Informazioni sull’uso dei cookie

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di terze parti per la visualizzazione di annunci pubblicitari. Se accetti questo avviso, fai scorrere questa pagina o accedi a un’altra pagina del sito, acconsenti all’uso di questi cookie. Per ulteriori informazioni o negare il consenso, consulta l’informativa sulla privacy.

Wine Dharma

DharMag dicembre 2014 Tortelli piacentini di ricotta: la ricetta originale

Tortelli piacentini di ricotta: la ricetta originale con ingredienti, dosi, foto I tortelli piacentini di ricotta, chiamati in dialetto turtéi sono il grande piatto della tradizione, un piatto di magro, senza carne, creato per il venerdì. Ma non pensate che siano i soliti tortelli, per due golose ragioni, la forma particolare a caramella e il ripieno ricco e sontuoso, un trionfo di formaggio e burro, se siete allergici al lattosio state alla larga, ma se amate il formaggio allora è la ricetta per voi!

La ricetta prevede un ripieno di ricotta, formaggio Grana Padano, uova, mascarpone e spinaci, che poi viene richiuso tra due veli di sfoglia emiliana e per finire si intrecciano le estremità per dare la caratteristica forma a caramella.

I tortelli piacentini sono un piatto antichissimo, la ricetta risale al Medioevo, anche Boccaccio ci parla dei piasentini, ma la forma del tortello attuale sarebbe da imputare al nobile Bernardo Anguissola, il quale nel 1351, per stupire un ospite illustre come Petrarca, chiese al proprio cuoco di dare nuova e più raffinata forma al classico tortello.

Ingredienti per i tortelli di ricotta alla piacentina

Per la Pasta

  • 250 grammi di farina 00 di grano tenero
  • 3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • 3 uova
  • sale q.b.

Per il ripieno

  • 250 grammi di ricotta fresca tipo romana
  • 150 grammi di spinaci lessati e tritati
  • 100 grammi di mascarpone
  • 6 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 uovo
  • sale q.b.

Per condire

  • 80 grammi di burro
  • 8 foglie di salvia
  • 4 cucchiai di Parmigiano grattugiato

Come fare i tortelli di ricotta piacentini

Ripieno per i tortelli di ricotta e spinaci: come preparare la pasta ripiena. Preparate il ripieno dei tortelli amalgamando bene tutti gli ingredienti in una bastardella. Disponete la farina a montagnola sulla spianatoia e fate un buco nel centro dove metterete le uova, l’olio, e il sale.

Iniziate ad impastare aiutandovi con una forchetta, quindi a mano, fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Coprite con la pellicola e mettete in frigorifero per 30 minuti.

Ripieno di ricotta e sfoglia emiliana per i tortelli di ricotta piacentini. Controllate l’impasto, che deve avere una buona elasticità. Tirate una sfoglia sottile ed elastica, ritagliate dei quadrati di circa 5 centimetri e disponete al centro il ripieno.

Caramelle piacentine ripiene di ricotta, formaggio, spinaci e mascarpone. Partendo da uno degli angoli, sovrapponete la pasta, alternandola, formando una “treccia”, fino a raggiungere l’estremità opposta in modo che il tortello risulti a forma di caramella.

Cuocete i tortelli per 4 minuti in abbondante acqua salata, scolateli e disponeteli nei piatti singoli e cospargete con Parmigiano Reggiano. In un piccolo tegame fate sciogliere dolcemente il burro aromatizzandolo con le foglie di salvia e condite i tortelli.

Quale vino abbinare ai tortelli di ricotta piacentini?

Restiamo sui Colli di Piacenza e scegliamo un vino bianco fiorito e sapido per tagliare burro e formaggio e aggiungere un tocco rinfrescante: la Malvasia Frizzante, Donna Enrica della cantina Enrico Loschi è il vino ideale.

Cocktail Americano, cosa abbinare ai tortelli di ricotta piacentini Se volete abbinare un cocktail, l’Americano è perfetto!

Photo credits