio Vecchio, arroccata su una collina che domina tutta la vallata, dove trascorreremo un paio d’ore degustando ed esplorando questi splendidi vigneti, alcuni vecchi di 40 anni, per terminare con una sontuosa cena sulla terrazza panoramica del ristorante San Biagio Vecchio, dove lo chef Morini lavora sapientemente materie prime di grande qualità, tra cui molti presidi Slow Food.

Day 2

Chiesa di San Francesco, Ravenna. Guida e tour culinario di Ravenna Chiesa di San Francesco, Ravenna Ravenna. La città che un tempo fu capitale dell’Impero Romano d’Occidente. Potremo ammirare i mosaici di San Vitale e del mausoleo di Galla Placidia, quindi la Tomba di Dante e il giardino Fortebraccio e San Francesco. Pranzo alla Ca de Be’ osteria storica con una selezione di vini monumentale. Ritornando visiteremo Sant’Apollinare in Classe, una delle chiese romaniche più suggestive con mosaici mozzafiato.

Tutta la gamma dei vini della cantina Leone Conti, vini tipici di Romagna Passiti, un rosato, vini bianchi, barricati e non, la fantasia di Leone Conti non ha limiti Nel pomeriggio visita alla cantina Leone Conti, dove assaggeremo eccellenti bianchi a base di Albana di Romagna, ma anche Sangiovese e Centesimino, con un finale di passiti da sogno. Ritorno al nostro resort, corso di cucina per imparare tutti i segreti sulla pasta fresca fatta a mano e cena con vini abbinati.

Day 3

Nella mattinata Cantina Spinetta: Sangiovese, Albana di Romagna, Centesimino e infine i deliziosi passiti abbinati al Formaggio di Fossa. Quindi ci sposteremo a Brisighella per visitare questo incantevole borgo medievale arroccato sulle rocce. Pranzo in un ristorante tipico, Guercinoro, e poi passeggiata.

Rocca di Brisighella. Percorsi di gusto in Romagna, in bici alla scoperta dei La rocca di Brisighella annidata tra le colline Nel pomeriggio visiteremo un frantoio per assaggiare l’olio extra vergine di Brisighella, un prodotto di nicchia che viene da una produzione limitatissima, la prima in Italia a fregiarsi della DOP. Passeggiata tra gli ulivi, degustazione di olio, in seguito visita alla cantina Vigne dei Boschi, dove faremo un tour dei vini biodinamici di Paolo Babini: Syrah, Sangiovese, Albana, Riesling renano, tutti non filtrati, coraggiosi, dotati di un’anima eroica che rispecchia questo terroir roccioso.

Day 4

Veduta settecentesca della Terra del Sole. Itinerari enogastronomici in Romagna Veduta settecentesca della Terra del Sole Oggi il wine tour farà tappa nella Terra del Sole, una piccola gemma nascosta tra gli Appennini. Nata come città ideale, è rimasta intatta con lo scorrere dei secoli. La famiglia de Medici la fece erigere nel 1564 a difesa del confine nord della Toscana. Ma il vero tesoro ancora una volta sono i vini, che in queste colline sono austeri, affilati, ricchi di suggestioni minerali ed erbacee dovute ad un suolo ricco di fossili marini, argille, calcare e vene di gesso che danno grande consistenza al vino.

Nel pomeriggio visita alla Tenuta Pennita, dove ci attende un ottimo Sangiovese, un’originale blend di Sangiovese, Merlot e Sangiovese e un olio extra vergine di oliva letteralmente sublime, puro nettare dorato. Passeggiata nelle colline ricoperte di ulivi, vigneti e boschetti quindi ci potremo rilassare alla terme di Castrocaro.

Day 5

Santa Lusa, Albana di Romagna, vino tipico: viaggio tra le cantine di Romagna Oltre al Centesimino, Ancarani offre anche un'affascinante Albana da uve stramature Scampagnata tra le colline di Oriolo dei Fichi con visita all’antica Torre, quindi Cantina Ancarani con una buona selezione di autoctoni di Romagna, tra cui spiccano l’Albana da uve stramature, Santa Lusa, e l’Uvappesa, il Centesimino passito. Saremo ospiti della cantina per pranzo: piatti tipici della tradizione e grigliata colossale da accompagnare ad un sorprendente Cabernet Sauvignon.

Nel pomeriggio visita al Museo delle Ceramiche di Faenza, tour della città che prevede Palazzo Milzetti, Duomo e piazza. Cena alla Baita, il migliore ristorante della città, con una carta dei vini commovente.

Day 6

Bertinoro, rocca e passeggiata tra i palazzi medievali. Nel pomeriggio visita all’Eremo di Camaldoli oppure a caccia di tartufi nei boschi.

Day 7

Cantina Tre Monti e pranzo al ristorante Vicolo Nuovo nel centro di Imola. Nel pomeriggio passeggiata per visitare i palazzi storici, la chiesa di San Domenico e la famosa rocca, dove ha sede un museo con oltre 600 armi originali.

Day 8

Piazza del Nettuno, Bologna. Tour culinario e artistico di Bologna Piazza del Nettuno, Bologna Gita a Bologna per visitare il centro storico con le due torri, San Petronio, Santo Stefano e poi c’è solo l’imbarazzo della scelta tra la Pinacoteca, il museo di Morandi o quello medievale. Pranzo da Cesari, storico ristorante della tradizione bolognese e fine del tour.

Per chi desidera è possibile continuare ad esplorare: ancora un paio di giorni a Bologna, le cantine dei Colli Bolognesi e poi Parma e la Malvasia dei Colli Parmensi.

Photo credits