Informazioni sull’uso dei cookie

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di terze parti per la visualizzazione di annunci pubblicitari. Se accetti questo avviso, fai scorrere questa pagina o accedi a un’altra pagina del sito, acconsenti all’uso di questi cookie. Per ulteriori informazioni o negare il consenso, consulta l’informativa sulla privacy.

Wine Dharma

DharMag luglio 2014 Come preparare il margarita frozen al cocomero

Margarita frozen all'anguria. Cocktail con anguria e tequila in coppetta. Il Margarita è uno dei cocktail più famosi al mondo. Questa semplice mistura di Tequila, Cointreau e succo di lime ha fatto la storia dei cocktail e continua ancora oggi a sedurci. Ma il Margarita è perfetto anche per esaltare la frutta estiva, diventando un Margarita frozen.

Oggi vi proponiamo un Margarita frozen all’anguria leggermente diverso dal solito, con il Midori che va a sostituire il triple sec. Entrambi hanno la funzione del dolcificante, con aromi diversi però, il Midori è più dolce ed è a base di melone, mentre il triple sec è un a base di arance amare. Gusti diversi, ma il risultato è sempre un drink fresco e delizioso, ancora più aromatico, con un buon equilibrio tra grado alcolico e dolcezza. Il cocomero non è mai stato così buono…

Ingredienti e dosi per il Margarita frozen all’anguria

Anguria e tequila, margarita frozen all'anguria, ricetta cocktail con midori

  • 150 grammi di cocomero privato dei semi e ridotto a cubetti
  • 60 ml di Silver Tequila
  • 15 ml di Midori, liquore di melone
  • 15 ml di succo di lime
  • 15 ml di sciroppo di zucchero
  • ghiaccio tritato

Come fare il Margarita frozen all’anguria

Margarita frozen al cocomero. Il cocktail con tequila, cocomero e lime. Ricetta. Mettete tutti gli ingredienti in un mixer, frullate per 10 secondi a velocità alta e poi versate il cocktail nella coppetta da Margarita frozen.

Altri cocktail con la tequila da provare: Tequila Sunrise, Angelo di fuoco, La Fenice, Pocholito, Agua de Vita, Bocca di Rosa, Cocktail Sirenita, Devil’s Tongue al peperoncino e ovviamente il vecchio Margarita.

Photo credits